taormina otto geleng

ESTATE GOURMET ALL’HOTEL TIMEO DI TAORMINA

Scritto da Ivan Burroni on . Postato in Food&Drink

Taormina, Italia.
E’ grazie alla visione del pittore berlinese Otto Geleng che esiste l’hotel Timeo: siamo nel 1873 quando l’artista, primo ospite di casa La Floresta, convince la famiglia ad aprire quello che è, all’epoca, il primo albergo della città siciliana, contribuendo di fatto a trasformare Taormina nell’ambitissima meta turistica che è oggi. Tutto questo accade 145 anni fa, e quest’anno, proprio laddove tutto è cominciato, c’è una novità che sta facendo la felicità di gourmet e buongustai. Stiamo parlando dell’Otto Geleng, il nuovo ristorante del Belmond Grand Hotel Timeo, che terrà aperto solo per la stagione estiva, esattamente fino al 15 settembre, e solo la sera, per un totale di 100 cene, in un ambiente intimo ed esclusivo: 8 tavoli, 16 commensali al massimo e una magnifica vista sulla baia di Naxos e sull’Etna.

taormina otto geleng

Un viaggio nei sapori e profumi della Sicilia, guidati dall’estro e dalla mano di Roberto Toro, Executive Chef di Belmond Grand Hotel Timeo, con un menu dove convivono tradizione e modernità, rispetto per le materie prime locali e una sapiente capacità di reinterpretare le antiche ricette senza snaturarne il senso originario. Tra le primizie troviamo piatti della terra, come il maialino nero dei Nebrodi con mandorla pizzuta di Avola, o di mare, come “Otto di Mare”, 8 tipologie di pesci e crostacei pescati nella acque siciliane, dal gambero rosso di Mazara alla cernia.

taormina otto geleng

Ad accompagnar la cena i vini consigliati dalla sommelier Simona Di Goro, con etichette nazionali, francesi ma soprattutto siciliane, alcune delle quali vere e proprie chicche prodotte dalla passione di vignaioli locali. Oltre alla selezione di distillati pregiati, come Grappa Romano Levi, infusi selezionati dal Museo dell’Erboristeria di Catania, e caffè preparato con l’antica caffettiera a sifone.

 

Info e prenotazioni sul sito del Belmond Grand Hotel Timeo

Per i veri gourmet: Taormina, regina in cucina

 

Ivan Burroni

Ivan Burroni

Personaggio dai mille interessi, la maggior parte dei quali ha una vita breve quanto quella di una farfalla Effimera. In mezzo al marasma di entusiasmo per le cose della vita tuttavia esistono delle costanti, tra le quali il viaggio e la scrittura. Sogna di unire alle sue due passioni anche l’altro grande amore: quello per la sociologia e lo studio dell’uomo. Cosa ama fare in vacanza? Affittare una vespa e girare senza meta, perdersi nella giungla cittadina o nella natura inesplorata di un luogo esotico e registrare impressioni su carta, magari su un tavolino che dà direttamente sull’oceano, con un bicchiere di vino in mano e la luce del tramonto che lentamente affievolisce per lasciare il posto all’ebbrezza della notte.