Il prestigio del panettone artigianale in Italia e nel mondo: alla Reggia di Caserta la prima convention con ospiti illustri

Una terrazza mozzafiato sul lago di Como: esperienza gastronomica imperdibile al Ristorante Momi

Scritto da Alessandra Chianese on . Postato in Food&Drink

UNA LOCATION SUGGESTIVA, UNA TERRAZZA MOZZAFIATO CON VISTA SUL LAGO DI COMO: IL RISTORANTE MOMI E’ IL LUOGO IDEALE PER TRASCORRERE UN PRANZO IN TRANQUILLITA’ O UNA CENA SUGGESTIVA GODENDO DI UN PANOMARA ASSOLUTAMENTE UNICO.

Blevio (CO), Italia.
Il lago di Como è da sempre considerato uno dei posti più suggestivi, affascinanti ed eleganti nel mondo. Un posto in cui rilassarsi, ammirando gli incantevoli panorami dai pittoreschi e caratteristici borghi che affacciano sulle rive della distesa d’acqua dolce, senza rinunciare alle ottime pietanze culinarie proposte dalle varie location della zona. A Blevio, piccolo borgo sito sulla sponda orientale, incastonata in un grazioso parco a lago, si trova il ristorante Momi, dotato di una magnifica terrazza panoramica: la location perfetta per un’esperienza gastronomica di grande emozione.

Lo chef Momi

Peculiarità della struttura è la fermata del battello posta accanto: è possibile infatti arrivare via lago ed essere prontamente accolti dallo chef Andrea Dotti, conosciuto come “Momi”. Per chi fosse interessato a cenare sul pontile dell’imbarcadero, è un’opzione fattibile su richiesta: un’idea per vivere una vera emotional food experience.

Momi si presenta come una persona carismatica, solare ed eclettica, che mette subito a proprio agio i clienti con simpatia, cordialità e ospitalità, facendoli sentire come a casa, e al contempo un grande esperto di cucina, in grado di proporre ricette innovative e dai sapori tutti da scoprire. Da tanti anni nel settore della ristorazione, porta al suo Ristorante Momi la passione per il Lago di Como che si contamina con la sua origine toscana.

Filosofia di cucina

La cucina proposta si presenta genuina, con prodotti provenienti dall’orto e portati direttamente alla tavola: una cucina semplice, salutare che valorizza il territorio e le eccellenze del Lago di Como.

Una proposta gastronomica che esalta i piatti della cucina classica italiana in una fresca contaminazione con i prodotti del lago e della provincia. Tra le specialità da provare, sicuramente ci sono i piatti realizzati con il pesce di lago: lo chef riesce ad esaltarne il sapore delicato, attraverso piatti e composizioni eterogenei, per soddisfare qualsiasi palato, caratterizzati dalla combinazione di pesce, verdure e particolari salse che danno vita ad un gusto unico, autentico e irripetibile.

Una libidine per il gusto e una gioia per gli occhi: le pietanze infatti sono squisite e molto leggere, così come perfettamente impiattate.

Dall’orto di Blevio si portano in tavola i vegetali nel rispetto della stagionalità e di una filosofia a km zero. Lo chef collabora anche con due realtà locali quando l’orto non riesce a soddisfare le richieste della cucina, l’azienda agricola Arnaboldi di Albese con Cassano e l’azienda Marelli, piccole realtà che operano entrambe al noto Mercato Coperto di Como.

Dall’amico pescatore Simone di Ossuccio, sempre sul Lago di Como, arrivano i vari tipi di pesce che si possono trovare nel menu del ristorante mentre, per la carne, si fa riferimento alla Macelleria Ostinelli di Alzate Brianza, una piccola realtà a conduzione familiare con cui è nata anche una bellissima amicizia.

Il menu è basato sugli ingredienti di giornata e varia sulla base di ciò che viene colto nell’orto o acquistato al mattino dai pescatori. Da non perdere sicuramente tra gli antipasti il vitello al missoltino e il paté di lago e carpione, mentre come primi sono indubbiamente da segnalare le linguine agone e burro di bottarga di lavarello, vero fiore all’occhiello, preparate a regola d’arte: un piatto speciale che vi farà assaporare e apprezzare al meglio il pesce di lago; non mancano proposte anche di terra, come i ravioli con crema di patate, sugo di pomodoro e pangrattato, perfetti per chi predilige i sapori delicati. Come fine pasto, lo chef Momi propone gelati e sorbetti artigianali, tra cui il singolare e delizioso gelato con limone e basilico, e il dolce “sorpresa”. La carta di vini è ben variegata, con scelte di prima qualità tra bianchi e rossi.

Un’occasione da non perdere per godere della bellezza del lago di Como, degustando un pranzo in tranquillità o una suggestiva cena in terrazza.

Per tutte le informazioni, visitare il sito www.ristorantemomi.it

Alessandra Chianese

Nata e vissuta in provincia di Napoli, è da sempre appassionata di arte, di cultura, di moda e del buon cibo italiano. Giornalista, fin da piccola mostra un costante interesse per l’attualità e la politica, determinanti nella sua scelta di vita professionale. Amante delle lingue, adora viaggiare, scoprire nuovi posti e allargare i propri orizzonti. La frase che più la rispecchia è un passo scritto dal grande poeta Dante: “Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”.