Nasce "Essenza Lucano", il nuovo spazio espositivo di Amaro Lucano, dove ripercorre la vita di Amaro Lucano attraverso 125 anni di tradizione, cultura, usi e costumi, per un’esperienza multisensoriale unica.

Essenza lucano, quando l’Amaro si racconta

Scritto da Giuseppina Serafino on . Postato in Cultura, Food&Drink

Nasce "Essenza Lucano", il nuovo spazio espositivo di Amaro Lucano, dove ripercorre la vita di Amaro Lucano attraverso 125 anni di tradizione, cultura, usi e costumi, per  un’esperienza multisensoriale unica.

Nasce “Essenza Lucano”, il nuovo spazio espositivo di Amaro Lucano, dove ripercorre la vita di Amaro Lucano attraverso 125 anni di tradizione, cultura, usi e costumi, per un’esperienza multisensoriale unica.

Milano, Italia.
Un marchio che contraddistingue il sapore di una regione d’Italia spesso sottovalutata per le potenzialità in essa presenti. L’Amaro Lucano rappresenta la storia di una famiglia lucana, che partita da un liquore frutto di una tradizione locale, si contraddistingue come una delle più importanti aziende nazionali nella produzione e commercializzazione degli spirit. L’azienda, in costante crescita, ha chiuso il 2018 con un fatturato di circa 22 milioni e conta circa 50 dipendenti fra la sede operativa di Pisticci Scalo, con i reparti produttivi, segue Vico equense, lo store di Matera “Lucano la Bottega” e l’headquarter di Milano. Fin dal 1894 i tre assi strategici di questo consolidato brand sono stati: la qualità e la selezione delle erbe unita alla “ricetta segreta”, la forte tradizione familiare e il territorio di origine “Lucano”. Oltre alla produzione del rinomato Amaro, vi sono nel catalogo altre 15 etichette di liquoristica fra lo stabilimento di Pisticci e di Vico Equense. Amaro Lucano, icona produttiva e culturale della Basilicata, ha siglato nel Luglio 2017 un accordo con Coldiretti Basilicata e Alsia per l’avvio di una filiera lucana delle erbe officinali che si è concretizzato in un Progetto Filiera, candidato nell’ottobre 2018, con investimenti atti ad aumentare l’ approvvigionamento delle erbe utilizzate per l’infuso del celebre amaro, valorizzando l’autenticità ed origine del prodotto.

Con il sostegno alla nascita ed allo sviluppo di una filiera tutta lucana delle erbe e piante officinali- ha dichiarato Francesco Vena, AD Lucano 1894 Srl- l’azienda intende consolidare il proprio legame con la Basilicata, creando sinergie con una filiera caratterizzata da una importante presenza di giovani imprenditori agricoli pronti a mettersi in gioco ed innovarsi. Un impegno costante di Lucano espresso attraverso l’apertura di Essenza Lucano, spazio museale tecnologico ed interattivo dedicato alla valorizzazione del mondo Lucano”. Nasce infatti Essenza Lucano, un nuovo spazio espositivo dove è possibile ripercorrere 125 anni di tradizione, cultura, usi e costumi attraverso un’esperienza tecnologica con video e tool interattivi. Un racconto fatto di 5 differenti aree tematiche: si parte dal giardino aromatico dove si possono toccare e respirare le 32 preziose erbe dell’Amaro; segue la storia del capostipite Cavaliere Pasquale Vena e un immenso spazio espositivo con le più celebri campagne pubblicitarie. Dagli antichi torchi in noce alle nuove sperimentazioni culturali e sensoriali, Essenza unisce pratiche antiche a nuovi modelli di impresa e rappresenta un’occasione imperdibile per visitare Matera Capitale Europea della Cultura 2019 di cui Amaro Lucano è Essential Partner. I suoi 20.000 mq, forniti di spazi espositivi attrezzati per svolgere showcooking, masterclass, tasting experience saranno la location per numerosi eventi culturali ed enogastronomici. Come a voler dire…cosa vuoi di più? Un Lucano!

Testo e foto Giuseppina Serafino

Giuseppina Serafino

Giuseppina Serafino

Tutto è nato per caso…dai viaggi d’infanzia al Sud, da quell’osservare il mondo dal finestrino di un treno, che procurava un senso di pienezza e di libertà. E poi...la passione per la bicicletta e il cicloturismo, la scrittura, da letterata a giornalista; la musica come una sorta di azione terapeutica, per il cuore prima ancora che per la mente. In seguito sono sopraggiunti il cinema e il trekking, come metafora di un obiettivo da raggiungere in un perenne viaggio sempre da costruire. Sì, i viaggi,in stile low cost e “fai da me”. Una vita forse frenetica, ma inebriante… sia pure, a modo mio!