“Sapore” il singolo di Fedez è nuovo disco di platino

“Sapore” il singolo di Fedez è nuovo disco di platino

Scritto da Delmira Patrizia Quintana on . Postato in cinema

“SAPORE” feat. Tedua, uscito il 26 novembre in contemporanea all’album DISUMANO (già disco di platino), dopo aver conquistato il podio dei singoli più venduti e la presenza per settimane nelle classifiche delle più importanti piattaforme musicali, è stato certificato disco di platino.

Milano, Italia.

Fedez & Tedua, conferma di talenti

Tedua il rapper genovese che negli ultimi anni sta riscuotendo molto successo in Italia, punto di riferimento della scena rap nel nostro Paese, stimato dallo stesso Fedez, che grazie ai suoi album “Orange County”, certificato doppio disco di platino, e “Mowgli”, doppio disco di platino, si è confermato artista talentuoso nel panorama rap nazionale. L’artista arricchisce il brano con una strofa estremamente originale nella scrittura e un flow sincopato, con incastri di rime dall’incredibile retorica.

Quel “Sapore” di un amore vero

SAPORE”, prodotto da d.whale, racconta di una relazione complicata, in cui però allontanarsi è impossibile. Ad ogni mancanza ci si riavvicina, lasciandosi addosso quel buon sapore che solo un amore vero, difficile e intenso riesce a trasmettere, sullo sfondo di una Milano romantica e complice.

Fedez ci porta a vivere episodi della sua vita

DISUMANO” è un progetto discografico in 20 tracce, in cui Fedez racconta e raccoglie altrettanti capitoli della sua vita, ricco di collaborazioni con alcuni degli artisti più apprezzati del panorama musicale attuale: oltre a Tedua, Fedez coinvolge Dargen D’Amico, Achille Lauro, Orietta Berti, Cara, Tananai, Crookers, Myss Keta, Speranza e Francesca Michielin. La produzione musicale dell’album è stata per la maggior parte curata da d.whale, con cui l’artista ha già collaborato in passato, alternandosi in alcune tracce a DADE, Dargen D’Amico, Michelangelo, Nic Sarno, Ted Fresco e Crookers.

INFO

Per ascoltare DISUMANO clicca qui

Delmira Patrizia Quintana

Sono una sognatrice compulsiva e dopo varie fasi della vita un po’ sconclusionate ho deciso di fare tesoro delle mie esperienze tra cui quattro anni a Barcellona: ho tirato fuori dal cassetto carta e penna e ho ricominciato a scrivere come quando ero bambina. Tanti i lati positivi tra cui l’unica maniera di esprimere il mio essere con il vezzo di chiudere il cielo in una stanza!