L’orto di Jessica. Per chi ha il pollice verde e per chi è in cerca di un hobby rilassante senza per forza uscire di casa

L’orto di Jessica. Per chi ha il pollice verde e per chi è in cerca di un hobby rilassante senza per forza uscire di casa

Scritto da Redazione on . Postato in CostaAzzurra, Spazi & Natura

Jessica Sbaraglia, cittadina svizzera trapiantata nel Principato, crea nel 2016 Terre de Monaco, una delle maggiori aziende agricole urbane private al mondo, divenendo grazie ai suoi consigli una start-up di successo dedicata all’agricoltura biologica. Ad oggi la superficie coltivata risulta essere più di 1400 m2, con esuberanti oasi verde sui tetti, sui balconi e le terrazze delle palazzine del Principato di Monaco. Per Marcel Ravin, cuoco stellato del ristorante Blue Bay dell’hotel Monte Carlo Bay, l’orto di Jessica è diventato fonte prediletta di prodotti freschi e biologici che danno vita alle sue suggestive ricette.

Principato di Monaco.
Per chi ha il pollice verde e per chi è in cerca di un hobby rilassante senza per forza uscire di casa, Terre de Monaco ha qualche consiglio da darci per trascorrere qualche ora di relax in famiglia. Il 15 maggio ricorre la giornata mondiale della famiglia, quale migliore occasione per scoprire il meraviglioso mondo delle piante in compagnia dei più piccini? Inoltre l’esposizione alle piante migliora la qualità del sonno, contribuisce ad accrescere l’autostima e aiuta a combattere lo stress. Secondo Jessica Sbaraglia, fondatrice e oggi direttrice di Terre de Monaco, molti oggetti di uso quotidiano infatti possono essere utilizzati per la semina a patto che si abbia un po’ di terra a portata di mano. Tra gli oggetti che possono essere utilizzati come contenitori ideali per il giardinaggio fai da te, ci sono cartoni di succhi di frutta, vasetti di marmellata, vasetti di yogurt, scatole per le uova, oppure i tubetti di carta igienica, ricordandosi però di piegarli a metà sul lato più lungo e tagliare delle piccole tacche di 1 cm attorno al bordo, per poi ripiegarle e creare un fondo chiuso. 

RISORSE INASPETTATE
Se al supermercato è difficile trovare i semi, basta aprire le mensole della cucina per scoprire alcune risorse inaspettate. Infatti sono perfetti per la semina prodotti di uso comune come ceci secchi, fagioli secchi, cipolle (con ancora le radici) o anche spicchi d’aglio. Anche i semi di zucca, pomodori e altri ortaggi possono essere piantati, ma potrebbero avere un tasso di germinazione molto basso e non dare i risultati sperati.



TRA I CONSIGLI DI JESSICA, CI SONO ANCHE PIANTE DAGLI USI DIVERSI
– il basilico, oltre ad aromatizzare il sugo, è ottimo anche per fare una tisana che riduce lo stress e l’emicrania;

– le calendule, fiori commestibili che aggiungono colore al giardino e aiutano a scoraggiare molti parassiti, in particolare quelli dei pomodori;

– Il prezzemolo, oltre a essere una pianta aromatica, può anche essere usato per una tisana digestiva e antiossidante.

Per maggiori informazioni www.visitmonaco.com