Focus Pinot Nero di “Go Wine “

Focus Pinot Nero di “Go Wine “

Scritto da Giuseppina Serafino on . Postato in Food&Drink

Go Wine ha ripreso a dar vita il vivace settore degli appassionati del mondo enologico dando appuntamento lo scorso primo ottobre nella nuova sede, presso l’NH Hotel Touring di Milano, con un evento esclusivo dedicato al vitigno Pinot Nero.

Milano, Italia.
L’Associazione “Go Wine” ha ripreso i tradizionali appuntamenti con un evento dedicato al vitigno Pinot Nero, presso l’Hotel NH Touring, di via Tarchetti a Milano. Il termine “Pinot” sembra derivare da “pigna” e più precisamente “piccola pigna”, per contraddistinguere sia la modesta dimensione del grappolo, che la caratteristica di avere gli acini fitti come le squame di una pigna.

La degustazione mirava a far conoscere gli aspetti del sopracitato vitigno e le sue differenti tipologie, fornendo una piccola mappa della presenza di questo vino in diverse regioni italiane. “Focus Pinot Nero “ ha voluto valorizzare l’attività di tutti coloro che hanno investito su questa varietà fornendo produzioni di qualità.

Le cantine che hanno animato il banco d’assaggio con i loro vini sono state:
Bricco Maiolica – Diano d’Alba (Cn); Cantina Produttori Bolzano – Bolzano; Conte Vistarino – Pietra de’Giorgi (Pv); Fattoria di Montechiari – Montecarlo (Lu); La Costa – La Valletta Brianza (Lc); La Fusina – Dogliani (Cn); Maculan – Breganze (Vi); Mancini – Pesaro; Marchesi Alfieri – San Martino Alfieri (At); Marchesi Pancrazi – Montemurlo (Po); Martilde – Rovescala (Pv); Panizzi – San Gimignano (Si); Picchi – Casteggio (Pv); Podere Riparbella – Massa Marittima (Gr); Poderi Colla – Alba (Cn); Rebollini – Borgoratto Mormorolo (Pv); Tenuta Il Falchetto – Santo Stefano Belbo (Cn); Valdipiatta – Montepulciano (Si); Verdi Bruno – Canneto Pavese (Pv).

L’Associazione “Go Wine” è nata ad Alba nella primavera del 2001 da un’idea semplice, ovvero da come è cambiata l’immagine del vino in oltre 20 anni. Il vino inteso non solo come prodotto di qualità ed espressione della cultura agro-alimentare di un paese, ma come prodotto che fa viaggiare, che muove le persone. Go WIne si rivolge al consumatore di qualità che ama viaggiare per il vino, per conoscere i luoghi della produzione e si adopera per costruire un progetto che possa coinvolgerlo e stimolarlo.
Foto Giuseppina Serafino


Giuseppina Serafino

Tutto è nato per caso…dai viaggi d’infanzia al Sud, da quell’osservare il mondo dal finestrino di un treno, che procurava un senso di pienezza e di libertà. E poi...la passione per la bicicletta e il cicloturismo, la scrittura, da letterata a giornalista; la musica come una sorta di azione terapeutica, per il cuore prima ancora che per la mente. In seguito sono sopraggiunti il cinema e il trekking, come metafora di un obiettivo da raggiungere in un perenne viaggio sempre da costruire. Sì, i viaggi,in stile low cost e “fai da me”. Una vita forse frenetica, ma inebriante… sia pure, a modo mio!