A Cannes in scena il turismo cinematografico

A Cannes in scena (anche), il turismo cinematografico

Scritto da Carlo Ingegno on . Postato in Appuntamenti, cinema

A Cannes in scena (anche), il turismo cinematografico

L’Enit l’Agenzia Nazionale del Turismo è presente come co-sponsor all’Italian Pavilion in occasione della 72esima edizione del Festival di Cannes fino al 25 maggio. Presenti altri partner istituzionali quali la Direzione Generale Cinema del MIBAC, il MISE, l’ICE, l’Istituto Luce – Cinecittà, Anica e le Film Commissions italiane. L’obiettivo? Promuovere le mete italiane scenografie naturali del cinema.

Cannes, Francia.
Il boss dei due mondi era un uomo complesso e spietato, all’anagrafe Tommaso Buscetta detto Masino. Figura contraddittoria, tanto da divenatre il più famoso pentito di Cosa Nostra, è lui il soggetto del nuovo film di Marco Bellocchio,  Il Traditore. Sul red carpet il regista e Pierfrancesco Favino, grande protagonista del film. Un’accoglienza davvero speciale per il duo italiano, superiore alle attese della vigilia.
Abbiamo voluto darvi questa breve introduzione per dovere di cronaca, ma anche per auspicarci che il film di Bellocchio si contenda con i mostri sacri di Holliwood l’attesa Palma d’oro.

TURISMO CINEMATOGRAFICO
Da parte sua l’Enit l’Agenzia Nazionale del Turismo ha riunito per l’occasione il network dell’industria cinematografica per un appuntamento rivolto all’industria del turismo locale e soprattutto alla stampa con un incontro speciale con il “turismo cinematografico”. L’appuntmento è stato giovedì 23 maggio presso uno dei luoghi più glam della Costa Azurra, l’Hotel Majestic Barrière, in occasione della proiezione del film italiano “Il Traditore” di Marco Bellocchio. Non sarà che il bel Majestic ci porterà fortuna?

Raggiante il commento del direttore esecutivo Enit Giovanni Bastianelli. L’obiettivo è promuovere le mete italiane, scenografie naturali del cinema. “L’Italie, un plateau à ciel ouvert” è il tema dell’evento al quale hanno partecipato, tra gli altri, l’Ambasciatrice d’Italia in Francia Teresa Castaldo e il Direttore Esecutivo dell’Enit Giovanni Bastianelli. Nel corner Enit all’interno dell’Italian Pavilion sono stati distribuiti gadget tematici come la shopper personalizzabile con la riproduzione dei poster storici Enit, utilizzati più volte al cinema, anche per la serie “l’Amica Geniale” tratta dal romanzo di Elena Ferrante. I manifesti saranno fondamentali, infatti, per la seconda stagione della fiction di successo per proseguire il racconto dell’Italia dal dopoguerra fino ai giorni nostri iniziato con la prima stagione della serie e che ora proseguirà con “Storia del Nuovo Cognome”. La prima stagione, prodotta da Wildside e Fandango, in co-produzione con Umedia, è andata in onda su RAI 1 e Timvision in Italia e su HBO negli Stati Uniti, raccogliendo significativi consensi di pubblico. “Il cineturismo era una tendenza in voga già nel secolo scorso che si sta riaffermando con vigore proponendo nuovi scenari da esplorare. Viaggiare nei luoghi cult dei set cinematografici è un fenomeno che appassiona. E’ infatti legato al turismo esperienziale e alle emozioni, capaci di persuadere e attrarre i visitatori e consentire agli stessi turisti di fissare i luoghi in ricordi indelebili”.

Cannes, la Palma d’Oro al film coreano «Parasite». Emily Beckham ha vinto come miglior attrice, Banderas miglior attore e i Dardenne premiati per la miglior regia.

Carlo Ingegno

Carlo Ingegno

Nato a Napoli, trasferitosi per amore a Buenos Aires dove la bella Patricia gli regala ben 4 figli. Negli anni ‘80 torna in Italia, a Milano, questa volta per lavoro in Rcs dove si occupa di immagine e grafica. Inoltre viaggia, fotografa e scrive storie dal mondo con approccio esplorativo sempre attento ai dettagli. Oggi dirige Agenda Viaggi con un gruppo di persone molto speciali. Vive da qualche anno con sua moglie Raffaella e la gatta Misha a Verzimo, un paesino del XI sec. in provincia di Vercelli, in una casa piccola, soleggiata, per metà ristrutturata, un giardino incolto e mobili tutti diversi per epoche e stili, come la vecchia tavola da surf testimone di lunghe cavalcate sulle onde in California o come l’eccentrico menù del caffè Granola a Copenaghen, la foto scattata alla cisterna di vetro colorata a Dumbo, Brooklyn, dell’artista Tom Fruin, e le belle stampe che immortalano la piacevole solitudine sulla spiaggia di Margate nella contea del Kent in Inghilterra.