A MASSA MARITTIMA LA LIRICA EMOZIONA. IN PIAZZA

Scritto da Ermanno Lucchini on . Postato in Appuntamenti, Weekend

Massa Marittima, Italia
Apre con Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini, il 3 agosto (in occasione del 200° anniversario della prima assoluta), e chiude con L’Elisir d’Amore di Gaetano Donizzetti, il 5. Tra le due opere, il 4 agosto, Madama Butterfly di Giacomo Puccini: Lirica in Piazza, la tre giorni che Massa Marittima dedica al belcanto riempirà anche quest’anno Piazza Garibaldi, incomparabile scenario di questa manifestazione giunta all’edizione numero 31. Le rappresentazioni si svolgono sul sagrato della stupenda cattedrale duecentesca di San Cerbone, e già l’emozione di vivere questa esperienza in un palcoscenico annoverato tra le più belle piazze italiane meriterebbe da sola il viaggio. Ma poi ci sono le scenografie, che quest’anno si preannunciano monumentali, gli effetti speciali, le tecnologie del suono e multimediali che modernizzano le rappresentazioni trasformandoli in show spettacolari, modernissimi e “social”.


Per facilitare i collegamenti con la stazione ferroviaria di Follonica e altre località nelle vicinanze, il Comune di Massa Marittima mette a disposizione un bus navetta gratuito con prenotazione obbligatoria al numero 331.1325621, numero da chiamare anche per informazioni e altri dettagli. I biglietti sono in vendita sul sito di Lirica in Piazza.

Tappa del viaggio verso la Maremma (o, a seconda dei vostri percorsi, una più che piacevole estensione), Viareggio ospita alla Fondazione Centro Matteucci per l’Arte Moderna una una mostra di grande respiro: “Il tempo di Signorini e De Nittis. L’Ottocento aperto al mondo”, occasione unica per gli estimatori degli artisti dell’Ecole Italienne (che aveva come principali esponenti De Nittis, Severini, Federico Zandomeneghi, De Pisis, Modigliani, Campigli, Giovanni Boldini) e dei Macchiaioli di ammirare capolavori di collezioni private mai prima d’ora, o molto raramente, esposte al pubblico.

massa-marittima-lirica-in-piazza-350A un tiro di schioppo, nella Versilia meno vipposa e peroprio per questo rimasta più autentica, la Fondazione Terre Medicee propone nel Palazzo di Seravezza (patrimonio mondiale Unesco) la mostra “Primo Conti. Un enfant prodige all’alba del Novecento”, retrospettiva che svela sorprendenti evoluzioni di un artista che ha attraversato tutte le correnti pittoriche d’inizio ‘900, dal fauvismo al futurismo, ricavandone da ciascuna geniali ispirazioni e spunti creativi.

TACCUINO DI AGENDAVIAGGI
Dove mangiare
A Massa Marittima: Le Fate Briache,
corso Diaz 3 (0566.901010). Pici alla buttera, cinghiale alle prugne… i sapori della Maremma nel piatto. 
A Seravezza: Taverna Le Gradole
, davanti alla chiesa di San Lorenzo (tel. 0584. 756603). Cucina della tradizione toscana, rivisitata con creatività .
Dove dormire
Hotel Il Girifalco, relax in campagna, a pochi passi dal centro storico di Massa (tel. 0566. 902177). Con piscina.
Informazioni e prenotazioni alberghiere
Ufficio Turismo di Massa Marittima e dell’Alta Maremma, tel. 0566.902756.

.

Ermanno Lucchini

Ermanno Lucchini

Elettrizzato da Londra a 14 anni, da allora Ermanno Lucchini non ha più smesso di viaggiare: da Lodi a Milano, tutti i giorni, casa-redazione redazione-casa (prima ad Altroconsumo, poi negli ultimi vent’anni a Io donna, il femminile del Corriere della Sera). Qualche parentesi: Madagascar, Polinesia, Ngorongoro, Cina, India, Messico, Cuba, Stati Uniti, Germania (in bici: lungo il Reno, sul lago di Costanza, a Monaco, a Berlino, a Kassel per Documenta). A 59 anni si ostina a pedalare e a prendere treni affollati e quasi sempre in ritardo: dice che è la miglior terapia per rimanere vivo. E vegeto.