SINFONIA DI FINE INVERNO: SVIZZERA TRA SINTETIZZATORI, ORCHESTRE E RIFF DI CHITARRE

Scritto da Camilla Castellani on . Postato in Appuntamenti, Coppia, Destinazioni

Un arrivederci all’inverno nel segno della musica: benvenuto nel Vallese.

 

 

Cantone Vallese, Svizzera.
Era dal 1999 che la regione del Vallese non registrava nevicate così intense come questo inverno. Considerata l’area alpina con le migliori condizioni d’innevamento, la stagione sciistica 2018 sembra si prolungherà nonostante l’imminente arrivo della primavera che, ricordo, non bussa ma entra sicura.

Un cantone che si intreccia tra attività sulla neve, benessere, ed enogastronomia mentre si infittisce di storia, cultura, tradizioni: un ambiente meraviglioso dove vincono ricco di contrasti. Interessanti, soprattutto per gli amanti della musica e – ovviamente della montagna – sono i mesi di marzo e aprile: il Vallese arricchisce la sua proposta musicale in un fitto calendario di appuntamenti.

Una vocazione per la musica, non solo, una vera passione che abbraccia un vasto pubblico internazionale con risultati di pregio per eventi di musica colta, rock, elettronica e acustica.

Nel comprensorio sciistico di Portes du Soleil, il Festival Rock the Pistes è in corso dal 18 al 24 marzo, giunto all’ottava edizione. L’evento propone 35 concerti in 7 giorni, sia open-air sulle piste da sci, che nelle diverse località dell’impianto, alla sera. Tra gli artisti presenti quest’anno ricordiamo Stephan Eicher, Alice Merton, The Horrors, Oscar and The Wolf e FFF.

Giunto alla 15^ edizione è, invece, il Festival Caprices a Crans-Montana, nel mese di aprile. In passato, hanno calcato il palco dei veri punti di riferimento nel panorama musicale mondiale quali Lou Reed, Iggy Pop, gli Scorpions, Björk, Portishead, Fatboy Slim, Deep Purple e molti altri. A differenza degli anni passati, l’appuntamento per il 2018 – che si terrà dal 12 al 15 aprile – sarà dedicato alla musica elettronica: Adam Beyer, Paul Kalkbrenner, Cobblestone Jazz, Dubfire, Gianni Callipari, Paul Ritch, per citarne solo alcuni. Eventi speciali richiedono location e scenografie altrettanto uniche: dalla tenda trasparente con vista panoramica sulle montagne circostanti, al palco in quota a 2200 metri, fino a The Moon, pensata appositamente per il Festival. Quest’ultima si trova ai piedi delle piste da sci, in un ampio parcheggio. Progettata e aggiunta per ridurre al minimo gli spostamenti tra un set musicale e l’altro. Inoltre l’approccio ecosostenibile rende questo evento ancora più ampio e vario: numerosi sono i programmi legati al riciclo, alla sostenibilità ambientale e allo smaltimento ecologico dei rifiuti.

Zermatt Unplugged, nell’omonima località, dal 10 al 14 aprile: festival acustico che vede protagonisti artisti come Norah Jones, Jack Savoretti, Sarah Connor, The Kooks, Max Prosa e molti altri. Non solo concerti, però, ma anche attività “fuori-festival” per vivere e apprezzare al meglio la destinazione come il Taste Village, per esempio, oasi di gusto e sapori dove la gastronomia locale diviene co-protagonista dell’evento o il Foyer Marquee aperto dal tardo pomeriggio fino a sera inoltrata: show dal vivo sorseggiando drink aspettando l’ora di cena, prima di dirigersi verso il prossimo appuntamento musicale.

Per informazioni sulle attività del cantone:
www.vallese.ch
info@valais.ch

 

Photo courtesy by Vallese Turismo 

 

Camilla Castellani
camilla@agendaviaggi.com

Camilla Castellani

Camilla Castellani

Arte, fotografia e musica i suoi giù grandi interessi. Appassionata di cultura urbana. Le entusiasma viaggiare e lo farebbe, se avesse soldi. Le piace scrivere di tutto, tranne la sua bio.