In Trentino natura a misura d’uomo: si vive bene

VAL DI SOLE : TERRA, ARIA, ACQUA, FUOCO

Scritto da Margherita Manara on . Postato in Coppia, Destinazioni, Famiglia, Itinerari, Single

In Trentino natura a misura d’uomo: si vive bene

In Trentino natura a misura d’uomo: si vive bene

In Trentino natura a misura d’uomo: si vive bene

Milano, Italia.
In Val di Sole, una delle più belle del Trentino la natura prevale. Gli elementi naturali sono evidenti in tutte le manifestazioni, dall’ambiente allo stile di vita. Quando il tempo scorre secondo il ritmo del sole, e non nell’avvicendarsi dei minuti significa che si è raggiunto l’equilibrio con la natura. Ce lo dicono le numerose meridiane, una cinquantina sparse nel territorio, che segnano il tempo. Antiche e moderne, artistiche e famose, indicano un modo di vivere tranquillo e biologico. Fa parte della sostenibilità ambientale del luogo, immerso nel verde, tra alberi e animali selvatici di montagna. Come il sole, anche il bosco ha il suo linguaggio, fatto di suoni e di silenzi. In questa alchimia con l’ambiente, l’uomo viene accolto e partecipa a questo mondo cogliendo i frutti ed elaborandoli in prodotti che ne derivano e che costituiscono gli elementi della cucina genuina locale.

Non è il paradiso terrestre, ma semplicemente la Val di Sole, una delle più suggestive valli del Trentino dove si vive bene.  Il nome deriva dalla dea celtica Sulis, la dea dell’acqua, identificata poi dai Romani come fonte di vita, Minerva, che porta salute. Il turismo è impostato in modalità slow, come tutto il resto.

In Trentino natura a misura d’uomo: si vive bene

Cento laghi sono gli specchi d’acqua della Valle concentrati soprattutto nelle valli di Peio e di Rabbi, nelle insenature del Gruppo Ortles Cevedale. Sono agevoli da raggiungere percorrendo a piedi o in bicicletta sentieri e mulattiere. La bicicletta è uno degli sport più praticati della Val di Sole, declinata nelle varianti più adatte alla montagna secondo la  attitudine dei turisti alla velocità, alla prova muscolare o all’agilità sui terreni impervi, o come semplice mezzo per spostarsi considerato che sono disponibili 35 chilometri di piste ciclabili. Tappa del Giro d’Italia, quest’estate tra il 2 e il 4 agosto si svolge qui la Coppa del Mondo di Mountain bike.

Molto green anche la possibilità di viaggiare sul Dolomiti Express lungo la linea Trento-Malè che segue l’ambizioso obiettivo di fare della Val di Sole “la valle delle vacanze senz’auto”.

Lungo il fiume Noce, che disegna l’orografia della Valle, si scende in canoa, cajac o idrospeed: uno dei 10 migliori corsi d’acqua per sport acquatici secondo una selezione del National Geografic che lo menziona unico in Europa. Ovviamente fiumi e laghi sono il paradiso dei pescatori.

L’aria è salubre, quindi tra boschi e valli vissute, con attività non inquinanti e dinamiche.   
Un territorio che offre molto a quanti cerca silenzio e tranquillità tra le montagne, tra i profumi dell’erba, di alberi e piante alpine e di frutti di bosco.  

Assaporare il territorio si può, dunque, anche riconoscendone la storia e le tradizioni. Passeggiando tra i roccioni dolomitici infatti si possono vedere ancora le fortificazioni belliche, passaggi strategici e gallerie, dove si è scritta, combattendo, la nostra storia nazionale in questa valle di confine. Esiste un tour dei forti specifico per gli appassionati di storia militare. Tra gli elementi storici di interesse si può menzionare il Castel Thun, che miscela nella sua struttura note culturali di origine veneta, tedesca e lombarda. Il castello della Val di Sole è collegato ad altri tre del trentino attraverso la linea ferroviaria Trento-Mezzana che col “trenino dei castelli” permetter di visitare in giornata, anche Castel Valer, Castel Caldes e le rovine di quello di San Michele.   
Un tour delle malghe, poi,  aiuta il visitatore a immergersi nelle tradizioni locali. E’ possibile non solo visitare allevamenti e produzione casearia, o apicoltura, ma anche mangiare e pernottare nelle diverse malghe attrezzate per una vacanza più campestre e caratteristica. Fanno parte della tradizione gastronomica più nota il Trentingrana, il vino e le mele.

La maggiore concentrazione di meridiane è nei borghi di Monclassico e Presson, una galleria d’arte a cielo aperto tra le montagne in mezzo alla tipica architettura locale.
Margherita Manara

Info: Val di Sole

Tags: , ,

Margherita Manara

Margherita Manara

Giornalista per passione, curiosa per natura, free lance per vocazione, ha collaborato con le principali testate nazionali di quotidiani e riviste specializzate. I suoi interessi spaziano dal turismo all’economia, dalla moda al tempo libero. Non teme la noia, costantemente alla continua ricerca di nuovi stimoli e del bello, che si può nascondere ovunque. Ama il mare d’inverno e la montagna d’estate, scoprire località nascoste e angoli d’arte, conoscere persone. La cose più belle sono condividere la tavola ma anche gioia e avversità con gli amici e l’affetto con i propri famigliari.