MARCHESI RIPARTE DALLE ORIGINI

Scritto da Margherita Manara on . Postato in Food&Drink

“Io sostengo che fare bene il cuoco vuol dire fare salute e difendo l’idea che in certi casi anche la cucina
può diventare uno dei linguaggi dell’arte”. Gualtiero Marchesi

Milano, Italia.
Per Gualtiero Marchesi occorre riscoprire le origini come presupposto per migliorarle. Il Maestro dei cuochi è sempre più impegnato nella promozione della cucina italiana; cucina nel senso ampio del termine che comprende materia e forma, che costituiscono, unite, la sostanza del cibo. La sublimazione nel piatto diventa arte, derivato dalla ricerca storica e dalla cultura. Dunque anche i cuochi devono studiare. << L’improvvisazione presuppone la conoscenza della materia>> è uno dei motti celebri, perle di saggezza cari al traghettatore della nouvelle cuisine sulle nostre tavole.

accademia-gialtiero-marchesi-milano-700

La cucina è cultura, per questo c’è l’Accademia di Gualtiero Marchesi, che presenta il calendario dei corsi settembre-dicembre 2015. E’ noto il legame del Maestro, sin dagli esordi, per le arti figurative: Accademia e Fondazione Marchesi contribuiscono a formare cuochi all’arte culinaria, fatta di tecniche e conoscenze scientifiche e culturali. <<Oggi la cucina per migliorare, per essere “sapiente” deve essere anche sana>> ha affermato in più occasioni Marchesi, che ha rivisitato le ricette della cucina italiana suggerendo modalità di cottura più salutista ed ugualmente efficace nel gusto, cioè senza tradire i sapori di base e in accordo a diffuse esigenze alimentari più consapevoli.

Il Cuoco,  ambasciatore della cucina italiana all’Expo annuncia anche che i propri piatti che lo hanno reso celebre saranno nuovamente disponibili presso il Marchesino, dopo che da un anno e mezzo non sono più stati disponibili al pubblico. I Locali a fianco del Teatro La Scala di Milano , provvisoriamente ospiteranno il Ristorante, mentre nella Caffetteria che condivide gli spazi ci sarà il menù i-pad.

Margherita Manara

Giornalista per passione, curiosa per natura, free lance per vocazione, ha collaborato con le principali testate nazionali di quotidiani e riviste specializzate. I suoi interessi spaziano dal turismo all’economia, dalla moda al tempo libero. Non teme la noia, costantemente alla continua ricerca di nuovi stimoli e del bello, che si può nascondere ovunque. Ama il mare d’inverno e la montagna d’estate, scoprire località nascoste e angoli d’arte, conoscere persone. La cose più belle sono condividere la tavola ma anche gioia e avversità con gli amici e l’affetto con i propri famigliari.