Lanzarote: dal 2013 la sala prove dell’ammartaggio

Lanzarote: dal 2013 la sala prove dell’ammartaggio

Scritto da Camilla Castellani on . Postato in Destinazioni, Weekend

Non sarà marziana di nome ma lo è di fatto: Lanzarote è un’isola delle Canarie dall’aspetto a dir poco suggestivo e dalla composizione “aliena”. Da quasi un decennio è infatti base operativa di ricerche e simulazioni sugli studi del Pianeta Rosso: Marte.

Lanzarote, Canarie, Spagna.

Lo scorso 18 febbraio, 21:55 CET, la sonda Perseverance atterra su Marte dopo un viaggio iniziato il 20 luglio 2020 da Cape Canaveral. Un rover nato da migliorie su Curiosity, che prima di Perseverance mise piede sul Pianeta Rosso. Lo Spazio ci regala ciclicamente immagini incredibili, frutto di un lavoro altrettanto minuzioso fatto di esperti, prove ed errori. Come per molte altre missioni, anche per Mars 2020 sono state necessari studi e ricerche: e dalla Florida ci si è spostati sulle Isole Canarie. La Nasa e l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) hanno infatti scelto il terreno vulcanico del Parco Nazionale di Timanfaya, sull’isola di Lanzarote, per le prove generali dell’avventura di Perseverance. Qui, dal 2013, si sono svolti gli esperimenti in vista dell’appuntamento fatidico atterraggio.

A Lanzarote è infatti possibile studiare la geologia primordiale: tra il 1730 e il 1736 è avvenuta l’eruzione più lunga conosciuta nella storia recente della Terra. In sei anni il paesaggio è stato completamente trasformato: il Parco Nazionale di Timanfaya è considerato una culla geologica che conserva molto bene le aree vulcaniche. Con un suolo simile alla geologia di Marte, è stato possibile comprendere quale attrezzatura utilizzare sul Pianeta Rosso e capire come muoversi al meglio sulla sua superficie, lontana 54,6 milioni di chilometri dalla Terra. Gli scienziati hanno calcolato il luogo esatto dell’atterraggio del rover Perseverance e l’hanno battezzato “Timanfaya”, come omaggio al vulcano canariota. “Cinquecento ingegneri provenienti da tutto il mondo hanno lavorato e lavorano tutt’ora alla missione su Marte”, racconta Jesús Martínez Frías dell’Istituto di Geoscienze di Madrid. “Ho seguito le ricerche a Lanzarote e Tenerife per più di 30 anni e sono orgoglioso che abbiano accettato la mia proposta di scegliere Timanfaya come zona modello per l’‘ammartaggio’, l’atterraggio marziano”.

Altri studi per l’ammartaggio di Perseverance sono stati condotti nel Parco Nazionale di El Teide, sull’isola di Tenerife. L’altitudine e l’origine vulcanica del parco sono state decisive nelle ricerche dedicate all’impatto delle radiazioni ultraviolette sugli astronauti, che sul Teide raggiungono valori elevati. 
Crediti foto: ESA L.Turchi

Tags: , , ,

Camilla Castellani

Camilla Castellani

Arte, fotografia e musica i suoi giù grandi interessi. Appassionata di cultura urbana. Le entusiasma viaggiare e lo farebbe, se avesse soldi. Le piace scrivere di tutto, tranne la sua bio.