SAMO SAVE IDIOTS

Scritto da Redazione on . Postato in Appuntamenti, Cultura

Milano, Italia.
Genio, artista, ma soprattutto nero. Provato dalla sua condizione razziale e dal suo febbrile andamento di carriera, Jean-Michel Basquiat è l’outsider più commerciale della scena artistica internazionale degli anni Ottanta.

1

Il suo tratto infantile e le sue lettere incerte arrivano a Milano in cento opere, provenienti da collezioni private, che verranno esposte al Mudec dal 28 ottobre 2016 al 26 gennaio 2017. Composizioni sicure e talvolta labili non potevano trovare posto migliore del Museo delle Culture, quella cultura afroamericana che tanto ha segnato il giovane affascinante Jean-Michel.

Jeffrey Deitch, mercante d’arte, critico, affarista ma soprattutto amico di Basquiat, ha curato la mostra insieme a Gianni Mercurio, curatore nostrano assai noto per esposizioni d’arte contemporanea mondiale nel Bel Paese. Insomma per la serie “attenti a quei due” credo che questa personale di JM ci darà da parlare ma soprattutto da riflettere e indubbiamente, da guardare!

Cancello le parole in modo che le si possano notare. Il fatto che siano oscure spinge a volerle leggere ancora di più. Jean-Michel Basquiat

Camilla Castellani