CIBO, FOLKLORE & SPORT INVERNALI

Scritto da Redazione on . Postato in Mercatini di Natale

sutrio_phu-dapozzo
Carnia, Italia.

Ci sono momenti nella vita di ognuno di noi in cui ci si accorge di aver bisogno di staccare. C’è chi sogna chilometriche spiagge di sabbia bianca e clima tropicale, chi semplicemente vuole starsene a letto con il suo libro preferito e chi non si fa intimidire da freddo e alte quote e preferisce vette innevate e piste da capogiro.

Mi rivolgo proprio a voi, cultori del gelo e della montagna, avete mai pensato ad una fuga in Carnia? Sutrio, Rivascletto, Ovaro, Sauris e ancora Paluzza, Prato Carnico e Lauco aspettano solo di essere visitati e vissuti a pieno. Tradizione, folclore e buona tavola saranno i protagonisti del vostro soggiorno assieme a caratteristici borghi, sentieri e splendidi paesaggi.

A dicembre i paesi di questi monti contesi tra Slovenia ed Austria, ospitano Mercatini e Presepi, si preparano al Natale.

Il tradizionale Mercatino di Santa Lucia ad Arta Terme anima, domenica 11 dicembre, le vie del paese con bancarelle con prodotti tipici artigianali e agroalimentari. A pranzo si potrà gustare nei ristoranti e nelle trattorie di Arta “Il Mangja di Sante Luzie” con piatti tipici della tradizione. Non mancheranno giochi ed attività per bambini, che nel pomeriggio riceveranno dolciumi e doni consegnati proprio da Santa Lucia.

sutrio_borghi-e-presepi_arch-borgosoandri
A Sutrio, il paese degli artigiani del legno ai piedi dello Zoncolan, da domenica 18 dicembre all’8 gennaio si possono ammirare decine di straordinari presepi allestiti nei cortili delle sue case più antiche e belle e lungo le strade del centro, in una sorta di percorso sacro tra le vie del paese, che per l’occasione sono addobbate con grandi alberi di Natale in legno da riciclo, realizzati dagli artigiani del paese. A lasciare senza parole è però il Presepio di Teno: opera eseguita in trent’anni da Gaudenzio Strauino ( 1905-1988 ) maestro artigiano di Sutrio. Il presepio riproduce in miniatura usi e costumi tradizionali del paese con ingranaggi animati riproducendo un piccolo spaccato di realtà locale carnica. Il 18 dicembre, giorno apertura della manifestazione, sarà acceso il Falò della pace, che brillerà fino all’8 gennaio. Il ricavato delle offerte sarà devoluto alle zone terremotate. In segno di solidarietà ed amicizia verso le popolazioni colpite dal sisma, gli artigiani di Sutrio hanno realizzato un presepio artistico che si potrà ammirare fino alla fine dell’evento e sarà successivamente regalato ad uno dei paesi colpiti dal terremoto.

Per maggiori informazioni: Carnia Welcome
Tel. 0433.466220 – info@carnia.it

Camilla Castellani