Sognando la Gran Bretagna: ecco le iniziative online per tenere vivo il ricordo di un'incredibile terra

Sognando la Gran Bretagna: ecco le iniziative online per tenere vivo il ricordo di un’incredibile terra

Scritto da Alessandra Chianese on . Postato in Appuntamenti, Cultura, Destinazioni, English channel, Turismo

Gran Bretagna.
Il periodo storico che stiamo vivendo è caratterizzato da incertezza, timore, limitazione della nostra libertà: un momento in cui non è possibile spostarsi fisicamente, in cui ognuno ha dovuto adattarsi a imposizioni più o meno rigorose per cercare di superare l’emergenza dovuta alla pandemia. Tuttavia, nessuno ci impedisce di sognare: fantasticare su luoghi lontani, guardare immagini di posti che visiteremo, partecipare online a eventi che non si potranno vivere direttamente, sono alcuni dei modi per rendere meno complicata questa situazione, in attesa di poter tornare a viaggiare il prima possibile. VisitBritain ha cercato di condividere tutto ciò che ti possa ricordare quanto è bello il Regno Unito. Ecco alcune iniziative proposte per mantenere vivo il contatto con gli eventi britannici.

Dall’11 al 17 maggio 2020, si è tenuta la settimana Internazionale dei Musei Britannici. Perfetta per gli appassionati di cultura: è stato infatti un momento molto interessante per scoprire aspetti degli impressionanti musei che animano la Gran Bretagna. Eco alcuni dei mondi virtuali che caratterizzano i musei, visitabili comodamente da casa. Il British Museum ha offerto ai visitatori la possibilità di esplorare online l’immenso patrimonio storico del British Museum attraverso una ricerca digitale nella collezione online recentemente rinnovata del British Museum:un’esperienza interattiva intitolata The Museum of the World, che ha portato gli utenti in un viaggio attraverso il tempo, le culture e attraverso i continenti, con i curatori del museo che forniscono informazioni dettagliate in ogni fase del processo. Accanto a una vasta gamma di mostre online da esplorare, c’è un’incredibile gamma di oggetti storici, dalle mummie egiziane e alle ceramiche. Il Museo di Storia Naturale ha concesso di vedere la collezione di reperti, rinomati in tutto il mondo per la loro ricerca scientifica e competenza, un’esperienza interattiva intitolata Making Natural History, tenuta dai curatori dei musei, che spazia dalle origini del sistema solare e dell’umanità all’evoluzione, alla natura e al futuro.

Pensato per ispirare gli amanti dei giardini in questo periodo senza precedenti, l’edizione del 2020 dell’RHS Chelsea Flower Show è stata ospitata interamente online. La Mindfulness non è mai stata così importante in Gran Bretagna e nel mondo, un argomento che la RHS Chelsea intende affrontare attraverso gli elementi rilassanti del giardinaggio dal 19 al 23 maggio. Questa straordinaria mostra floreale online ha incluso una serie di eventi gratuiti di giardinaggio virtuale, attività per famiglie, tour esclusivi e conferenze educative. Le celebrazioni online sono iniziate con i “club di giardinaggio scolastici”, una serie di attività creative quotidiane in giardino per le famiglie. Ci sono state anche sessioni interattive di domande e risposte con consulenti della RHS, ospiti speciali e tour esclusivi dei giardini personali dei principali esperti di giardinaggio. Quelli che avrebbero esposto le loro fantastiche creazioni floreali, hanno potuto far dare al pubblico una sbirciatina dietro le quinte dei loro vivai o replicare le opere che sarebbero apparse nel Great Pavilion. Le dimensioni di questo spettacolo della RHS online probabilmente non si ripeteranno mai più: quindi chi desiderava aggiungere una spolverata di orticoltura britannica e abilità di giardinaggio alla loro primavera, ha avuto davvero una straordinaria opportunità.

Per gli appassionati della letteratura, è stata concessa la possibilità di esplorare terre sognate, fare un viaggio nel futuro o un salto nel passato con un romanzo magari amato fin dall’adolescenza. Le dolci colline britanniche, le spiagge di sabbia dorata e i pittoreschi villaggi di campagna hanno fornito ispirazione a centinaia di autori nel corso dei secoli, con molte località spesso riflesse nelle loro opere e celebrate in eventi rinomati come l’Hay Festival, un classico nel calendario letterario dal 1988. Lo spettacolare sfondo dei Brecon Beacons e Hay-on-Wye a Powys, nel Galles, che di solito sono gli scenari del celebre evento, quest’anno l’Hay Festival si propone in veste digitale. Scrittori e lettori si riuniscono online dal 22 al 31 maggio per l’Hay Festival Digital, con un ricco programma di sessioni interattive gratuite e trasmissioni in diretta. Personaggi e attori letterari famosi, tra cui Hilary Mantel, Ali Smith, Stephen Fry e Benedict Cumberbatch, intendono condividere le loro idee e discuteranno alcune delle questioni più sensibili del mondo. L’obiettivo è trasmettere più di 100 sessioni in streaming tramite Crowdcast: basterà registrarsi per confermare il proprio posto virtuale gratuito navigando.

Per tutti quelli che sentono la mancanza dello sport, Netflix propone un’interessante soluzione. Ultima novità sulla piattaforma, la nuova serie, The English Game, di Julian Fellowes, ripercorre le origini e la storia del calcio, oggi il gioco più famoso e seguito al mondo. La serie riporta gli spettatori alla seconda metà del 1800, quando nacque il gioco del calcio – o Association Football come era chiamato allora – la cui popolarità riunì tutte le classi sociali. Il calcio degli esordi, non era il calcio come lo conosciamo oggi, ogni Club aveva regole diverse, fino a quando una serie di club si incontrò alla Freemasons Tavern di Covent Garden, a Londra – ora Freemasons Arms – nel 1863, quando nacque la Football Association. Nel corso di sei incontri, furono concordate nuove regole. Non tutti furono d’accordo, quindi molti club nel 1871 optarono invece per la costituzione del Rugby Football Union. Per i successivi 20 anni dopo la costituzione della Football Association, diversi campionati si susseguirono senza un insieme uniforme di regole. Tuttavia, nel 1886, fu istituito l’International Football Association Board (IFAB) per formalizzarne le regole, sanzionando 17 leggi di base per il gioco del calcio. The English Game si concentra sugli esordi di questo sport, dominato da squadre appartenenti alla upper class.

Queste proposte sono indubbiamente idee molto interessanti per vivere anche solo virtualmente eventi di grande importanza, sentirsi parte di qualcosa di rilevante anche solo attraverso uno schermo e magari, decidere di prenderne parte dal vivo appena sarà concesso.
Per maggiori informazioni, visitare il sito www.visitbritain.it 

Tags: ,

Alessandra Chianese

Alessandra Chianese

Nata e vissuta a Giugliano in Campania, in provincia di Napoli, è da sempre appassionata di arte, di cultura, di moda e del buon cibo italiano. Amante delle lingue e studentessa di Economia, adora viaggiare per scoprire nuovi posti e allargare i propri orizzonti. La frase che più la rispecchia è un passo scritto dal grande poeta Dante: “Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza”. L’interesse per l’attualità e la politica sono sempre stati una costante nella sua vita fin da piccola: non a caso, è un’aspirante giornalista di cronaca presso un giornale della sua città.