Un soggiorno al Relais Villa Matilde, evidente la passione per lo stile e l'arte, tra quadri, statue, marmi, specchi, dettagli che riportano a storie del passato. E la passione per l'accoglienza, una peculiarità coinvolgente.

Alla scoperta di Villa Matilde

Scritto da Carlo Ingegno on . Postato in Alberghi e Spa, Coppia, Weekend

Un soggiorno al Relais Villa Matilde, evidente la passione per lo stile e l’arte, tra quadri, statue, marmi, specchi, dettagli che riportano a storie del passato. E la passione per l’accoglienza, una peculiarità coinvolgente.

Romano Canavese (TO), Italia.
Quando si apre il cancello del Relais Villa Matilde si è subito immersi in un’atmosfera d’altri tempi, a far da cornice per giungere in Villa un lussureggiante parco di platani e castagni, scanditi da alcuni imponenti alberi secolari circondati da fiori e piante ornamentali. Da qualche mese, il parco ospita un piccolo orto dove crescono verdure e piante aromatiche, sapori e profumi freschi a km 0, disponibili per l’ottima cucina dello chef.
Avvicinandosi alla dimora, ricavata da una villa patrizia del 1700, vi colpirà la sua bella facciata, con il suo corpo centrale che fa mostra allo stemma di famiglia. All’interno, il ricevimento, le camere, i saloni ed il ristorante. Quasi a contrapporsi in questa visiva architettonica, un chiostro con una piccola cappella che conduce a quella che fu una limonaia, oggi comode sale riunioni, palestra e centro benessere, con vista su una piscina immersa nella natura, e un adiacente campo da tennis. Da li si può arrivare a quello che un tempo ospitava una vecchia cantina e una piccionaia, accuratamente ristrutturate nel 2006 per ospitare nuove camere.

ANDIAMO PER ORDINE: INIZIAMO DALLA LOCALITA’
Siamo a Romano Canavese, nella campagna piemontese, tra la città di Torino e la Valle d’Aosta. La località è nota soprattutto per i suoi castelli, non lontano infatti luoghi ricchi di storia come il Castello di Masino, all’interno del quale potrete ammirare tantissimi affreschi (realizzati tra il ‘600 ed il ‘700), numerosi e ricchi arredi. Tra le bellissime sale da visitare vi è certamente il Salone da Ballo, la Sala degli Stemmi, la Sala dei Gobelins con le magnifiche tappezzerie ed il Salone degli Dei decorato così come la Galleria dei Poeti. Altro luogo di storia il Castello Ducale di Agliè
situato nell’omonimo comune, fa parte delle Residenze Sabaude del Piemonte, una storia che inizia nel lontano medioevo. Non distante il maestoso Forte di Bard. Ma anche abbazie, chiese e manieri, alcuni trasformati in interessanti musei. La vicinanza a Torino può indurre perché no ad una visita al Museo Egizio, Palazzo Madama e il Museo del Cinema e proseguire magari verso l’affascinante Reggia della Venaria Reale. Ma il Canavese è anche circondato da uno straordinario palcoscenico naturale, il maestoso Gran Paradiso.

CENNI STORICI A VILLA MATILDE
ll Relais Villa Matilde dimora nobiliare del diciottesimo secolo, è oggi un raffinato “relais di charme”, a quattro stelle e rappresenta una delle strutture più prestigiose e ricettive d’Italia del gruppoSina Hotels. La passione per l’architettura ha da sempre caratterizzato le scelte della famiglia Bocca originaria di Torino e, proprietaria di ben undici strutture alcune rigorosamente d’epoca, nelle città di Viareggio, Parma, Perugia, Roma, Milano, Venezia e l’ultimo arrivo il “Flora” a Capri. Ma l’obbiettivo del gruppo è arrivare a 16, e ampliarsi fuori dai confini nazionali.
Villa Matilde è stata ricavata da un’antica villa del ‘700, appartenente al Vescovo di Ivrea e successivamente ai Vietti, una nobile famiglia di Torino. Nei primi del ‘900 divenne infine proprietà dei Conti Bocca, che ne fecero la loro residenza estiva, mettendo così in atto tutte le attitudini architettoniche con un lungo restauro che volle conservare lo stile originale.

SCELTE DI GUSTO E CAMERE IN STILE COUNTRY CHIC
Attraversando l’elegante struttura centrale, troverete il Salone Reale coperto da un soffitto a cupola perfettamente affrescato, arredi d’epoca, pregiati pavimenti, enormi caminetti e grandi specchi che riflettono un’atmosfera aristocratica e sontuosa, pareti che raccontano storie familiari, ospitalità di re e di alti funzionari ecclesiastici.
Per gli appassionati della lettura la Sala Biblioteca, situata oltre il salone, propone momenti di vero relax in assoluto silenzio. Le camere, 43, sono dislocate tra la villa, le scuderie, l’orangerie, la colombaia e la tinaia. Di tipologie diverse tra loro: superior, deluxe, junior suite, suite e suite bi-level, sono unite invece da un inconfondibile stile country chic. Presentano pavimenti in legno pregiato, ampie anche le sale da bagno con idromassaggio, in risalto la graniglia colorata o marmo pregiato. Gli arredi rigorosamente in stile, sono scelti con gusto, come gli sfarzosi tendaggi alle finestre, accompagnano lo sguardo sul secolare parco, in fondo al quale una grande piscina con solarium palestra e area benessere, induce al relax in una cornice ideale per l’armonia del corpo e anima.

GOURMET
Da sempre la campagna piemontese è rinomata per le sue delizie gastronomiche ed i suoi vini pregiati.
A questo appello non poteva mancare il Sina Villa Matilde che con un eccezionale restyling ha ricavato dalle antiche scuderie, tra greppie, mangiatoie e i mitici box (ancora presenti), l’ottimo ristorante “Le Scuderie”, senza tralasciare ne l’arredo ne l’atmosfera di un tempo. E’ questo uno dei motivi d’orgoglio della General Manager Marzia Giussani, che ha scelto a dirigere la cucina lo chef Ivan Bartuccio
(appena 34 anni). Sempre sorridente ma soprattutto eclettico, Bartuccio è presente già dalle sette del mattino con la preparazione delle ottime “scrambled eggs”, controlla l’orto per trovarvi le spezie giuste per la sua ennesima proposta, condivide con lo staff curiosità e pareri, e infine supervisiona l’uscita del Bonet che delizia il palato dell’ultimo avventore. Decisamente piemontese la sua predilezione, vi accompagna a gustare risotti, stracotti, il bagnetto verde, e da non perdere i deliziosi Agnolotti del Plin al burro e salvia, con un suo tocco innovativo…provare per credere!

Info:
SINA VILLA MATILDE
Viale Marconi 29, 10090 Romano Canavese (Torino)
Tel. +39 0125 – 639290
Mail sinavillamatilde@sinahotels.com
www.sinahotels.com/it/h/sina-villa-matilde-torino

SINA HOTELS

Testo e foto Carlo Ingegno
carlo@agendaviaggi.com

Trackback dal tuo sito.

Carlo Ingegno

Carlo Ingegno

Nato a Napoli, trasferitosi per amore a Buenos Aires dove la bella Patricia gli regala ben 4 figli. Negli anni ‘80 torna in Italia, a Milano, questa volta per lavoro in Rcs dove si occupa di immagine e grafica. Inoltre viaggia, fotografa e scrive storie dal mondo con approccio esplorativo sempre attento ai dettagli. Oggi dirige Agenda Viaggi con un gruppo di persone molto speciali. Vive da qualche anno con sua moglie Raffaella e la gatta Misha a Verzimo, un paesino del XI sec. in provincia di Vercelli, in una casa piccola, soleggiata, per metà ristrutturata, un giardino incolto e mobili tutti diversi per epoche e stili, come la vecchia tavola da surf testimone di lunghe cavalcate sulle onde in California o come l’eccentrico menù del caffè Granola a Copenaghen, la foto scattata alla cisterna di vetro colorata a Dumbo, Brooklyn, dell’artista Tom Fruin, e le belle stampe che immortalano la piacevole solitudine sulla spiaggia di Margate nella contea del Kent in Inghilterra.