LIVING DIVANI IN SCENA AL FUORISALONE: ECCO LE PROPOSTE NELLO SHOWROOM DI CORSO MONFORTE 20

Living Divani in scena al Fuorisalone: ecco le proposte nello showroom di Corso Monforte 20

Scritto da Alessandra Chianese on . Postato in Appuntamenti, Spazi & Natura

LIVING DIVANI GALLERY, IN OCCASIONE DEL FUORISALONE 2021, SI INGRANDISCE, PROPONENDO NUOVE AREE ESPOSITIVE: ECCO LE ULTIME CREAZIONI ESPOSTE NELLO SHOWROOM DI CORSO MONFORTE 20.

Milano, Italia.
In occasione del Fuorisalone, dal 5 al 10 settembre 2021, Living Divani, brand di Anzano del Parco, amplia la propria visibilità, muovendosi tra diversi indirizzi e spingendosi oltre i propri confini consolidati. Ad un anno dalla sua inaugurazione, Living Divani Gallery, punto di riferimento su Milano, si ingrandisce, proponendo nuove aree espositive. Il negozio, in Corso Monforte 20, si prepara ad accogliere le icone del brand, accompagnate dalle ultime novità 2021, che comprendono la famiglia Sumo di Piero Lissoni, i tavolini Moon Coffee Table di Mist-o, la poltroncina Lemni di Marco Lavit e il divano outdoor modulare Kasbah di David Lopez Quincoces, raccontando al tempo stesso lo spirito e l’anima della collezione Living Divani in continua evoluzione.

Lo showroom in Corso Monforte 20

Dalle scenografie teatrali in vetrina, racchiuse da un involucro metallico ritmato dalle luci al neon, passando per un cannocchiale ottico corredato da una grafica che propone una rappresentazione storica ed evocativa del paesaggio urbano di Milano, si giunge fino allo spazio skylight interno, dedicato all’outdoor, che ricorda un giardino segreto. Tramite una scala, realizzata dall’architetto Piero Lissoni, si scende nel cuore del mondo Living Divani con ambientazioni più classiche, caratterizzate dalla presenza di boiserie in noce canaletto e pareti retrò illuminate, che creano un’atmosfera sofisticata ed elegante, votata al relax. Questo nuovo ampliamento ospita anche un’area dedicata alla “The Uncollected Collection”, la collezione in edizione limitata firmata da Piero Lissoni che testimonia la capacità del brand a spingersi oltre i confini classici del design per creare nuovi dialoghi in forma, materia e funzione: i pezzi proposti infatti rappresentano chiaramente il concetto del design come vera e propria arte.

Alcune delle creazioni esposte per il Fuorisalone 2021

All’ingresso da via Visconti di Modrone, accoglie i visitatori un tavolo Notes di Massimo Mariani, con piano in vetro trasparente, con le sedute mini Jelly, poltroncine ideali per luoghi di lavoro così come per ambienti domestici dedicati alla socialità e alla riflessione. Cattura l’occhio il divano modulare Extrasoft, disegnato da Piero Lissoni nel 2008, presentato in pelle Bicolor e accompagnato dai tavolini Tethys di Gabriele e Oscar Buratti. Con le sue forme morbide accostate una all’altra in geometrie regolari, questo prodotto si conferma bestseller e icona visiva del brand, oltre che protagonista indiscusso degli ambienti domestici e contract dell’ultimo decennio.

Proseguendo all’interno dello showroom, si giunge ad un’area espositiva dedicata all’outdoor, più nascosta e al contempo ariosa, illuminata da un ampio lucernario e rialzata su una pedana in legno, circondata da grandi piante, con la funzione di evocare atmosfere calde e rilassate.

Incantano le forme scultoree del tavolo Wedge design Arik Levy, ispirato alla leggerezza di un origami, insieme alle sedie Mini Tombolo, ricercate nei dettagli e nei tessuti accuratamente ricamati.

Nella nuova collezione 2021 c’è spazio anche per un’idea di relax all’aria aperta totalmente personalizzabile: il nuovo divano modulare Kasbah,firmato da David Lopez Quincoces, presenta uno stile informale senza rinunciare alla delicatezza delle forme e all’eleganza. Una base in legno massello di Teak crea un segno orizzontale per diversi moduli combinabili a piacere, su cui poggiano ampie cuscinature, ed è incastonato un rullo che funge da bracciolo o poggiatesta. Accompagnano il divano i nuovi tavolini Kasbah Low Table, il cui piano può accogliere fino a tre sezioni geometriche che permettono numerose e originali combinazioni materiche: è possibile infatti creare abbinamenti unici, scegliendo tra la pietra pomice naturale o la versione smaltata lucida nei toni del verde, dell’ocra, del bianco e del marsala.

Al piano inferiore, inquadrata dal segno della scala, una pedana è dedicata ai pezzi tra arte e design della “The Uncollected Collection”, la collezione in edizione limitata firmata da Piero Lissoni in occasione dei 50 anni del marchio e dei suoi 30 anni di Art Direction. Segue poi una grande zona living, dove protagonista è la famiglia di imbottiti Sumo, a firma Piero Lissoni, che completa la proposta, già lanciata nel corso del 2020, con nuovi divani ed elementi quali panche, tavolini e poltrona. Il divano Sumo infonde dinamismo, carattere ed energia allo spazio con la sua linea unica, precisa ma fluida, che per questo 2021 si ispira ad un’idea di confort più̀ classica e rigorosa. La nuova variante sfoggia un pianale in legno di noce canaletto, su cui poggiano volumi di diversi spessori, dall’imbottitura più sottile della seduta, ai braccioli maestosi, allo schienale che si curva e alleggerisce nella parte retrostante mostrando la base d’appoggio lignea, con la possibilità di aggiungere un meccanismo poggiatesta regolabile, garantendo il massimo del comfort.

Da non perdere anche il progetto Moon di Mist-o, lanciato come comodino nel 2014 e adesso riproposto in 3 nuove varianti: Full Moon, un volume basso ed ampio con apertura battente superiore; Moon Eclipse, un duo che abbina un cilindro basso e ampio ad un contenitore satellite apribile su un lato e Moon Satellite, un contenitore su ruote che svela la sua multifunzionalità attraverso due vani accessibili caratterizzati da diverse dimensioni e capacità. I diversi modelli sono accomunati dalla forma geometrica essenziale, il cilindro, che rivela a distanza ravvicinata le delicate venature del rovere, naturale o tinto carbone.

Per tutti i dettagli, scoprire le proposte di Living Divani e maggiori informazioni, consultare www.livingdivani.it

Foto Francesco Caredda

Alessandra Chianese

Nata e vissuta in provincia di Napoli, è da sempre appassionata di arte, di cultura, di moda e del buon cibo italiano. Giornalista, fin da piccola mostra un costante interesse per l’attualità e la politica, determinanti nella sua scelta di vita professionale. Amante delle lingue, adora viaggiare, scoprire nuovi posti e allargare i propri orizzonti. La frase che più la rispecchia è un passo scritto dal grande poeta Dante: “Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”.