LE LUCI DI BRUXELLES

Scritto da admin on . Postato in Coppia, Destinazioni, Weekend

Cosa Vedere a Bruxelles: Bulles lumineuses géantes place Stéphanie

BRUXELLES, Belgio. E’ “L’Impero delle luci”, una delle maggiori opere di Renè Magritte, che descrive meglio la surreale atmosfera del centro di Bruxelles.
Accattivante e originale, città cosmopolita e tollerante, qui ogni fermata della metropolitana è contraddistinta da un’opera contemporanea o una decorazione muraria ad esprimere la sensibilità artistica della capitale.
La patria di Tin Tin mostra una galleria di fumetti a cielo aperto sulle facciate di palazzi art decò tra cui il Centre Belge de la Bande, che ospita il museo del fumCosa vedere a Bruxelles: Plaisirs d'Hiveretto.

Da non perdere casa Horta patrimonio dell’umanità, casa e museo dedicati alla vita e ai lavori dell’artista belga Victor Horta, architetto avanguardista di edifici art nouveau.
Piazza Grande? La più bella al mondo secondo Victor Hugo, frutto dei successi del fiorente commercio, come testimoniano i numerosi palazzi delle corporazioni e l’antico municipio in stile gotico.
Ben cinque piani sono dedicati a Renè Magritte, con il suo museo inaugurato nel 2009, oltre 200 opere dell’artista belga tra tele, gouache, sculture, manifesti pubblicitari, film.
Non solo arte a Bruxelles la quale, dopo aver ospitato l’anno della gastronomia nel 2012, riscopre la passione per la buona cucina.
Le novità segnalate dalla “Guida Michelin 2012” sono lo Chalet de la fộret dello chef Pascal Devalkneer e Jaloa di Gaetan Colin.
Due nuove star della cucina belga si sono rivelati Nicolas Darnauguilhem, del bistrot Neptune e Chez Léon, un locale storico tra quelli dei ristoranti di moules-frites.Cosa vedere a Bruxelles: Chocolats Grand'Place
La sera si cena nella Grand Place e nella turistica rue des Bouchers.
In Place Sainte-Catherine si trovano i migliori ristoranti di pesce, tra cui La Belle Maraîchère.
Gli interni art nouveau abbelliscono La Quincaillerie  nella zona trendy di Châtelain, mentre il design contemporaneo contraddistingue Cospaia vicino all’elegante Avenue Louis.
A Bruxelles anche il cioccolato ha fatto la storia, era il 1912 infatti quando Neuhaus inventò la prima pralina di cioccolato morbida al rum.
Oggi la Maison de Maitres Chocolatiers vanta 60 tipi diversi di bonbon ripieni, creazioni dei migliori maestri del cioccolato.
Da Zaabär nella Chaussée de Charleroi si tengono corsi per grandi e piccoli pasticceri. Qui scoprirete le spezie provenienti da tutto il mondo e imparerete a personalizzare una barretta di cioccolato.
Anche quest’anno si festeggia a febbraio il Festival internazionale dei film d’amore, con la proiezione di pellicole in lingua originale.

 

COSA PORTO NELLA MIA VALIGIA
Fumetti, manga, serigrafie introvabili, posters presso la Libreria Jaune.
Cioccolatini che paiono piccole opere d’ arte coniugano simpatia, gusto e tradizione presso la cioccolateria Wittamer.
Dove potete trovare degli omini alti due mele o poco più se non nel negozio ufficiale dei Puffi?

Cultura o diletto
National Botanic Garden offre un Herbarium vastissimo consultabile on line, un giardino d’inverno tra i più grandi al mondo, simbolo dell’ architettura in stile dell’ art noveau belga, nella caratteristica struttura di acciaio e vetro delle eleganti Serre Reali Laeken.
Disponibile anche un piccolo itinerario guidato nel parco alla ricerca delle gemme floreali, degli angoli dai colori caratteristici e dei profumi che non ti immagineresti mai, dal 5 gennaio al 20 marzo.
Il Museo della Marionetta dove sono conservati vecchie bambole che intrattenevano grandi e piccini  e The Theatre de marionnettes de chez Toone una birreria che la sera si trasforma in teatrino con spettacoli d’ intrattenimento.
Street art lungo 47 muri della città, interamente dipinti con Tin Tin e altri personaggi dei fumetti; scegliendo una tra le tre diverse visite guidate disponibili presso il Museo Belga del Fumetto.
Yves Saint Laurent in una mostra di abiti che hanno fatto storia dal 30/1 al 5/05 al Cultural Centre in Place Royale.

 

Alberghi per tutti i gusti
Vintage Hotel ***
Per gli appassionati dello stile, entrare in questa palazzina di mattoni rossi è come fare un salto nel passato alla riscoperta degli anni ’60-’70 .
White Hotel***
Giovane e trendy questo monocromatico albergo situato a sud della Grand Place è arredato con opere di giovani artisti emergenti della scena belga.
Royal Windsor Luxury Hotel*****
Affacciato sulla Grand Place è caratterizzato oltre che dalla posizione centrale, da camere provviste di letti a baldacchino e lavandini in marmo scuro.

 

Ristoranti per tutte le tasche

Brasserie Verschueren
Poco pretenzioso è considerato un posto dove comunque poter rifocillarsi senza preoccuparsi del conto.
11-13 Parvis de Saint-Gilles Voorplein 1060 -Bruxelles
Tel: +32(0) 2 539 40 68
Ricotta & Parmesean
Pareti coperte di grattugge e altri accessori da cucina, d’ispirazione italiana, come la vespa che porta a casa le ordinazioni; ricette semplici con ingredienti freschi a prezzi adeguati.
Restaurant Jaloa Gastronomique
Cura impeccabile per uno dei ristoranti segnalati dalla guida Michelin 2012. Prezzo medio per un menù: 90 euro.Plaisirs d'Hiver

 

Notizie Utili
Ente del Turismo Bruxelles Vallonia
viale Vittorio Veneto, 28
20124 Milano
Tel.: +39 02.860566
Fax : +39 02.876396
E-mail: info@belgioturismo.it

 

Carlo Ingegno

Tags: , ,

Avatar

admin

This information box about the author only appears if the author has biographical information. Otherwise there is not author box shown. Follow YOOtheme on Twitter or read the blog.