OLTRE 50 MILA PRESENZE PER L'EDIZIONE 2022 DI COLLISIONI TENUTASI AD ALBA

OLTRE 50 MILA PRESENZE PER L’EDIZIONE 2022 DI COLLISIONI TENUTASI AD ALBA

Scritto da Chiara Fogliati on . Postato in Appuntamenti, cinema

Pinguini Tattici Nucleari

Ben 4 serate di festival, 10 artisti sul palco e 2 diverse location hanno infiammato la città piemontese, rinomata anche per la celebre cultura del tartufo.

Sangiovanni

Torino, Italia.


Biglietti soldi out in poco tempo e un vasto pubblico proveniente da ogni parte del Piemonte e non solo, per qualche ora di ritorno alla normalità, cantando spensierati tutti quanti sotto lo stesso palco.



Il ritorno di Collisioni


Un grande ritorno per Collisioni ad Alba, dal 9 al 17 luglio, con un’edizione che ha reso protagonisti i giovani in piazza e numeri mai raggiunti prima, dopo due lunghi anni di attesa per la chiusura dei concerti, delle attività sportive e scolastiche a causa dell’emergenza covid.
Oltre 50 mila ragazzi e ragazze hanno partecipato da tutta Italia per assistere alle 4 serate di festival in 2 differenti location.


I Protagonisti delle 4 serate


Protagonisti 10 grandi artisti ospiti, portavoce delle giovani generazioni: Blanco preceduto dal live di Gianmaria, Pinguini Tattici Nucleari anticipati da La Rappresentante di Lista, e ancora Madame, Tananai, Sangiovanni, Frah Quintale e Coez per la serata “Tutto Normale” organizzata in collaborazione con Banca D’Alba, con oltre 5 ore non stop di live sul palco. Gran finale con Valerio Lundini accompagnato dalla band I Vazzanikki che ha chiuso in bellezza il festival, nella dimensione culturale del Teatro Sociale G. Busca di Alba, dopo i concerti avvenuti nella grande arena di Piazza Medford di Alba, vera novità di quest’anno.


La generazione Z ha dominato le presenze


Tantissimi i giovani che hanno partecipato all’edizione 2022, arrivati in Piemonte da tutta Italia: dal Lazio al Veneto, fino all’Abruzzo, passando per la Sicilia. Un grande happening musicale che ha festeggiato finalmente la prima vera estate di ‘normalità’ dopo due anni di chiusure di concerti, scuole e attività ricreative e sport. Un evento che è diventato una cassa di risonanza per le nuove generazioni, dove i giovani hanno potuto esprimersi anche attraverso attività loro dedicate come installazioni artistiche, interviste, podcast e campagne fotografiche.


Non solo Alba, ma tutto il Piemonte


Grande ricaduta per l’intero territorio di Alba e anche di tutto il Piemonte, con un’edizione che è stata possibile grazie al sostegno dei partner consolidati di Collisioni.


Collaborazioni, laboratori e l’innovativo “Progetto Giovani”


Con la collaborazione di Fondazione CRC, che quest’anno ha compiuto trent’anni, è nato infatti il progetto speciale La Generazione delle idee, che ha permesso di coinvolgere nell’ambito del Progetto Giovani di Collisioni migliaia di studenti della provincia di Cuneo attraverso laboratori e incontri in presenza insieme ai ragazzi a partire dal mese di marzo per la preparazione di videointerviste, workshop di fotografia, social e radioweb, per rendere protagonisti proprio gli under 30 all’interno delle giornate del festival.


“Tutto Normale”: una serata all’insegna della tanto attesa normalità


Grazie a Banca d’Alba è stato possibile realizzare la seconda edizione di Tutto Normale, la giornata di festival di sabato 16 luglio ad Alba che già lo scorso anno aveva coinvolto numerosi artisti per dare un segnale di normalità. E il cui titolo vuole essere un messaggio di speranza per il ritorno alla normalità della vita dei giovani, dopo anni di chiusura che hanno causato lo sfaldarsi delle reti aggregative.


Il prezioso contribuito delle eccellenze del territorio


Collisioni non ha perso infine nemmeno quest’anno il suo carattere di Festival Agrirock, ospitando le eccellenze del territorio piemontese. Nell’area di Piazza Medford, sia all’esterno che all’interno, per garantire al pubblico refrigerio e sostentamento dalle fatiche dei concerti è stato distribuito gratuitamente a tutti i partecipanti yogurt di puro latte piemontese grazie a Latterie Inalpi storico partner di Collisioni che fa della filiera corta e della rete territoriale uno dei suoi valori, oltre a offrire a tutti i partecipanti i prodotti di filiera corta di Confederazione Italiana Agricoltori Cuneo e i vini del Consorzio Asti Docg, bollicina ufficiale di Collisioni.


Ringraziamenti


Insieme a tutti partner e agli sponsor del festival, Collisioni vuole ringraziare infine tutto lo staff che ha collaborato al festival e che ha permesso la realizzazione di questa edizione 2022, dando appuntamento al prossimo anno per una nuova grande edizione.


Il commento del direttore artistico….


Filippo Taricco direttore artistico di Collisioni Festival commenta: “Affrontare una nuova location, specie con numeri così stellari, è sempre un grande rischio perché, per quanto si ponderino le problematiche dall’anno precedente, quell’evento non si è ancora mai svolto. Per questo vincere questa sfida era doppiamente importante. Perché eravamo fermi da due anni sugli eventi di massa. E perché era la prima volta in quel luogo. Soltanto grazie al sostegno della prefettura, della questura e di tutte le forze dell’ordine, grazie a questo lavoro di squadra siamo riusciti nell’impresa, dimostrando le potenzialità di una nuova venue per gli spettacoli da grandi numeri che ad Alba e in provincia di Cuneo prima d’ora nella sua storia, non si erano mai svolti. Questo, credo, apre nuove prospettive anche in termini di differenziazione del turismo e di potenziamento di nuove fasce di pubblico italiano e straniero sul nostro territorio ancora tutte da scoprire. Ringrazio i nostri partner, privati e pubblici, senza i quali tutto questo non potrebbe mai avvenire.”


…. E del sindaco di Alba

Il Sindaco di Alba Carlo Bo e l’assessore al Turismo, Manifestazioni ed Eventi Emanuele Bolla sottolineano: “Siamo molto soddisfatti per questa edizione di Collisioni: l’entusiasmo degli spettatori, il coinvolgimento di tanti giovani e la grande affluenza di pubblico in città ha portato un grande valore ad Alba, sia in termini di impatto turistico e commerciale, che in senso culturale e ricreativo per la città. Lo sforzo per realizzare questo grande evento è stato enorme, ma il risultato ripaga ampiamente il lavoro svolto in modo serio e determinato.

La Rappresentante di Lista
Ringraziamenti finali

”Collisioni è stata realizzabile grazie a: Regione Piemonte, Comune di Alba, Fondazione CRC, Fondazione CRT, Banca d’Alba, Inalpi, Egea, Mercatò, Cia, San Bernardo, Consorzio Asti Docg.

Si ringraziano inoltre per il sostegno:

Consorzio di Tutela Barolo, Barbaresco, Alba, Langhe e Dogliani, Distillerie Berta, Albertengo, Algida, Compral, Il Buon Riso, Brenntag, Michelis, La Piola, Baratti & Milano, Sovipi.Media Partner di Collisioni, Radio 105.

Credit photo, Vincenzo Nicolello

Chiara Fogliati

Piemontese, nata ad Acqui Terme (provincia di Alessandria) nel 1997 e laureata alla triennale della Facoltà di Lingue e Culture Moderne dell'Università degli Studi di Genova, (dove ha studiato inglese, francese e spagnolo applicate alle letterature, alla linguistica, alla filologia e al turismo), e' sempre stata appassionata di viaggi, musica, moda e soprattutto di turismo, che ha studiato a partire dal primo anno delle superiori in cui si è diplomata come perito tecnico turistico. Questo diploma le ha permesso poi di continuare gli studi, iniziando anche a lavorare a stretto contatto con il pubblico come guida turistica nella sua città natale. La sua passione e' aumentata quando ha iniziato a scrivere i primi articoli di viaggio, collaborando con la rivista "Agenda Viaggi" a partire dal periodo della quarantena legata al Coronavirus