La Valtellina è un vero e proprio paradiso per gli appassionati delle due ruote, con i suoi numerosi passi su strada e le famose salite di Stelvio, Gavia e Montirolo, simbolo del Giro d’Italia. Raggiungerla ed esplorarla non è mai stato così semplice.

VALTELLINA A PEDALI

Scritto da Lucrezia Della Volpe on . Postato in Coppia, Single, Sport & Viaggi, Weekend

La Valtellina è un vero e proprio paradiso per gli appassionati delle due ruote, con i suoi numerosi passi su strada e le famose salite di Stelvio, Gavia e Montirolo, simbolo del Giro d’Italia. Raggiungerla ed esplorarla non è mai stato così semplice.

La Valtellina è un vero e proprio paradiso per gli appassionati delle due ruote, con i suoi numerosi passi su strada e le famose salite di Stelvio, Gavia e Montirolo, simbolo del Giro d’Italia. Raggiungerla ed esplorarla non è mai stato così semplice. 

La Valtellina è un vero e proprio paradiso per gli appassionati delle due ruote, con i suoi numerosi passi su strada e le famose salite di Stelvio, Gavia e Montirolo, simbolo del Giro d’Italia. Raggiungerla ed esplorarla non è mai stato così semplice.

Valtellina, Italia.
Un weekend in montagna, d’estate o d’inverno, è sempre una fuga perfetta dalla città. Ancora meglio poi se si approfitta dell’aria salubre e fresca dei monti per dedicarsi ad un bel programma di sport all’open air.

La Valtellina è un vero e proprio paradiso per gli appassionati delle due ruote, con i suoi numerosi passi su strada e le famose salite di Stelvio, Gavia e Montirolo, simbolo del Giro d’Italia. Il Magazine Valtellina Bike propone questi e molti altri percorsi ciclabili e ciclopedonali in alta quota che attraversano il Parco Nazionale dello Stelvio e i meravigliosi terrazzamenti di vigneti: il sentiero Rusca, le ciclabili dell’Alta Valtellina e la Via dei Terrazzamenti, per citarne alcuni. A valle, la Ciclabile Valchiavenna e il sentiero Valtellina costeggiano rispettivamente i fiumi Mera e Adda, a partire da Bormio fino a sfociare nel lago di Como.

La Valchiavenna offre ben tredici percorsi diversi, tra cui 300 chilometri di piste mountain bike o da strada, su sterrato o su asfalto, a 2.115 metri di altitudine nel Passo dello Spluga o tra i boschi di Madesimo. Per rifocillarsi dopo tanto sport? Il Lago Azzurro, un piccolo bacino alpino circondato da una folta pineta, un paesaggio suggestivo dove rinfrescarsi e rilassarsi. 

I più esperti – e amanti delle forti pendenze – possono seguire il percorso sui Monti di Villa di Chiavenna, alternando strade asfaltate e sterrato su salite e discese impegnative. Un percorso da vero cicloturista è invece la Ciclabile di Madesimo, per esplorare il territorio imbattendosi in villaggi, giardini rigogliosi e caratteristiche chiesette immerse nel verde, come quella dedicata a San Rocco. Agli amanti del brivido sono invece dedicate le piste di downhill al Made Bike Park che, oltre a percorsi di diversi livelli di difficoltà, offre un campo scuola – lo skill park –  per muovere i primi passi sulle due ruote. 

La Valtellina è un vero e proprio paradiso per gli appassionati delle due ruote, con i suoi numerosi passi su strada e le famose salite di Stelvio, Gavia e Montirolo, simbolo del Giro d’Italia. Raggiungerla ed esplorarla non è mai stato così semplice.

Un giro tra i passi alpini del Parco Nazionale dello Stelvio lontano da smog e motori è il sogno reso possibile dal progetto Enjoy Stelvio National Park. Otto giornate nei mesi estivi in cui i passi del Mortirolo, Gavia, Stelvio e Cancano saranno chiusi al traffico per lasciare spazio a percorsi ciclabili e di Trekking. L’iscrizione è gratuita e consente di usufruire dei servizi di noleggio di bici, e-bike ed attrezzatura. L’appuntamento di chiusura del programma è previsto per il 1 Settembre, in concomitanza della manifestazione ciclistica Contador Day. Gli eventi, però, non finiscono qui: l’8 Settembre Vincenzo Nibali, campione siciliano, sarà testimonial della Giornata dedicata al Mortirolo e accompagnerà i più temerari nella scalata del passo più famoso tra i ciclisti. 

Raggiungere la Valtellina ed esplorarla a tutto tondo non è mai stato così semplice: i percorsi sono raggiungibili in treno, con la possibilità di portare con sé la propria bicicletta personale. In alternativa, è possibile noleggiare, presso uno dei 6 punti di noleggio Valtellina Rent a Bike, biciclette, mountain bike, city bike, e-bike a pedalata assistita, tandem e addirittura carrelli per il trasporto dei più piccoli. Informazioni, itinerari e dati tecnici sono disponibili gratuitamente nella nuova Guida E-Bike in Valtellina dal sito www.valtellina.it
Buona avventura a pedali!


Lucrezia della Volpe

Tags: , ,

Lucrezia Della Volpe

Lucrezia Della Volpe

Laureata in Economia ma fin da bambina appassionata di arte. Nei weekend liberi approfitta per fare le valigie e partire alla scoperta di posti nuovi. In alternativa, esce di casa con il naso all’insù, per guardare ogni giorno ciò che la circonda come se fosse la prima volta. Amante dei buoni sapori, condivide la sua passione per il cibo attraverso il food-blogging. Da sempre interessata al mondo della comunicazione, considera Milano il trampolino di lancio verso il suo futuro. Nonostante tutto, fatica ancora un po’ a vivere lontana dal mare e appena può scappa al sud: ad Aversa, città della Campania dove è cresciuta, o in Salento, la terra che considera la sua seconda casa.