L’OUTDOOR IN SVIZZERA SI TINGE DI ROSA

Scritto da Elena Bianco on . Postato in Sport&Turismo

Cordata al femminile in vetta al Breithorn, nella catena montuosa del Monte Rosa

Svizzera.
Una Svizzera al femminile. Fatto ancora più significativo perché quest’anno nella Confederazione si celebrano i 50 anni del suffragio universale alle donne.
E allora l’8 marzo, giornata della Festa della donna, è stata lanciata la campagna 100% Women, perché «In Svizzera le donne devono avere la possibilità di sfruttare tutto il loro potenziale – anche durante le vacanze. L’obiettivo è di fare rete e offrire loro l’opportunità di vivere nuove esperienze e di esplorare la Svizzera da nuove prospettive, in particolare nell’ambito degli sport outdoor». Così Letizia Elia, Responsabile Business Development e membro del Comitato direttivo di Svizzera Turismo spiega la nuova campagna internazionale.

La campagna si compone sostanzialmente di due elementi.
100% Women Peak Challenge per rendere possibile alle donne nuove frontiere dell’avventura outdoor. Vuole cioè letteralmente portare le donne in vetta, sui 48 quattromila della Svizzera. Dall’8 marzo all’8 settembre 2021, le donne potranno scalare le cime più alte della Svizzera, in cordate tutte al femminile, in una sfida che si potrà seguire sul sito interattivo peakchallenge.myswitzerland.com, la piattaforma su cui le scalatrici comunicheranno attraverso i social media. Creare rete consentirà infatti a molte scalatrici, anche principianti, di vivere nuove esperienze di montagna, con il supporto di Svizzera Turismo, del Club Alpino Svizzero CAS, dell’Associazione svizzera delle guide di montagna e delle alpiniste di Mammut. La landing page interattiva Peakchallenge.myswitzerland.com accompagna lʼiniziativa, che verrà coronata dai selfie delle partecipanti una volta raggiunta la vetta.
La chiave, dunque, non sarà la competizione tra le donne, bensì la condivisione di un’esperienza unica, per molte un sogno: una vetta oltre i quattromila metri. Con un pensiero ammirato a Lucy Walker, inglese, la prima donna a scalare il Cervino, ben 150 anni fa.

E per le meno sportive? Svizzera Turismo presenta su MySwitzerland.com/women circa 230 attività ed eventi della durata di un anno, dall’8 marzo 2021 all’8 marzo 2022, accomunati dal vivere la Svizzera da una prospettiva femminile. Tutte le esperienze, che possono durare da poche ore o diversi giorni, sono guidate da donne, allo scopo di creare una piattaforma che le supporti nel loro operato, dando vita a modelli da seguire. Circa la metà delle esperienze sono novità create appositamente per questa campagna. Uno dei baricentri tematici restano comunque le attività outdoor, tutte women only, che in questo periodo e in una fase di superamento delle chiusure dovute al Covid, saranno le più desiderate.
Elena Bianco
elena@agendaviaggi.com

La condivisione della gioia in vetta

Tags: ,

Elena Bianco

Piemontese, cresciuta a Milano e vissuta a Venezia per un tot di anni, è laureata in Filosofia e diplomata all’Accademia di Belle Arti di Brera. Giornalista dal 1991 e membro del GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica), scrive sulle sue vere passioni: cibo, vino, viaggi su DOVE, Style del Corriere della Sera, Food & Beverage, Confidenze ed altre ancora. Per sette anni si è dedicata alla pubblicità, come Amministratore Delegato di un’agenzia di advertising e ha lavorato come consulente per il turismo della Provincia di Venezia. Quando non scrive per i vari magazine e non naviga in rete con il suo blog (www.enogastronomiablog.it) coltiva altre passioni: il giardino della casa in campagna, le arrampicate sulle Dolomiti, la cucina per gli amici, la fotografia.