Milano, il sesso tra misteri e risate, tre attrici e una giornalista (Lucia Vasini, Alessandra Faiella, Rita Pelusio e Livia Grossi) ci accompagnano attraverso l’universo sessuale femminile, e i suoi annali pregiudizi.

“ApPunti G” al Teatro Franco Parenti

Scritto da Giuseppina Serafino on . Postato in Appuntamenti, cinema

Il sesso tra misteri e risate, tre attrici e una giornalista (Alessandra Faiella, Rita Pelusio, Lucia Vasini, e Livia Grossi) ci accompagnano attraverso l’universo sessuale femminile, e i suoi annali pregiudizi.

Milano, Italia.
Nella bellissima location dei Bagni Misteriosi si è tenuto lo spettacolo “ApPunti G”, dal tono molto ironico e disimpegnato, in cui quattro donne, fra monologhi e parti corali, si confrontano sui pregiudizi diffusi e sui maggiori luoghi comuni. Prima di iniziare è stato detto che la scelta del monologo è stato dettato dalla necessità di evitare assembramenti…sul palco. Il pubblico ha subito compreso il tono scanzonato che avrebbe accompagnato la divertente serata. Una sorta di viaggio nell’universo sessuale femminile in cui riflettere su temi dai molteplici risvolti: l’accettazione di sé e da quelli che spesso sono dei ruoli imposti, dal mito della “prima volta” alle sperimentazioni erotiche over 60.

Particolarmente apprezzate le gag della escort che racconta le sue performance con clienti prigionieri di routine e di asfissianti legami familiari. Anche le esternazioni dell’anziana, ostaggio delle regole imposte dalla badante e dalla figlia, hanno suscitato grande ilarità, e amarezza nel dover prendere atto delle limitazioni che impediscono la realizzazione del sé. A ciò si aggiungono anche la nuova frontiera dei sex robots, dei chirurghi plastici, della prostituzione e dei diritti negati. Sul palcoscenico tre attrici di tre generazioni diversi ma con in comune la grande carica di comicità: Alessandra Faiella, Rita Pelusio, Lucia Vasini e Livia Grossi, giornalista del Corriere della Sera.

Quest’ultima ha fatto riflettere su temi come quello dell’infibulazione e delle spose bambine, in una sorta di intermezzo serioso fra le varie buffe rappresentazioni della capacità di trascendere che ha l’essere umano. Il significato di questo excursus nelle manie sessuali, come quelle della ricerca del punto G, sta nell’affermazione che ciò che importa è il trovare uno spazio di libertà in cui poter fare quello che si vuole. Gli spettatori hanno dimostrato un apprezzamento della, semplice ma estremamente coinvolgente, formula espressiva, riscoprendo il piacere di ritrovarsi e di assaporare la magia del Teatro come mezzo di “evasione”terapeutica.


Bagni Misteriosi
ApPunti G
con Lucia Vasini, Alessandra Faiella, Livia Grossi, Rita Pelusio
scritto e diretto da Collettivo ApPunti G
collaborazione ai testi Francesca Sangalli
progetto fotografico Laila Pozzo
costumi Pamela Aicardi
sound designer Luca De Marinis
light designer Paolo Casati
direzione tecnica Domenico Ferrari
produzione Nidodiragno/CMC, Collettivo ApPunti G, Sara Novarese

INFO
Biglietteria
via Pier Lombardo 14
02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it

Giuseppina Serafino

Giuseppina Serafino

Tutto è nato per caso…dai viaggi d’infanzia al Sud, da quell’osservare il mondo dal finestrino di un treno, che procurava un senso di pienezza e di libertà. E poi...la passione per la bicicletta e il cicloturismo, la scrittura, da letterata a giornalista; la musica come una sorta di azione terapeutica, per il cuore prima ancora che per la mente. In seguito sono sopraggiunti il cinema e il trekking, come metafora di un obiettivo da raggiungere in un perenne viaggio sempre da costruire. Sì, i viaggi,in stile low cost e “fai da me”. Una vita forse frenetica, ma inebriante… sia pure, a modo mio!