A SETTEMBRE NON SOLO VENDEMMIE: MA ANCHE FUNGHI, FORMAGGI, ACETO BALSAMICO, LA PAELLA VALENCIANA, TOUR NELLE MALGHE, IN VIGNA E IN CANTINA.

PER UN SETTEMBRE GUSTOSO…

Scritto da Franca Dell’Arciprete Scotti on . Postato in Appuntamenti, Coppia, Food&Drink, Single, Turismo, Weekend

A SETTEMBRE NON SOLO VENDEMMIE: MA ANCHE FUNGHI, FORMAGGI, ACETO BALSAMICO, LA PAELLA VALENCIANA, TOUR NELLE MALGHE, IN VIGNA  E IN CANTINA.

Milano, Italia

BIRRA FORST AL CHEESE DI BRA

BIRRA FORST AL CHEESE DI BRA
La manifestazione internazionale dedicata ai formaggi a latte crudo, organizzata dalla Città di Bra e Slow Food con il sostegno della Regione Piemonte, è il più importante evento internazionale sul tema e la dodicesima edizione della kermesse attirerà visitatori da tutto il mondo.

Il centro storico della città accoglierà pastori, casari, formaggiai e affinatori per un momento di confronto sui principali e più attuali temi legati agli aspetti agricoli, economici, sociali e culturali della filiera casearia, spaziando dall’attenzione alla qualità delle materie prime, al benessere animale, alla tutela del paesaggio.

 L’azienda altoatesina FORST,  la prima birra presente alla precedente edizione,  rinnoverà la sua presenza alla edizione di quest’anno,  dal 20 al 23 settembre, presentando le sue specialità birrarie a ospiti e addetti ai lavori.

Inoltre, sono previste degustazioni su invito della FORST Felsenkeller Bier, abbinata ad alcuni prodotti tipici dell’Alto Adige (Speck, Kaminwurzen, Schüttelbrot, formaggi di malga).
Info: www.forst.it

BIRRA FORST AL CHEESE DI BRA

BERLUCCHI ANIMA IL “FESTIVAL FRANCIACORTA IN CANTINA
”Sabato 14 e domenica 15 settembre, torna – alla sua decima edizione – il Festival Franciacorta in Cantina, organizzato dal Consorzio per la tutela del Franciacorta, che coinvolge le cantine dell’intera provincia di Brescia in un ricco programma di eventi. Un invito a scoprire la Franciacorta, un territorio celebre per le sue bollicine che nasconde però piccoli e grandi tesori d’arte e diverse meraviglie naturali.

Come ogni anno, la Guido Berlucchi – azienda di riferimento della Franciacorta e del Metodo Classico Italiano di qualità – apre le porte della sua cantina con un ricco programma di iniziative.

Sabato 14 Settembre una cena ad opera d’arte diretta dallo chef-scultore Franco Aliberti – talentuoso Executive Chef del Ristorante Tre Cristi di Milano, formatosi nelle cucine stellate di maestri del calibro di Marchesi, Alajmo e Bottura.

“In Vigna Veritas” è l’appuntamento interamente ispirato alla vigna e ai suoi frutti che si svolge in un’avvolgente atmosfera onirica, immersi tra i filari verdeggianti di Pinot Nero della storica vigna Brolo.

Dopo il tour della cantina storica gli ospiti verranno accolti per un aperitivo nelle antiche sale di Palazzo Lana e si sposteranno poi nel vigneto per le portate principali. A seguire un “magico” brindisi finale a Palazzo Lana, in quella che è stata ribattezzata per l’occasione “Sala delle Illusioni”.

Domenica 15 Settembre, l’evento “Aperitif in Nature” condurrà  in un tour della cantina storica seguito da un emozionante brindisi nel vigneto Brolo Berlucchi.

Un’esperienza all’insegna della natura per scoprire l’anima più pura dei Franciacorta Berlucchi, godendo dell’armonia di un ambiente amato e lavorato con rispetto.

Al termine, nell’esclusiva cornice di Palazzo Lana, la degustazione guidata della pregiata selezione Nature Berlucchi, abbinati a sfiziosi finger-food.

Per gli appassionati, nel weekend, sono previste visite guidate – su prenotazione – alla vigna e alla cantina storica sotterranea, con le sue gallerie di affinamento.
Info: www.berlucchi.com

BIRRA FORST AL CHEESE DI BRA

CREMONA: PRONTI PER GLI EVENTI DOP WINE AND CHEESE?
A partire dal prossimo 17 Settembre, a Cremona, Asti docg, Provolone Valpadana dop e Chianti docg saranno i protagonisti di un programma di valorizzazione destinato al grande pubblico: 10 appuntamenti che alterneranno degustazioni guidate, show cooking, tecniche di assaggio e formazione sul mondo delle Indicazioni Geografiche del Food and Wine.

 Il progetto, promosso dai rispettivi Consorzi di Tutela con il contributo del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo, permetterà ai partecipanti di scoprire e acquisire nozioni specifiche, interagendo direttamente con relatori selezionati per l’occasione.

 Sarà il Ristorante il Violino, in Via Sicardo, 3 a Cremona, ad ospitare l’intera rassegna ogni martedì sera a partire dalle 18.00.

 La partecipazione agli eventi è gratuita, ma la prenotazione è obbligatoria per ogni singolo evento attraverso il sito www.altiformaggi.com , fino ad esaurimento posti.

BIRRA FORST AL CHEESE DI BRA

SUA MAESTÀ IL FUNGO PORCINO FESTEGGIA AD ALBARETO
Appuntamenti enogastronomici a tema sull’Appennino parmense nella  24esima edizione della Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto (PR) dal 4 al 6 ottobre.

È un ingrediente speciale, il fungo porcino, e lo è ancora di più la qualità che cresce tra i boschi e i rivoli d’acqua che costellano il territorio dell’Appennino Parmense. Non è possibile confonderlo con altre tipologie perché il suo sapore distintivo e il suo profumo muschioso, è ciò che lo rende prezioso e ricercato nelle ricette dei migliori ristoranti. Ad Albareto (PR) in particolar modo, a un’altitudine che va dai 500 ai 1.600 metri sul livello del mare, il fungo porcino cresce per oltre 5 mesi all’anno; ed è proprio qui che si onora il re dei boschi.

La Fiera Nazionale del Fungo Porcino di Albareto inviterà buongustai, esperti fungaioli e curiosi, tra profumati stand enogastronomici, menu a “tutto fungo”, escursioni, musica, eventi legati alla micologia, show cooking e divertimenti per bambini. Chef ed estimatori di questo pregiato prodotto naturale si cimenteranno nella sua rielaborazione culinaria, celebrando per 3 giorni l’eccellenza della Val Gotra.

Albareto infatti sorge proprio nel cuore della zona vocata al Fungo IGP di Borgotaro, prodotto di qualità superiore tutelato dal 1993.
Info: www.fieradialbareto.it

BIRRA FORST AL CHEESE DI BRA

DOMENICA 29 SETTEMBRE: BENVENUTI IN 38 ACETAIE DELLA PROVINCIA DI MODENA
Sarà un’edizione ricca di iniziative originali, quella di Acetaie Aperte 2019. La manifestazione organizzata dai Consorzi di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP e dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP per la giornata di domenica 29 settembre ha in serbo numerose sorprese, tutte da scoprire nelle 38 acetaie della provincia di Modena aderenti.

Tra le iniziative proposte per l’edizione 2019 dalle singole acetaie, si trovano visite guidate ai luoghi di produzione con illustrazione del ciclo produttivo, cottura del mosto ed escursioni nelle vigne insieme a degustazioni di Aceto Balsamico in purezza e in abbinamento con i  prodotti tipici del territorio. Giochi per grandi e piccini, showcooking, musica live, visite ai musei del balsamico “di famiglia” con antiche strumentazioni di lavoro in esposizione, intrattenimenti di “cultura balsamica”, esposizioni di auto d’epoca e test drive.

La buona riuscita di iniziative come Acetaie Aperte si basa sulla capacità di tutto il sistema – produttori e Consorzi– di lavorare coesi al fine di raggiungere un obiettivo comune, tuttavia un plusvalore risiede soprattutto nell’occasione unica offerta dai produttori ai visitatori di conoscere, attraverso i racconti delle storie di famiglia, anche  secolari, quanto importante sia la tradizione legata all’Aceto Balsamico nel contesto dell’economia ma anche della società modenese.
Info: www.acetaieaperte.com
www.consorziobalsamico.it

BIRRA FORST AL CHEESE DI BRA

ALLA SCOPERTA DI DONNAFUGATA SULL’ETNA
Attiva dalla vendemmia 2016, la cantina di Donnafugata sull’Etna apre finalmente al pubblico; una notizia attesa dai tanti appassionati del vino che hanno così una nuova meta nella Sicilia orientale.

Cuore pulsante è la cantina di Randazzo, in contrada Statella, posizione strategica rispetto ai 18 ettari di vigneto che Donnafugata ha nel raggio di pochi chilometri in 5 diverse contrade.

E’ qui che Donnafugata – guidata da Antonio e José Rallo – ha messo radici, a nord del vulcano, il versante meno piovoso e quindi con più chance di produrre uve ben mature e all’apice della qualità della prestigiosa Doc Etna.

Il suo suggestivo paesaggio è dominato dal vulcano più alto (oltre 3.300 metri) e più attivo d’Europa, con un patrimonio di biodiversità che il Parco dell’Etna protegge e racchiude in un’area di ben 59 mila ettari, e che l’UNESCO ha dichiarato Patrimonio dell’Umanità.

Visite e degustazioni sull’Etna ricalcano lo stile ricercato e coinvolgente che nel tempo migliaia di winelovers hanno già sperimentato presso le altre sedi dell’azienda nella Sicilia occidentale: le cantine storiche di Marsala, l’isola di Pantelleria e la Tenuta di Contessa Entellina.

Un percorso en plein air durante il quale – passeggiando nelle vicinanze della cantina – si è guidati alla scoperta delle sciare: stratificazioni di lava che, attraverso lunghi processi fisico-chimici, danno vita ai terreni sabbiosi e coltivabili sulle pendici del vulcano. Ogni eruzione è così all’origine della specifica composizione del suolo che rende unici i micro-terroir dell’Etna e i suoi vini.

L’esperienza a Donnafugata vuole certo essere memorabile per il vino ed ecco quindi una proposta di quattro percorsi di degustazione pensati per soddisfare aspettative diverse, di chi inizia ad accostarsi al vino o di chi desidera approfondirne la conoscenza.

Inaugurando l’accoglienza a Randazzo, Donnafugata ha voluto così aggiungere un tassello al mosaico di bellezza con la quale l’Etna cattura i suoi ospiti; tra un’escursione in alta quota e una visita dei caratteristici borghi della zona, il vino celebra l’armonia tra la natura e il lavoro dell’uomo.
Info: www.donnafugata.it

BIRRA FORST AL CHEESE DI BRA

AUSTRIA: SULL’ALTOPIANO DI MIEMING LA CICLOVIA DEL GUSTO
L’altopiano di Mieming, con una splendida vista su Innsbruck, la Capitale delle Alpi in Tirolo, mostra, fino ad autunno inoltrato, i suoi colori più belli.

Qui, tra immensi prati verdi e dolci colline, si potranno conoscere e assaporare i prodotti tipici tirolesi su 2 ruote, attraverso un percorso inedito e goloso: la ciclovia del gusto.

Un tracciato semplice, senza particolari dislivelli, lungo circa 30 km, perfetto da percorrere con la bici elettrica. Si può alloggiare in una delle strutture rurali dell’altopiano, sapientemente ristrutturate con attenzione al design, senza intaccare il fascino della tradizione. Al mattino, dopo un’ottima e sana colazione, preparata sempre con prodotti a km zero, si parte alla scoperta delle specialità a volte poco conosciute di queste zone. Sono ben segnalate le 25 stazioni dove è possibile assaggiare e acquistare tutti i prodotti tipici tirolesi direttamente dai contadini: miele artigianale, frutta fresca, ma anche uova, formaggio fatto con il latte delle mucche di questi pascoli, speck, pane appena sfornato, dolci, senza dimenticare le famose snaps.

Tra una pedalata e l’altra, circondati da un paesaggio incantevole, è possibile riempiere il cestino della bicicletta e procurarsi tutto il necessario per un indimenticabile pic-nic sul prato, circondati dalle montagne, scaldati dal sole dell’autunno e coccolati da tante cose buone da gustare.
Info: www.innsbruck.info

BIRRA FORST AL CHEESE DI BRA

SPAGNA: VALENCIA GOURMET,  PER TUTTI GLI AMANTI DELLA BUONA CUCINA
Valencia è un vero e proprio paradiso per tutti coloro che desiderano gustare piatti tipici e per chi ama fare esperienze gastronomiche originali.

 Infatti, Valencia regala davvero un’ampia offerta gastronomica e tentazioni culinarie alle quali nessuno potrà resistere: dai piatti tradizionali, come la paella che ha origine proprio in questa Città, e le ricette a base di prodotti di mare e le tipiche tapas, ai mercati tradizionali, dove acquistare prodotti freschi e naturali, ai mercati gastronomici dove godere della cucina più “vera”, fino ai ristoranti gourmet o a quelli stellati dove gustare il meglio della cucina autentica valenciana con una spinta verso la creatività.

Il prossimo 20 settembre si celebra proprio la Giornata Mondiale della Paella. La giornata, che celebra il piatto più famoso della gastronomia spagnola, è dall’anno scorso un appuntamento fisso nel calendario internazionale.

In occasione di questo appuntamento i “Valencianos” abbandonano il loro ruolo di guardiani della ricetta originale e sospendono per una giornata, in maniera simpatica e amichevole, l’eterno dibattito sull’autentica paella.
Info: www.worldpaelladay.org
www.spain.info

Franca Dell’Arciprete Scotti

Franca Dell’Arciprete Scotti

Franca Dell’Arciprete Scotti

Mille interessi potrebbero portare alla dispersione. Per fortuna non è così. Milanese di adozione, adora questa città che dà tutto, compresa la possibilità di sperimentare il giornalismo in vari settori, dalla moda, al beauty, al design. Ma la passione rimane quella dei viaggi a breve e lungo raggio, per cui scrive su varie testate, anche con proprie rubriche di benessere, gastronomia, cultura. La laurea in Lettere Classiche le ha regalato il piacere della precisione e del metodo, accompagnati dalla scoperta del bello e della leggerezza.