“Parassiti Fotonici”, il successo di Philip Ridley, che torna al Teatro Filodrammatici di milano

Scritto da Redazione on . Postato in Appuntamenti, cinema

“Parassiti Fotonici” una fiaba moderna e intelligente, divertente e allo stesso tempo terrificante, che mostra in chiave allegorica e provocatoria fino a che punto potrebbe spingersi una giovane coppia in attesa di un figlio, pur di riuscire a garantirsi la casa dei propri sogni. In scena al Teatro Filodrammatici di Milano dal 7 al 19 novembre 2017.


Milano, Italia.

Un patto faustiano in piena regola, l’eco del dramma shakespeariano, una storia dell’assurdo, ironica e provocatoria al tempo stesso, una favola in nero che stravolge il concetto di etica: è quanto ci propone Parassiti Fotonici, la commedia di Philip Ridley, che torna al Teatro Filodrammatici dopo il successo della scorsa stagione. E’ una fiaba moderna e intelligente, divertente e terrificante, che mostra in chiave allegorica e provocatoria fino a che punto potrebbe spingersi una giovane coppia in attesa di un figlio, pur di riuscire a garantirsi la casa dei sogni.

Ollie e Jill, neo-sposi, vengono avvicinati dalla Signorina Dee, una misteriosa emissaria del Comune di residenza, la quale si offre di regalar loro una casa da ristrutturare: a carico della coppia, solo le spese. I due accettano, sperando di poter finalmente coronare il sogno di avere una casa di proprietà. Appena giunti sul luogo dell’appuntamento scoprono però che quella promessa è tutt’altro che la casa dei sogni. Il garage è a pezzi, le pareti ammuffite e tutt’intorno ci sono solo barboni, campi abbandonati e ruderi dismessi. Ollie ha il presentimento che si tratti di una truffa ma Jill è affascinato dell’idea di poter dare al loro bambino finalmente un contesto di futura agiatezza. Così la Signorina Dee riesce a convincere la coppia a firmare il contratto di acquisto a costo zero.
Durante la prima notte però avviene il colpo di scena; nella nuova casa, un vagabondo entra in cucina per rubare del cibo. Ollie scopre l’uomo e tra i due ne nasce una colluttazione, dove l’individuo ha la peggio e rimane ucciso. Jill è letteralmente spaventata, ecco però il risvolto, quando una forte luce sprigiona dal cadavere, la cucina diroccata si trasforma come d’incanto nella cucina dei loro sogni. Sembra un miraggio ma è realtà.

La regia decide di valorizzare il testo, puntando sulla briosa interpretazione dei tre bravi attori, tra divertimento e orror. Puntando tra l’ambigua cordialità della favola e la sua profonda anima scura, privilegiando in definitiva il piglio da commedia brillante, tra ritmi veloci e la linearità scenica.

Scene Aurelio Colombo, costumi Erika Carretta, musiche originali Massimiliano Setti, direzione tecnica Silvia Laureti, assistenti alla regia Marco Rizzo, Chiara Serangeli, assistente per il riallestimento Valentina Sichetti, assistente scene e costumi Irene Consonni

 

Teatro Filodrammatici
via Filodrammatici, 1

DATE E ORARI DI RAPPRESENTAZIONE
martedì, giovedì e sabato 21.00 | mercoledì e venerdì 19.30 | domenica 16.00

BIGLIETTERIA
La biglietteria è operativa in via Filodrammatici 1 da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 18.00.
Nelle giornate di spettacolo dalle 15.00 fino all’inizio della replica.
Tel. 0236727550
Email: biglietteria@teatrofilodrammatici.eu


Luciano Riella