La massima esperta in Italia di etiquette in visita ad Arcore, in occasione della festa della donna

La massima esperta in Italia di etiquette in visita ad Arcore, in occasione della festa della donna

Scritto da Elena Borravicchio on . Postato in Appuntamenti, Cultura

Venerdi’ 4 marzo, alle 17.30, nella sala della biblioteca civica Nanni Valentini di Arcore, Elisa Motterle presentera’ il suo libro Bon Ton Pop, una rivisitazione in chiave contemporanea dell’intramontabile galateo. L’autrice e consulente di eleganza raccontera’ la sua esperienza con grandi gruppi aziendali e con privati, giovani di famiglie altolocate o signore con ruoli apicali, avvocate, notaie, imprenditrici che cercano nello stile impeccabile un modo per acquisire maggiore sicurezza in un mondo del lavoro ancora marcatamente maschile

Arcore (MB), Italia.

Elisa Motterle presenterà il suo libro, Bon Ton Pop


Chi l’ha detto che etichetta e buone maniere sono polverosi armamentari del passato, utili solo a noiose signore âgée? A svecchiare la questione con garbo e ironia ci pensa Elisa Motterle, unica esperta italiana di galateo a poter sfoggiare la certificazione di Etiquette Trainer presso la prestigiosa International Protocol and Etiquette Academy di Londra nonché membro dell’Ancep, Associazione Nazionale dei Cerimonialisti degli Enti Pubblici e diplomata Maggiordomo presso The British Butler Institute (riferimento delle famiglie reali di tutto il mondo).

Il galateo serve a tirare fuori il meglio dalle cose, dalle situazioni

Elisa Motterle presenterà il suo libro, Bon Ton Pop, nella Biblioteca Civica Nanni Valentini di Arcore, venerdì 4 marzo, su invito dell’assessore alla Cultura Evy De Marco, in occasione della festa della donna. “La mia missione è svecchiare il galateo e rivalutarlo perché non è una frivolezza – spiega Elisa – Posso capire perché in tanti giungano a questa conclusione se a veicolarlo sono le “sciurette” snob che vengono a giudicarti su che forchetta usi. Ma il galateo non serve a questo o almeno non principalmente, a meno che non si lavori in ambasciata o non si vada a pranzo al Quirinale una volta la settimana. Il galateo serve a tirare fuori il meglio dalle cose, dalle situazioni: se è vero che non possiamo cambiare quello che ci capita è altrettanto vero che possiamo cambiare il modo in cui noi reagiamo ad esso. L’etiquette fornisce alcune indicazioni pratiche per comportarsi con rispetto degli altri e di noi stessi, tanto più oggi che la totale mancanza di regole è spacciata per libertà e invece è piuttosto anarchia”. Bon Ton Pop, lungi dall’insegnare una rigida sequenza di regole allarga invece gli orizzonti del galateo classico all’insegna dell’inclusività (da preferire l’espressione persona con disabilità a disabile per esempio, evitando l’errore di identificare la persona con le sue caratteristiche), la parità di genere (obsolete indicazioni come “durante una presentazione la signora può rimanere seduta”: è bene che tutti si alzino in piedi, per un contatto visivo da pari a pari), la tematica del genere (si devono considerare anche le forme di famiglia nuove che non esistevano in passato).

L’epoca del “sei solo un numero” è finita

Seguitissima sui social, Instagram soprattutto, Elisa Motterle fornisce consulenze a privati e aziende e tiene corsi di table manners, portamento e body language, bon ton, business etiquette. 

Mi contattano moltissime grandi aziende. L’epoca del “sei solo un numero” è finita: molte realtà aziendali stanno eseguendo una ristrutturazione abbastanza profonda. Si sente l’esigenza di offrire a chi torna a lavorare in presenza, dopo un forzato periodo di lavoro da casa, un ambiente più sostenibile e inclusivo, dove i rapporti siano più paritetici e autentici”.

L’eleganza si impara

Un apparente paradosso: ricorrere all’etichetta, alla forma (bella) per eccellenza, dunque, per essere autentici, cioè ricchi di contenuto. Nulla di nuovo, a ben pensarci, anzi. È eredità della cultura greca antica il concetto del kalòs kai agathòs: il bello è anche buono.  

 A brevissimo un divertente workshop che ha riscosso grande successo nelle precedenti edizioni, in collaborazione con l’agenzia di organizzazione di eventi Pois Gras di Paola Saia, ispirato al training seguito da Kate Middleton in vista del suo ingresso nella famiglia reale. “A volte sento dire che eleganti si nasce, che lo stile scorre nel sangue: sono bugie brutte! – chiosa ironica Elisa – l’eleganza si impara”.

INFO

Per informazioni: Biblioteca civica, via Gorizia 20, Arcore
Tel. 039.616158
Email: biblioteca.arcore@cubinrete.it

Elena Borravicchio

Torinese di nascita e monzese di adozione, avendo vissuto, nel mezzo, un pezzo di vita a Milano e uno ad Abu Dhabi, prende la vita con filosofia, come la sua laurea. Appassionata di sociale, educazione, teatro, danza e viaggi, non esce mai di casa senza penna e taccuino e pensa di non aver vissuto fino in fondo un’emozione se prima non l’ha trasferita sulla carta. Circondata di amici monzesi, ma soprattutto stranieri, si dedica con gioia alla sua famiglia e al mestiere di freelance.