MAKE UP 2017. IL FASCINO GOTICO DI DUBLINO

Scritto da Anna Alemanno on . Postato in Beauty Travel

Inauguriamo in questa rubrica una serie di post dedidacati a cinque città del mondo che ispirano atmosfere, colori, profumi e visioni estetiche nuove e contemporanee da tradurre in make-up di tendenza. La prima città very cool da visitare nel 2017? Dublino. Una capitale vivace e frizzante. Un luogo magico, ricco di storia e leggende dove il gotico si fonde con l’avanguardia.

Ispirazioni black & red da misteriosa e sofisticata castellana dark per il make-up che punta sul rossetto. L’incarnato è luminoso, effetto flawless, ma il focus è sulle labbra, aboslutely red. La tonalità però è profonda, quasi sanguigna. Bellissimo il Rouge Dior nella tonalità Poison 962, creato dal make up artist Peter Philips, che ha deciso di esaltarlo con il balsamo di bellezza Dior Addict Ultra-Gloss Bulle 001. Il risultato? Un effetto vinile ipersofisticato.

Il rossetto nero aveva già esordito alle sfilate autunno/inverno 2016-2017 durante la New York Fashion Week, con la presentazione della collezione Fenty per Puma by Rihanna. Ma ha impresso il suo mood anche a sulle successive sfilate parigine di Aalto, e Andreas Kronthaler per Vivianne Westwood.

Completano il look ciglia incurvate e volumizzate grazie a Diorshow Maximiser 3D e Diorshow Iconic Overcurl Mascara nella nuance Over Black.

 

IL TACCUINO DI AGENDA VIAGGI: DUBLINO

Cosa vedere: il Phoenix Park, il parco urbano che, con i suoi 710 ettari, è uno dei più grandi in Europa, www.phoenixpark.ie

Cosa fare: una crociera sul Liffey per ammirare le architetture nate nell’estremo est, come il ponte  Samuel Beckett di Calatrava. E se partite adesso, fino al 13 novembre c’è il Dublin Book Festival. L’agenzia Walking Tours organizza passeggiate tra i più famosi luoghi letterari della città, www.walkingtours.ie

Dove mangiare: Da Crabby Jo’s, dove si gustano i piatti tradizional a base di pesce. Oppure per una pinta di birra e  fish&chips l’indirizzo giusto è Stag’s Head, un pub aperto nel 1770, costruito con marmo di Connemara.

Dove dormire: Al 2. Generator. Un ostello chic con design urbano ostruito con materiali grezzi come vetro, pietre, acciaio nero e mattoni. Situato proprio accanto alla famosa “Old Jameson Distillery”, nel distretto di Smithfield Square, a poca distanza dal centro e dal Castello di Dublino. La maggior parte delle camere ha bagno pivrato e il costo di una notte parte da un minimo di 10 euro per arrivare ad un massimo di 60. www.generatohostels.com

A cura di Anna C. Alemanno

anna@agendaviaggi.com

www.alamerciduvoyageblog.com

 

Anna Alemanno

Reggina di nascita, palermitana d'adozione e milanese per scelta, ho studiato Lettere Moderne a Firenze.Giornalista professionista, sono appassionata d'arte, fotografia, cinema e viaggi. Quando posso prendo il  mio zaino e vado in giro per l'Europa. La mia città dell'anima è Parigi, dove ho vissuto per un anno. Mi piace pensare che esista un posto nel mondo che racchiuda tutte le mille sfaccettature di me. Ma lo sto ancora cercando. Autrice del blog alamerciduvoyageblog.com anna@agendaviaggi.com