Roma che non ti aspetti

Roma che non ti aspetti

Scritto da Stefania Mezzetti on . Postato in Coppia, Cultura, Weekend

UN SUGGESTIVO MONDO FIABESCO È RACCHIUSO IN UN ANGOLO DI ROMA A NORD DEL CENTRO STORICO, NEL QUARTIERE TRIESTE. TROPPO PICCOLO PER ESSERE CONSIDERATO UN VERO E PROPRIO QUARTIERE, COPPEDÈ È UN LUOGO DELLE MERAVIGLIE APPENA USCITO DA UN SOGNO. FATE, CASTELLI E CREATURE IMMAGINARIE SONO DI CASA IN QUESTI POCHI ISOLATI, DOVE LE FANTASIE PIÙ SELVAGGE DI UN ARCHITETTO SONO STATE TRASFORMATE IN REALTÀ.

Roma, Italia.
Lo stile dell’architetto Gino Coppedé lascia sbalorditi. Morto nel 1927, veniva da una famiglia di geniali artisti fiorentini; il padre gli trasmise la passione dell’incisione che lui trasportò nell’architettura e con la quale giocò applicandola ai materiali più vari, dal legno al ferro, alla pietra.

Gli edifici fuoriescono da ogni schema stilistico convenzionale, sono l’espressione della brillante immaginazione del Coppedè, che utilizza stile barocco romano con influenze del Medioevo e del Rinascimento. L’effetto è quello di sorprendere e deliziare lo spettatore con dettagli in ghisa, marmo, vetrate, mosaici e smalti.

L’entrata principale sulla Via Doria, si annuncia con un solenne arco che unisce le due alte torri asimmetriche del Palazzo degli Ambasciatori. e da cui pende un enorme lampadario in ferro battuto. Gli straordinari edifici del quartiere non sono aperti ai visitatori, ma possono comunque essere facilmente ammirati dall’esterno. Sbirciando attraverso le bifore s’intravedono le volte raffinate del soffitto e si ammirano le logge che sembrano far vibrare le pareti di travertino.

Subito colpisce il Villino delle Fate di piazza Mincio, un insieme di edifici dove sulle facciate si trovano stemmi delle città italiane, logge rinascimentali, torrette e archi medioevali, immersi in fitto giardino nascosto da un muro di cinta.

In perfetto stile Art Nouveau è il Palazzo del Ragno ricco di simboli e allegorie come il mascherone, imitazione dell’arte assiro-babilonese. L’enorme facciata riporta il mosaico di un ragno, spettacolare soprattutto di notte.

Al centro della piazza si trova la frizzante Fontana delle Rane, dall’aspetto scenografico e fantastico del soggetto, icona del quartiere perfettamente amalgamata con gli edifici circostanti. Costruita nel 1924 su disegno dello stesso Coppedè, ha alla base un bacino perfettamente rotondo, appena sollevato dal livello stradale. Quattro coppie di statue sorreggono ciascuna una conchiglia, al centro della quale una grossa rana versa acqua nella conchiglia stessa. Nella coppa centrale in alto, si trovano altre otto rane pronte a spiccare il salto verso lo zampillo centrale.

Il quartiere possiede una originale signorilità ed eleganza, con una speciale atmosfera: romantica e fiabesca di giorno, gotica e misteriosa di notte, per questo si crede che nella piazza si incontrino le streghe.

INFO

Dove dormire:
Per un soggiorno a Roma che coniughi la bellezza del suo patrimonio artistico alla comodità di una posizione nel cuore autentico della città, l’Hotel St. Martin è l’ideale. Da poco inaugurato l’hotel ha sede in un palazzo totalmente ristrutturato, da uffici ad albergo. Si trova nei pressi di Piazza Indipendenza, nel cuore pulsante della città in un quartiere ben servito da mezzi e servizi. Con una piacevole passeggiata si raggiunge facilmente Porta Pia, Villa Borghese, la stazione Termini e tanti ristorantini e trattorie che sorgono nelle vie adiacenti. Nonostante l’aspetto austero della facciata, l’interno è accogliente e moderno, molto luminoso e decisamente confortevole. Le camere sono eleganti e funzionali, insonorizzate e panoramiche. Un vero ristoro per chi si trova a viaggiare nella metropoli, impegnativa per il suo traffico costante dove imperversano per strada e sui marciapiedi gli insidiosi monopattini. Il st. Martin è l’ultimo nato della catena OMNIA Hotels dei fratelli Riccardo e Francesco Lazzarini, conta 8 piani per 134 camere e suite, bar, ristorante, area fitness e centro congressi per ospitare fino a 200 persone.

Per visitare Roma
Molto pratico il Roma Pass che offre entrate e trasporti gratuiti: www.romapass.it

Stefania Mezzetti

Una vita in viaggio, un destino che mi vede sempre con le valige pronte. Ho vissuto parecchi anni della mia gioventù all’estero, grazie a mio padre che con il suo lavoro mi ha fatto girare il mondo. La mia esperienza di viaggiatrice si è consolidata negli anni con reportage e servizi da tutto il mondo, spesso a bordo di un treno che mi accompagnava alla scoperta di paesaggi e località incredibilmente affascinanti. La mia specializzazione nella stampa turistica è attestata dal GIST (gruppo italiano stampa turistica) e dai tanti articoli che scrivo in collaborazione con testate del settore. Per concludere (ma non è ancora detto) ho creato il sito: www.mondoferroviarioviaggi.com