viaggio-ad-amsterdam-Albert_cuypmarkt

VIAGGIO AD AMSTERDAM: TRE POSTI DA NON PERDERE

Scritto da Redazione on . Postato in Weekend

Non solo canali, Van Gogh e Red Light District: un viaggio ad Amsterdam nella splendida città olandese riserva grandi sorprese in luoghi caratteristici e meno conosciuti che vale assolutamente la pena di scoprire

Amsterdam, Olanda.
La primavera e l’estate sono indubbiamente le due stagioni migliori per godere della bellezza di Amsterdam, della vita che scorre lungo i suoi canali, delle passeggiate alla scoperta delle sue gallerie d’arte e dei suoi imperdibili musei. Al di là delle rotte turistiche tradizionali, però, Amsterdam è bella anche per i suoi luoghi più segreti e tipici che non sempre vengono inclusi negli itinerari di chi trascorre in città un paio di giorni. Ecco quindi tre idee per esplorare Amsterdam partendo da tre posti diversi dalle tappe solitamente più battute come il Quartiere a Luci Rosse o la Casa Museo di Anna Frank ma altrettanto affascinanti e con una storia molto interessante alle spalle.

 

BEGIJNHOF, IL CORTILE DELLE BEGHINE
Un piccolo cortile nascosto nel centro di Amsterdam, ancora oggi un luogo di pace e di silenzio che tutti sono tenuti a rispettare. La storia del Begijnhof affonda le sue radici nel Medioevo, epoca in cui il cortile e le 47 case che vi si affacciano vennero realizzati e divennero residenza delle beghine, donne appartenenti a una confraternita cattolica. All’interno del Begijnhof potete ammirare la famosa casa di legno – Houten Huys – che con i suoi cinque secoli di storia rappresenta la casa più vecchia di Amsterdam, e l’Engelse Kerk, la chiesetta clandestina fatta costruire dalle beghine nel Seicento quando fu proibito di professare il Cattolicesimo.

Viaggio ad Amsterdam: il cortile delle Beghine


IL MERCATO ALBERT CUYP

Non potete assolutamente mancare una visita al mercato all’aperto più grande d’Europa. A pochi passi dall’ex fabbrica della Heineken, le 260 bancarelle dell’Albert Cuyp Markt animano il vivacissimo quartiere De Pijp sei giorni su sette. Nato nei primissimi anni del Novecento, da allora l’Albert Cuyp Markt non ha fatto che espandersi fino a diventare un vero e proprio punto di ritrovo e riferimento per gli abitanti di Amsterdam. Girando tra i suoi coloratissimi stand non resterete delusi e troverete di tutto: dagli oggetti per la casa agli accessori, dal cibo all’elettronica, dai souvenir all’abbigliamento.

IL TEATRO PATHÉ TUSCHINSKY
Uno degli edifici più amati della città. Il teatro Pathé Tuschinsky, costruito negli anni ‘20, inizialmente non fu ben accolto a causa del mix fra i numerosi stili architettonici che presentava. Con il tempo, però, il Pathé Tuschinsky è stato ricostruito, ampliato e valorizzato fino a diventare uno dei cinema più popolari dell’Olanda. Ancora oggi nelle sue splendide sale vengono proiettati i migliori film in prima visione.

viaggio ad amsterdam: Tuschinski Theatre

IL TACCUINO DI AGENDA VIAGGI

Come arrivare ad Amsterdam
In aereo Ryanair propone diversi voli settimanali e giornalieri per Eindhoven (a circa 120 km da Amsterdam) dai principali aeroporti italiani come Roma, Milano Bergamo, Venezia e Bologna. Con Easyjet è possibile volare ad Amsterdam da diverse città italiane come Milano, Roma, Olbia, Napoli e Catania. KLM collega invece Amsterdam a tutti i principali aeroporti italiani.

Dove dormire ad Amsterdam
B&B Amstel Wake Up: Una vera e propria casa galleggiante poco distante dall’Albert Cuyp Markt. Prezzi a partire da 150 euro a notte
Hotel Not Hotel: Dormire dove il design, lo stile e l’originalità la fanno da padrone. Camere matrimoniali a partire da 90 euro a notte.
Hotel Van Gogh: Un angolo pensato per rivivere l’arte del celebre pittore a pochi passi dalle principali attrazioni della città. Camere doppie da 130 euro a notte.

Dove mangiare ad Amsterdam
D’Vijff Vlieghen: Un ristorante-museo ideale per una cena romantica nei dintorni del suggestivo cortile Begijnhof.
Hanneke’s Boom: Uno dei più importanti locali all’aperto in cui gli abitanti di Amsterdam amano recarsi durante la bella stagione per bere, stuzzicare o consumare un pranzo light.
De Kas: Piatti freschi e genuini dove i protagonisti sono i prodotti della terra a km zero. Prezzi: menu di tre portate a 32 euro per il pranzo e menu di cinque portate a 52 euro per la cena.

Per saperne di più: Ente del Turismo Olandese

 

Velia Ivaldi
autrice del blog Alla fine di un viaggio

 

LEGGI ANCHE
Weekend ad Amsterdam: cosa fare
Andaz Hotel, albergo design ad Amsterdam

 

 

 

 

 

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento