Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo vacanze di lusso in riva all’Adriatico

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo vacanze di lusso in riva all’Adriatico

Scritto da Tiziano Argazzi on . Postato in Alberghi e Spa


Questo gioiello fronte mare, fresco connubio di semplicità e raffinata eleganza, è stato progettato dal famoso architetto statunitense Richard Meier con un design d’interni ideato da una star del calibro di Matteo Thun.

Jesolo. Italia.
Il periodo delle vacanze è già arrivato. La scelta dell’hotel e della località dove trascorrere le ferie a volte non risulta facile anche perché le possibilità sono quasi infinite. A Jesolo, in provincia di Venezia, una delle destinazioni più note della costa adriatica del Belpaese, ha aperto i battenti, nel 2015, una bellissima struttura a “5 Stelle” un fresco connubio di semplicità e raffinata eleganza. Si sta parlando del  Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo, un omaggio alle gloriose località balneari italiane del passato, che porta il glamour delle spiagge di Miami direttamente sull’Adriatico. La struttura si trova nella parte orientale della località veneta, in Piazza Le Corbusier, all’interno del Design District di Jesolo Lido. L’edificio è stato progettato in stile “Miami” dall’architetto americano Richard Meier, mentre degli interni si è occupato una star del calibro di Matteo Thun. Il risultato è una struttura che coniuga un design elegante e minimalista dove prevale il bianco, candido.  All’interno invece è una vera e propria oasi di benessere multisensoriale con un’atmosfera glamour che catapulta gli ospiti, come per incanto, nella Miami più chic. Le due “archistar” hanno dato vita ad un impareggiabile mix di forme brillanti, materiali eleganti, colori freschi ed elementi della Pop Art, che creano una prospettiva esterna imponente e mondana e un effetto rilassato ed eccentrico negli interni. Il risultato è un  gioiello di design fronte mare impreziosito da arredi unici, mood raffinato, spazi ampi e accoglienti che ha come vocazione quella di portare il Miami style a Jesolo, simbolo senza tempo della Dolce Vita lagunare.

Oltre alla struttura impareggiabile, altri due must contraddistinguono il  Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo: le camere sono straordinarie per consentire agli ospiti una vacanza di assoluto relax e la cucina è in grado di proporre una sinfonia di sapori capace di “stupire” anche i palati più sopraffini.  A questo deve aggiungersi una SPA in linea con l’alto livello dell’hotel. Infatti a  disposizione degli ospiti, 1.500 metriquadri di relax frontemare, tra piscine riscaldate e idromassaggi, una sontuosa area saune e una serie di trattamenti perfetti per ritrovare l’equilibrio psicofisico.

Ma l’hotel è anche espressione di un nuovo modo di concepire il lusso: si organizzano lezioni di barca a vela, escursioni a bordo della mitica Edipo Re, la barca di Pier Paolo Pasolini,  gite in bicicletta con guide certificate alla ricerca dei percorsi Slow Food più esclusivi, e molto altro. Qui, non sarà difficile fare una masterclass di pizza con un pizzaiolo Campione del Mondo o concedersi una pedalata con Claudio Chiappucci, famoso ciclista professionista soprannominato “El Diablo”. E non rimarranno delusi neppure gli appassionati di golf, l’hotel è infatti convenzionato con il meraviglioso 18 buche di Villa Condulmer a Mogliano Veneto in provincia di Treviso.

Altri plus: ogni giorno, diverse lezioni di yoga al tramonto, all’alba ed in altri momenti della giornata accompagnano l’ospite a riscoprire i ritmi lenti della vacanza e a dimenticarsi letteralmente dello stress. Anche per le famiglie è un luogo ideale per rilassarsi e divertirsi al mare: l’acqua degrada dolcemente e il bagno è a misura di bambino. L’animazione intrattiene dalle ore 9 alle 18 i piccoli ospiti con giochi, mini eventi, laboratori vari: l’area kids “Falkyland” è colorata e vivace e la destinazione, Jesolo, offre tanti spunti per le famiglie.

Accanto all’hotel, sul lato est, è in fase di costruzione uno stabile, che sarà presumibilmente pronto l’anno prossimo, con settanta nuovi appartamenti 40 dei quali in vendita e 30 da utilizzare come residence, tutti con fruizione dei servizi alberghieri  a “5 stelle” del vicino Falkensteiner a cui sarà collegato da un camminamento coperto, posto al primo piano.

LE CAMERE, UNA PIU’ BELLA DELL’ALTRA
La struttura dispone di 126 stanze – pardon “chiavi” come preferisce chiamarle Antonello Buono il General Manager, direttore dell’hotel –  divise in 101 camere doppie e 25 suites che uniscono design unico e interni ricercati ispirati al colorato stile Art Deco di Miami.

Le camere doppie si dividono in Superior (di 31 metriquadri e  terrazza privata di 7,5 metriquadri con vista mare laterale) e Deluxe (di 31 metriquadri collocate al 4°, 5° e 6° piano, con terrazza privata sempre con vista mare laterale). Queste stanze sono molto spaziose con  un ampio  letto matrimoniale e dispongono anche di un grande divano, bagno con cabina doccia e WC separato, toeletta e scrivania.

Le 25 suites, di varie tipologie, sono tutte distese al sesto piano e permettono di vivere una vacanza di altissimo livello. Ad esempio la “Hibiscus Island” è l’ideale per coloro che amano combinare comfort di casa e servizio alberghiero. Una camera da letto con toeletta, bagno con doppio lavabo e cabina doccia, angolo cottura e divano, TV a schermo piatto ed un balcone di 14 metriquadri con vista mare laterale: tutti elementi perfetti per creare un’atmosfera rilassante. La “Rivo Alto”, sempre con una camera da letto, è dotata di cabina armadio e un bagno con doppio lavabo, cabina doccia e vasca. La zona giorno dispone di  tavolo da pranzo e un grande balcone da 55 metriquadri con vista mare laterale. Luogo perfetto per “coltivare” almeno per qualche giorno il dolce far niente. Molto belle anche le “Venetian Island” con due camere da letto, un ampio soggiorno con divano, la TV a schermo piatto, l’angolo cottura, il tavolo da pranzo, le finestre a tutta altezza ed un grande terrazzo di 77 metriquadri con vista libera sul mare, promettono momenti indimenticabili e renderanno unica la vacanza. Infine all’ultimo piano c’è la “Miami Penthouse” una grande suite con un balcone di 100 metriquadri con vista mare, tre camere da letto doppie, di cui una affacciata sul mare con cabina armadio, tre bagni con doccia, un’ampia zona giorno con divano, una TV a schermo piatto e una cucina completamente attrezzata. In un unico appartamento possono così convivere tre generazioni (nonni, figli, nipoti) che grazie a questo appartamento possono concedersi una vacanza assieme.

Camere e suites, tutte non fumatori, sono anche dotate di macchina da caffè Nespresso, per un gustoso espresso in camera in ogni momento. Il Wifi è gratuito in tutta la struttura. La spiaggia è dotata di un’area lounge privata con servizio bar e ogni camera ha a disposizione un ombrellone e due lettini.


NEL RISTORANTE UNA DELIZIOSA CUCINA PER IL BENESSERE TOTALE DEGLI OSPITI
Anche il ristorante è di alto livello ed in linea con la categoria dell’hotel. Lo staff di cucina guidato dall’Executive chef Marco Vanzan e dal suo “secondo” il Sous chef Fabio Bello propone ricette orientate ad una esaltazione della più classica tradizione mediterranea con qualche escursione nella più autentica cucina veneta  ed anche in quella internazionale, sempre al più alto livello di qualità.

Il martedì ed il venerdì la cena è a buffet mentre le altre sere l’ospite ha a disposizione la “Gran Carta” che contiene una scelta ampia e gustosa. Dalla grande terrazza collegata al ristorante, mentre si gustano varie  prelibatezze, si può ammirare l’estesa spiaggia di sabbia.

Grande attenzione anche per gli ospiti con intolleranze o che, per scelta, decidono di astenersi dal consumo di prodotti di derivazione animale. Prodotti senza glutine o lattosio come pasta, prodotti da forno, formaggi e salumi, creme e cereali sono disponibili su richiesta. Gli ospiti vegetariani e vegani  hanno a disposizione piatti a base di tofu, piatti stagionali preparati in casa, prodotti speciali disponibili commercialmente, frutta di stagione e sorbetti.

È poi risaputo che non c’è niente di meglio di una buona colazione per cominciare nel migliore dei modi la giornata. Al  Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo   la mattinata inizia con un ricco buffet con la postazione “front-cooking”. I dolci sono “fatti in casa” e curati personalmente dal pastry chef Giuseppe Abatescianni. Il ristorante è aperto solo la sera, mentre nelle altre ore della giornata è possibile optare per uno snack o uno spuntino.

La sala del ristorante  è il regno di Francesco Arcidiacono, primo maitre e Salvatore Seminara, secondo maitre e sommelier FISAR. La scelta dei vini è di competenza di Seminara che propone sempre al meglio il giusto abbinamento cibo vino. Per ogni portata è possibile abbinare il giusto calice di vino. Il servizio ai tavoli è svolto in modo impeccabile con l’aiuto di un gruppo di giovani camerieri, davvero efficienti e preparati.

Per tutta estate al Flamingo Pool & Beach Bar, a bordo piscina, vengono proposti cocktail rinfrescanti con spuntini leggeri oppure un piacevole bicchiere di vino con lo sguardo che vaga sulle acque luccicanti del vicino Adriatico.

Per arricchire ancora di più l’estate piena di gusto dell’hotel, sono in programma una serie di eventi prestigiosi a 4 mani con alcuni grandi esponenti della tradizione mediterranea. A questi si aggiungono altri sei eventi dedicati al barbecue, con una griglia fronte-mare e le più prelibate specialità della terra e, soprattutto, del mare.


ACQUAPURA SPA COCCOLE E RELAX
La SPA è in linea con l’alto livello dell’hotel. Acquapura SPA, un vero rifugio di benessere, che abbraccia corpo, mente e spirito, dove ritrovare se stessi, occupa un’area di circa 1500 metriquadri, e dispone di piscina interna ed esterna con vista panoramica sul mare, altra piscina con idromassaggio solo esterna a 32°C, due tipi di saune, un bagno turco, otto cabine per trattamenti Beauty & Wellness per rigenerare corpo e mente, poi coccole dalla testa ai piedi ed una moderna area cardio e fitness center.

Ogni weekend il maestro di “Aufguss” invita a sperimentare le benefiche gettate di vapore, mentre ogni giorno, nel bagno turco, le pelle diventa più morbida e pulita grazie a preziosi peeling, a disposizione degli ospiti.

Parte dell’esperienza indimenticabile che si può provare al Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo è costituita dal Beach Club con accesso a una spiaggia privata. Situato di fronte all’hotel, il club è attrezzato con lettini, ombrelloni e letti a baldacchino all’aperto.


L’OBBIETTIVO E’ L’APERTURA TUTTO L’ANNO
L’hotel non è aperto solo nel periodo estivo. Anzi il suo obiettivo è quello della “destagionalizzazione” con apertura almeno 11 mesi l’anno.  In questi primi anni di attività la struttura apre in concomitanza con la Pasqua e prosegue fino all’Epifania. E proprio l’autunno e l’inverno, stagioni apparentemente insolite per vivere la magia della Riviera Adriatica, grazie a questo hotel diventano   una  destinazione perfetta per una esclusiva remise en forme. Un’esperienza ricca di suggestioni da non lasciarsi scappare. Sono infatti tantissime le persone che apprezzano il mare d’inverno ed altrettanto numerose quelle che scelgono questo hotel per effettuare “escursioni” nella vicina Venezia e poi, alla sera, tornare a Jesolo per assaporare ciò che rende Jesolo tanto famosa……. il suo bel mare, in qualunque periodo dell’anno. 

Info: https://www.falkensteiner.com/it/hotel-spa-jesolo/

Tiziano Argazzi

Tiziano Argazzi

Ferrarese DOC e da tanto tempo appassionato di viaggi. Viaggiare è una passione nata decenni fa che non accenna a diminuire ……anzi. Grande è sempre la gioia di partire per una nuova destinazione con la consapevolezza che la vita è un viaggio e chi viaggia vive almeno due, tre, dieci, cento volte. Viaggiare è conoscenza e confronto con culture, ambienti e persone diverse e per questo è “gioia di vivere”. Altrettanto grande è il piacere di documentare con parole ed immagini quanto visto. Per tale ragione da alcuni decenni mi diletto a scrivere di viaggi, vacanze e tempo libero, inserendo anche suggerimenti enogastronomici. Fino ad oggi ho privilegiato quel bellissimo Paese che è l’Italia e l’Europa con alcune (poche) puntate oltreoceano. Il giornalismo di viaggio è diventato parte della mia vita ed ogni articolo l’occasione ed il modo piacevole per trasmettere al lettore tutte quelle emozioni che fanno parte di ogni destinazione visitata