Air Italy, nel segno del cambiamento

Scritto da Redazione on . Postato in archivio1, Travel Operator, Turismo

La flotta Air Italy prevede una crescita fino a 50 aeromobili entro il 2020.

 

Milano , Italia.
“Una compagnia completamente nuova” così Marco Rigatti, presidente di Alisarda e AQA Holding ha presentato Air Italy, la nuova compagnia nata dal rebranding di Meridiana, con il supporto a livello globale di Qatar Airways, nel segno di un profondo cambiamento.

Un nuovo business plan ambizioso che prevede 10 milioni di passeggeri entro il 2022, di cui 8 milioni basati su Malpensa” ha specificato Francesco  Violante, presidente di Meridiana. La flotta Air Italy prevede una crescita fino a 50 aeromobili entro il 2020. Fra questi, nei prossimi tre anni arrivano venti nuovi Boeing 737 MAX8 in nuova livrea, il primo dei quali è atteso ad aprile 2018, oltre a cinque Airbus A330­-200 di Qatar Airways, sostituiti da maggio 2019 dai nuovi Boeing 787-8 Dreanliner.

MALPENSA HUB
Ad affiancare le rotte Milano Malpensa New York e Miami, si aggiunge a settembre il collegamento Milano Bangkok. Ma non è tutto: sono previsti entro l’anno altri tre collegamenti intercontinentali da Malpensa. Il piano strategico prevede il rafforzamento dei voli di corto-raggio, in particolare da Roma, Palermo, Catania, Napoli e Lamezia Terme su Malpensa, con l’obiettivo di incrementare in particolare la parte relativa alle connessioni, per raggiungere le 50 destinazioni entro il 2022.

Mr. Akbar Al Baker,Qatar Airways Group Chief Executive, ha  commentato:
Qatar Airways è riconosciuta in tutto il mondo per la sua eccellente qualità ed è stata premiata anche nel 2017 quale migliore compagnia da Skytrax. E’ partendo dalla nostra esperienza, che noi lavoreremo insieme per costruire una compagnia efficiente, incentrata su un servizio di eccellenza per i passeggeri e posizionare Air Italy come vettore leader in Italia, affinché rappresenti un’alternativa per gli italiani e per tutti i  turisti  internazionali  che  vorranno  visitare l’Italia”.

 

Luciano Riella