Apre i battenti il nuovo Restaurant Store del gruppo che ha reinterpretato la "Mozzarella di Bufala Campana DOP".

Muu-Muzzarella fa il bis

Scritto da Giuseppina Serafino on . Postato in Food&Drink

Apre i battenti il nuovo Restaurant Store del gruppo che ha reinterpretato la “Mozzarella di Bufala Campana DOP”.

Milano, Italia.
Solenne inaugurazione del secondo Muu Muzzarella Restaurant Store, in viale Premuda, 46 a Milano, dopo il successo del locale aperto lo scorso marzo in via Raffaello Sanzio, 24, arrivando così a quota sei con quelli di Napoli, oltre al pop up estivo a Portocervo. Lo chef di questo nuova apertura che reinterpreta la mozzarella di Bufala Campana DOP in ogni suo piatto, sarà Luca Illiano. Il brand nasce sei anni fa grazie all’intuizione di due giovani imprenditori napoletani: Salvatore Maresca, allora impegnato nel campo economico finanziario e Dario Moxedano, agente Fifa. Con questo nuovo format si vuole superare i confini della tradizionale offerta ristorativa per focalizzarsi su una più articolata esperienza a 360 gradi di Dining OUT Experience dal gusto internazionale, usando prodotti locali ma con un approccio cosmopolita. Il flagship Concept Muzzarella Restaurant nasce in Vico II Alabardieri a Napoli come “Lattedamordere, Mozzarelledabere”, definizione che diventerà il pay off ufficiale e che ben esprime la mission del gruppo.

Il logotipo ricorda una mucca stilizzata nei due elementi che la caratterizzano, naso e corna: da qui l’onomatopea MUU da cui trae ispirazione l’identità di un format ristorativo dallo stile fresco ed accattivante. Con l’apertura del nuovo locale verrà presentato il nuovo menu “Pop-Democratic” per un pubblico ampio, dai 14 agli 80 anni e dal costo medio, che varia dai 20 ai 40 euro. I piatti traggono le radici dalla tradizione partenopea ma reinterpretati con una vocazione easy ed internazionale: la mozzarella di Bufala Campana Dop viene abbinata a carne, pesce, verdura e salumi, con una profonda cura nella selezione delle materie prime. Inoltre sarà presente un angolo shop dove poter acquistare ogni giorno, dalle 10 alle 24, il prodotto fresco di giornata, grazie al filo diretto con il produttore. Tra i piatti più iconici troviamo il “Pesto e mela”, la Rattacasa ( pasta mista con patata gialla e mozzarella affumicata, servita nell’antica gratta –formaggio), la tartare di tonno, il TiramiMuu (servito all’interno di una caffettiera moka), l’iconica Muu Cheese cake.

Dalle ore 19.00 si possono degustare le mozzarelle di bufala con l’AperiMuu in Cocotte abbinate a cocktail e vini selezionati al Mozzarella Bar; circa il 70% delle portate è gluten fee ed oltre il 50% non contengono carne. Il design del nuovo locale è stato progettato dall’architetto Mario Sorrentino ed eseguito da Costa Group. Originale il prato verde con l’iconica staccionata in legno che ha ricoperto il banco da lavoro-retail; i lampadari, formati da secchi di metallo e corde, richiamano il rito della mungitura a cui si aggiungono le panche “muccate” tipiche (rivestite di tessuto maculato) che contribuiscono a creare un’atmosfera informale ed accogliente. Sono tre gli ambienti, una saletta privata che diventa un privée e un dehors da una ventina di posti a sedere per godere appieno l’esterno. “Il futuro del gruppo potrebbe essere l’estero. Alcuni investitori hanno già dimostrato interesse in Spagna, Francia e Germania” ha affermato Salvatore Maresca “Concreta è l’idea di un flagship Muu Muzzarella a New York, per entrare nel mercato degli States”. In questo modo si potrà veramente parlare di mozzarella intesa come oro bianco del territorio campano.
Info:
Muu_Muzzarella
Viale Premuda 46
20129 Milano
mail info@muuzzarella.it
telefono 02 49443666

Giuseppina Serafino

Giuseppina Serafino

Tutto è nato per caso…dai viaggi d’infanzia al Sud, da quell’osservare il mondo dal finestrino di un treno, che procurava un senso di pienezza e di libertà. E poi...la passione per la bicicletta e il cicloturismo, la scrittura, da letterata a giornalista; la musica come una sorta di azione terapeutica, per il cuore prima ancora che per la mente. In seguito sono sopraggiunti il cinema e il trekking, come metafora di un obiettivo da raggiungere in un perenne viaggio sempre da costruire. Sì, i viaggi,in stile low cost e “fai da me”. Una vita forse frenetica, ma inebriante… sia pure, a modo mio!