Vacanza in Svizzera, perché il Cantone di Vaud

Vacanza in Svizzera, perché il Cantone di Vaud

Scritto da Carlo Ingegno on . Postato in Appuntamenti, Destinazioni, Weekend

Itinerario alla scoperta del Cantone di Vaud, incrocio di grandi storie d’amore; l’eclettica Losanna con il nuovo distretto delle arti che ha valso alla città il premio come “Destination culturale emergente del 2022”; i vigneti del Lavaux, passando per Vevey e Montreux. Ma non è finita, udite, udite: troverete vantaggiose offerte negli alberghi di Montreux Riviera.

Losanna, Canton Vaud, Svizzera.

Grandi storie d’amore tra imperdibili scenari

Canton Vaud, incrocio fatale di grandi storie d’amore”, sembra il titolo di un film, in realtà questo affascinante angolo della Svizzera è stato per anni epicentro di eventi amorosi e non solo. Dalla star di Hollywood Audrey Hepburn che qui visse il suo ultimo grande amore con l’affascinante attore olandese Robert Wolders, e pensò poi bene di trascorrervi da queste parti gli ultimi anni della sua vita. Fu anche il luogo che incrociò le vite del grande compositore e direttore d’orchestra Igor Stravinski con Coco Chanel, pare nel periodo della creazione dell’inconfondibile Chanel N.5. David Bowie scelse il municipio di Losanna per sposarvi la bellissima modella Mohamed Abdulmajid. Mentre le note di Freddie Mercury, i romanzi di George Simenon e le coreografie di Maurice Béjart hanno trovato inspirazione tra questi fascinosi scenari.

Charlie Chaplin e la moglie Oona sono invece ritratti sorridenti (in impeccabili statue di cera) a Chaplin’s World, la villa-museo a Vevey. Il museo, nel quale il celebre comico ha vissuto per 25 anni fino agli ultimi anni della sua vita.

“Plataforme 10”, una vera e propria piattaforma culturale

Dopo circa tre anni tra restrizioni e regole anticovid si può ricominciare a guardare senza troppe apprensioni oltre i confini italiani e dirigersi verso le meritate vacanze estive.
Il Cantone di Vaud  si trova nel cuore della Regione del Lago di Ginevra (o Lemano) ed è il quarto più grande per dimensioni tra i cantoni della Svizzera. Intorno i cantoni di Ginevra, Neuchatel, Friburgo, Bernese e Vallese.

Losanna, Destinazione Culturale Emergente 2022”. Non si può non partire da questo riconoscimento, soprattutto per gli appassionati del mondo dell’arte, perché Losanna è stata di recente premiata a Berlino come Destinazione culturale emergente 2021/2022, grazie a Plataforme 10, il nuovo quartiere delle arti di Losanna.

Lo troverete a pochi passi dalla stazione ferroviaria, dove sarete sorpresi da due spettacolari edifici bianchi super moderni, 25 mila metri quadrati tra pittura, fotografia e design. Plataforme 10 comprende tre importanti musei di Losanna: il Mcba, Museo cantonale delle Belle Arti, Photo Elysée, 3.800 metri quadrati dedicati alla fotografia, con 1 milione 200 mila immagini dal 1840 al digitale, e il Mudac, Museo del design e delle arti applicate contemporanee. Un vero e proprio polo delle arti. Numerosi gli artisti di fama internazionale presenti, come gli impressionisti francesi da Degas, Monet a Cézanne, o quelli locali come Felix Vallotton pittore nato a Losanna e legato agli eredi di Gauguin. Va segnalata un’importante donazione, le 100 fotografie del celebre fotoreporter di guerra americano David Douglas, di cui molti di voi ricorderanno il bellissimo ritratto dedicato a Pablo Picasso nel suo storico atelier.

Intorno l’area troverete ampi spazi per il tempo libero, spettacoli e concerti, come pure locali dove ritrovarsi per brunch e aperitivi.
Info: www.plateforme10.ch

Il centro storico di Losanna

Ed eccoci nella città vecchia di Losanna, dove pulsa il cuore della Svizzera Romanda, qui gli scorci sono davvero suggestivi, le così dette “Stradine della Cité”, potreste incamminarvi verso la Place de la Palude, con la bella Fontana della Giustizia e l’orologio murale un orologio a carillon che scandisce suoni e animazioni percorrendo la storia del Cantone di Vaud. 

Da li incamminatevi lungo la Scalinata del mercato, che vi porta attraverso edifici medievali e rinascimentali verso la Cattedrale di Notre Dame, uno dei maggiori capolavori gotici dell’intera Svizzera. Prima di raggiungere la torre campanaria, vale la pena ammirare il bellissimo rosone (Patrimonio Artistico Europeo), con 105 tasselli, tra simboli divini e segni zodiacali e poi il maestoso organo con settemila canne, progettato dal nostro compatriota Giorgetto Giugiaro. Arrivati su alla torre campanaria, raggiunta dopo 224 interminabili scalini, sarete però estasiati dall’ imperdibile vista delle Alpi (quest’anno meno bianche del solito) dove contrastano le verdi colline che si riflettano nelle limpide acque del lago Lemano. Infine non perdetevi Place de La Palud, probabilmente la piazzetta più bella del centro storico.

Dove le viti si specchiano nell’azzurro del lago

Facilmente accessibile con i mezzi pubblici o in auto, lo vedrete anche dal treno che da Milano vi porta a Losanna, è il territorio di Lavaux. Iscritto al patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 2007, è uno dei vigneti più spettacolari del mondo.

Potrete percorrere gli innumerevoli sentieri del vino, in un territorio che comprende: 830 ettari, 400 chilometri di muri, 10.000 terrazze distribuite su 40 filari di viti che si ergono a picco sull’inconfondibile azzurro del lago di Lemano. Un interessante percorso dove praticare escursioni, lungo villaggi e paesaggi unici. Qui in zona sono poi numerose le cantine ed enoteche disponibili per degustazioni e visite, grazie anche all’organizzazione del Patrimonio Mondiale di Lavaux.
Info: https://www.lausanne-tourisme.ch/it/scoprire/i-vigneti-terrazzati-del-lavaux-unesco/

A casa di Charlie Chaplin

Un luogo da non perdere nel Cantone di Vaud è sicuramente il rifugio del grande Charlie Chaplin. al Manoir de Ban, la bellissima dimora ottocentesca fa parte oggi del Chaplin World’s, sede di uno spazio di cultura e divertimento, per curiosi e appassionati del cinema del grande Charlot. Immersa nel verde sulle colline di Vevey, accolse l’artista gli ultimi 25 anni della sua vita con la moglie Oona e i loro otto figli.

Durante la visita troverete oltre 30 personaggi di cera, impeccabili realizzazioni “umane” che a tratti quasi si confondono con il pubblico. Durante il lungo percorso potreste assistere alle più famose proiezioni di film, ricostruzioni di scene, effetti speciali, esperienze multimediali, il tutto accompagnato da un’acustica impeccabile che contribuisce a farvi rivivere le maggiori opere di Chaplin in un’atmosfera davvero originale. Scoprirete la vita di un uomo orgoglioso delle proprio lavoro, amante della propria famiglia ed entusiasta dei propri amici, come simboleggiano le centinaia di fotografie che potrete ammirare lungo il percorso.

Vivrete un viaggio spettacolare e divertente, a tratti anche commovente, dove sarete catapultati nel mondo dell’artista per scoprire il suo ruolo di uomo e attore, attraverso un percorso unico al mondo.

Per completare la visita delle opere dedicati a Chaplin, sul lungo lago di Vevey troverete la sua storica statua, eretta in sua memoria, intorno fiori colorati fanno bella mostra con il blu inconfondibile del lago Lemano.
Info: https://www.chaplinsworld.com/

Il Castello di Chillon

Pare che l’isolotto roccioso che ospita il castello di Chillon, vicino a Montreux, fosse abitato già nell’età del bronzo, passò dai Savoia ai Bernesi per poi finire ai Valdesi. Oggi è il monumento più visitato della Svizzera.

Per la cronaca è stato uno dei pochi castelli dove il passaggio di proprietà non ha mai conosciuto conquiste, guerre o battaglie varie, ma solo accordi pacifici.

All’entrata compreso nel biglietto troverete un’ottima audio guida anche in italiano, soluzione ideale per visitarlo.

Il percorso è abbastanza semplice, passerete dalle segrete dove ammirare le scenografiche volte, ai magazzini del vino, per poi giungere lungo il percorso della ronda, lunghi passaggi in cima al castello che si susseguono per l’intero perimetro. Durante il giro c’è poi l’accesso alle sale, dai soffitti sapientemente affrescati. Vi consiglio di giungere però fin su alle torri, dalle quali potrete ammirare uno dei panorami più straordinari sul Lago di Lemano.
Il castello di Chillon ha ospitato volti e storie illustri, come il patriota ginevrino Francois Bonivard che ispirò Lord Byron nel libro “Il Prigioniero di Chillon”. Ma non fu l’unico, il castello attirò anche scrittori e filosofi come Jean-Jaques Rousseau nel romanzo “Giulia o la Nuova Eloisa”. Successi che mobilitarono le teste coronate di mezza Europa, tutti alla scoperta del Castello di Chillon, fino ai giorni d’oggi.
Info: https://www.lausanne-tourisme.ch/it/scoprire/il-castello-di-chillon/

IL TACCUINO DI AGENDA VIAGGI

L’Estate si fa dolce sulla riviera svizzera: Offerta speciale, 3 notti al prezzo di 2 a Montreux Riviera!

Dal 18 luglio fino al 31 ottobre 2022, prenotate 3 notti al prezzo di 2 in uno degli hotel di Montreux Riviera. Prendetevi il tempo per scoprire tutte le bellezze della regione e vivere la Dolce Riviera. Prenotazioni sul sito www.montreuxriviera.com

Sul posto, approfittate dei numerosi vantaggi della Montreux Riviera Card! Vi verrà consegnata gratuitamente al vostro arrivo in hotel e vi permetterà di viaggiare all’interno della regione e di scoprire musei, attività ed esperienze a tariffe ridotte.

INFO sulla Montreux Riviera Card: https://www.montreuxriviera.com/fr/Z12398/montreux-riviera-card

APPUNTAMENTI

Tre eventi da non perdere nel Cantone di Vaud

Ailyos : Creato nel 2018, “Ailyos Art et Nature” è un concept nuovo e originale per fare dialogare tra loro la natura e l’arte. Opere effimere d’arte contemporanea nelle Alpi, fino al 23 ottobre 2022.
Per la quinta edizione in programma dal 1 luglio a fine ottobre, il tema di riferimento sottoposto è stato quello del ”TOTEM”.www.ailyos.com

Biennale Images Vevey, dal 3 al 25 settembre 2022 – festival di fotografia en plein air. Il Duomo di Milano sarà tra i grandi protagonisti di questa edizione! Il Festival d’arts visuel Images è il primo festival della fotografia en plein air in Svizzera.
La manifestazione, totalmente gratuita, vuole essere allo stesso tempo un grande museo a cielo aperto e una piattaforma di qualità per artisti svizzeri ed internazionali. www.images.ch

Freddie Mercury Celebration Days, Montreux dal 2 al 5 settembre 2022
In parallelo ai Freddie Tours, organizzati tutto l’anno, (www.freddie-tours.com ), i Freddie Celebration Days organizzano tutta una serie di eventi attorno all’anniversario di Freddie Mercury il 5 settembre. Il tema di quest’anno è “A Party in Heaven”, in riferimento all’album “Made In Heaven”, con una grande sorpresa che verrà svelata il primo giorno dell’evento.

Qui il programma completo: https://www.montreuxcelebration.com/fr/fcd-2022

Ulteriori informazioni:

https://www.lausanne-tourisme.ch/it/
https://www.region-du-leman.ch/en/
https://www.myswitzerland.com/it-it/

Photo Carlo Ingegno

Tags: , ,

Carlo Ingegno

Nato a Napoli, si trasferisce per amore a Buenos Aires dove ci rimane per ben dodici anni. Qui la prima esperienza lavorativa, nell'editoriale Rizzoli, che aveva acquistato nella città tanto amata da Jorge Luis Borges una nota casa editrice. Negli anni ‘80 torna in Italia, a Milano, questa volta per lavoro in Rcs, dove si occupa di immagine e grafica. Inoltre viaggia, fotografa e scrive storie dal mondo con approccio esplorativo sempre attento ai dettagli. Oggi dirige Agenda Viaggi con un gruppo di persone molto speciali. Vive a Monza ma spesso si sposta a Verzimo, un paesino del XI sec. in provincia di Vercelli, in una casa piccola, soleggiata, per metà ristrutturata, un giardino incolto e mobili tutti diversi per epoche e stili, come la vecchia tavola da surf testimone di lunghe cavalcate sulle onde in California o come l'eccentrico menù del caffè Granola a Copenaghen, la foto scattata alla cisterna di vetro colorata da Dumbo, Brooklyn, dell'artista Tom Fruin, e le belle stampe che immortalano la piacevole solitudine sulla spiaggia di Margate nella contea del Kent in Inghilterra.