MSC: nuove rotte e l'ambizioso progetto della nave ad idrogeno

MSC: nuove rotte e l’ambizioso progetto della nave ad idrogeno

Scritto da Gwen Marletta on . Postato in Travel Operator, Turismo

Leonardo Massa, Managing Director di MSC Italia.
Foto piccola in alto MSC Seashore.

Dopo un anno di attività, inaugurato dalla partenza della nave da crociera Grandiosa, MSC si riunisce per fare il punto della situazione e comunicare le novità per questa stagione invernale.

MSC Virtuosa

Milano, Italia.
Senza il protocollo di sicurezza non avremmo ottenuto questi risultati, è stato un punto essenziale per la riapertura un anno fa”, dichiara Leonardo Massa, Managing Director di MSC Italia. MSC si è dimostrata, infatti, prima al mondo fra le grandi compagnie di crociera a rientrare nel mercato grazie all’impegno nel proteggere la salute del proprio equipaggio e dei passeggeri.

La compagnia aveva subito non tanto un rallentamento quanto un totale blocco delle attività con l’emergere della pandemia di Covid-19 e con la messa a punto del protocollo è riuscita a riportare a bordo migliaia di croceristi. Screening e tamponi, staffa addestrato, servizio medico h24 ed elevati standard di pulizia ed igienizzazione hanno portato MSC ad essere un esempio e best practice non solo nel panorama italiano ma anche internazionale.

Le destinazioni e le rotte

Primi a fare scalo nuovamente a Barcellona, Malta e Marsiglia e con 11 navi ripartite di 19 totali, MSC si proclama leader nel Mediterraneo con una stagione autunnale tra Italia e Grecia. L’inverno riserverà invece nuove emozioni con un focus sugli Emirati Arabi con la Bellissima a Jedda, destinazione interessante e nuova.

Con 400 attracchi nell’estate del 2021, MSC si impegna a rilanciare i territori toccati dalle sue rotte, non solo in termini di forniture ma anche di ricadute economiche sulle attività di ristorazione e i negozi presenti nelle destinazioni. Alcune città, non a vocazione turistica precedentemente, diventano ora parte degli itinerari delle navi, tra le città italiane troviamo le inedite Taranto e Siracusa. 

Nuove costruzioni e vari navali

“Alla flotta attuale verranno poi aggiunte due nuove navi in consegna a breve, la Seashore, la nave più grande costruita in Italia e la Virtuosa”, continua Massa, per non dimenticare il taglio della prima lamiera della Eurebia che sarà alimentata a LNG e la posa della chiglia della Seascape. Tra le grandi novità, anche l’ingresso nella flotta della World Europa nel 2022 che sarà la nave da crociera più grande in Europa. 

MSC si lancia anche nel segmento lusso lanciando quest’anno Explora Journeys, un nuovo brand, strutturalmente diverso e con specifici itinerari, che vedrà la sua prima nave, Expora I, entrare in servizio nel 2023. Il tutto sempre alla luce del caposaldo della sostenibilità che vedrà l’azienda portare avanti il progetto ambizioso di una nave alimentata ad idrogeno.

Le navi MSC nel mondo

Per quanto riguarda la presenza delle navi MSC nelle varie destinazioni interviene Luca Valentini, direttore commerciale MSC Crociere: “La presenza nelle Antille e nei Caraibi sarà più forte, grazie anche alla riapertura a Novembre degli Stati Uniti, e i pilastri rimarranno l’Europa con gli Emirati. Saremo anche leader di mercato in Sud America e Sud Africa”. 

L’Arabia Saudita e gli itinerari fra Egitto e Giordania porteranno alla totale destagionalizzazione del mondo delle crociere e con questa stagione invernale sembrerebbe che il turismo a livello globale sia pronto a tornare con meno vacanze di prossimità e più viaggi nel lungo raggio.  

Gwen Marletta

Nata a Bergamo e cresciuta tra le colline della Val di Chiana, al confine tra Toscana e Umbria. In Estonia per studi da ormai un anno ma pronta a tornare in Italia per l’imminente laurea e trovare la sua prima occupazione. Scrive per passione ormai dagli anni dell’adolescenza e si è avvicinata lentamente al mondo del giornalismo per poter comunicare le proprie idee e scoperte ad un pubblico più ampio della sola famiglia e degli amici. Laureata in lingue e presto in gestione dei sistemi turistici, si interessa nel tempo libero di pittura, fotografia e graphic design. Instancabile viaggiatrice e nomade per natura esplora il mondo da quando, a soli due anni, i suoi genitori le hanno fatto scoprire destinazioni quali Mauritius, Zanzibar e l’Egitto