Mancano pochi giorni per “SLIDING DOORS” (Bluebelldisc Music), il nuovo singolo di ISABELLA TURSO, una delle compositrici e pianiste più rappresentative di stile neoclassical new-age. Sarà disponibile da venerdì 24 aprile su tutte le piattaforme digitali per lo streaming e il download e in vendita come spartito musicale su Sheet Music Plus, il più grande store online mondiale di spartiti.

Isabella Turso una musicista come nessuna

Scritto da Delmira Patrizia Quintana on . Postato in cinema

E’ uscito “SLIDING DOORS” (Bluebelldisc Music), il nuovo singolo di ISABELLA TURSO, una delle compositrici e pianiste più rappresentative di stile neoclassical new-age. Già disponibile su tutte le piattaforme digitali per lo streaming e il download e in vendita come spartito musicale su Sheet Music Plus, il più grande store online mondiale di spartiti.

Milano, Italia.
Ci poniamo tante domande in questi tempi. Lontani i giorni in cui il solito commesso sotto casa condiva le nostre giornate, fornendoci frasi di circostanza e ovvieta’, alimentando cosi’ la certezza che nulla e nessuno avrebbe mai potuto mutare le nostre esistenze.

Avete mai pensato a un percorso parallelo della nostra vita a dispetto di questo momento difficile? Cosa staremmo facendo a quest’ ora, se tutto questo fermarci non fosse iniziato quel maledetto giorno di fine febbraio? Mai come ora ci e’ chiaro quanto le nostre azioni possano incidere sulla nostra vita e per vita si intende fuori dalle mura domestiche.

Con Slining doors (che si traduce “Porta scorrevole”) Isabella Turso, compositrice e pianista trentina vuole rappresentare un ponte tra due mondi, come in un viaggio atemporale e accostando due stili melodici distinti(classico e contemporaneo), rappresentare due storie che non si intrecciano mai, pero’ profondamente legate da uno scopo comune.

Il brano uscito venerdi’ 24 aprile ci riporta a questo mondo fatto di vite parallelamente sospese e scelte cruciali, che probabilmente mai come ora ci accomuna. Una musica la sua, che dicono abbia la capacita’ di conferire immagini e sensazioni a un genere di per se molto astratto.

Isabella è considerata una delle pianiste neo classical new age piu’ rappresentative e per vocazione desidera portare lo strumento classico all’ orecchio dei piu giovani; pare non fermarla nulla davanti a questo nobile scopo regalandoci cover pazzesche come Get busy di Sean Paul, affrontando senza limiti di genere esplorando i piu’ distinti universi musicali tra i quali jazz, pop, rock e rap.

La sua versione del Tema d’ Amore di Nuovo Cinema Paradiso e di Pino Donaggio per il disco Omaggio a Donaggio le sone valsi complimenti del grande maestro Ennio Morricone per le capacità di emozionare e per talento.

Nel 2019 Isabella Turso ha collaborato al album Variazioni di D’Argen D’amico, rapper nostrano, gia’ distintosi per l’ uso di un linguaggio molto piu’ pulito e con conseguenti tematiche meno aggressive, non per questo meno vere, rispetto ai suoi colleghi.

A questo sposalizio ben riuscito ne e’ seguito Variazioni tour includendo la partecipazione della stessa musicista che ha, dietro le quinte della turnee, composto Slining doors.

Precedentemente Isabella Turso ha debuttato con un album solista raccogliendo subito consensi di pubblico e critica; la sua passione per la musica non e’ nata per caso, ma e’ il frutto di anni di studio presso il conservatorio di Trento e coltivato tramite esperienze all’ estero al fianco di grandi musicisti, sempre in compagnia del suo strumento ad 88 tasti.

Slining Doors che anticipa assieme a Dimpels, altro singolo di successo uscito da qualche mese, il suo secondo album solista previsto per il mese di maggio.

I brani sono disponibili su tutte le paittaforme musicali, mentre lo spartito e’ disponibile alla vendita su SheetMusicPlus, la piattaforma di spartiti piu’ grande al mondo.

Delmira Patrizia Quintana

Delmira Patrizia Quintana

Delmira Patrizia Quintana

Sono una sognatrice compulsiva e dopo varie fasi della vita un po’ sconclusionate ho deciso di fare tesoro delle mie esperienze tra cui quattro anni a Barcellona: ho tirato fuori dal cassetto carta e penna e ho ricominciato a scrivere come quando ero bambina. Tanti i lati positivi tra cui l’unica maniera di esprimere il mio essere con il vezzo di chiudere il cielo in una stanza!