In Valtènesi arriva Profumi di Mosto

In Valtènesi arriva Profumi di Mosto

Scritto da Isabella Radaelli on . Postato in Appuntamenti, Coppia, Food&Drink, Weekend

L’edizione 2020 raddoppia e si svolgerà l’11 e il 18 ottobre con 20 cantine e decine di eventi da scegliere per costruire il proprio itinerario.

Lago di Garda, Italia.
Il Covid non ferma Profumi di Mosto: l’ormai tradizionale festa di fine vendemmia nelle cantine della Valtènesi non lascia ma raddoppia con due giornate alla scoperta dei colori e delle atmosfere dell’autunno gardesano. Arrivata alla 19esima edizione, la manifestazione è in programma quest’anno nelle domeniche dell’11 e 18 ottobre con una formula profondamente rinnovata, in risposta alle necessità di distanziamento interpersonale e sicurezza imposte dall’emergenza Covid-19.

In totale sono 20 le cantine aderenti, da Pozzolengo ai comuni rivieraschi di Moniga, Manerba e San Felice fino ai borghi dell’entroterra come Calvagese, Bedizzole, Puegnago e Polpenazze: per l’intero arco delle due giornate ogni azienda proporrà una serie di esperienze tra enogastronomia e cultura della durata media di un’ora/un’ora e mezza., con costi variabili a seconda della proposta

Aboliti sia i tradizionali percorsi che il biglietto unico, starà ad ogni visitatore costruirsi il proprio itinerario consultando l’intenso cartellone di appuntamenti (programmati a cadenza oraria dalle 9 alle 19) disponibile sul sito www.profumidimosto.it, dove saranno anche disponibili le informazioni sui prezzi dei singoli ticket e sulle modalità per prenotare la partecipazione ai vari appuntamenti. La prenotazione sarà sempre obbligatoria: chi non ne sia in possesso non potrà essere ammesso.

Gli eventi saranno a numero chiuso, con numeri variabili a seconda degli spazi ma mai superiori alle 50 presenze: si andrà dalle degustazioni dei vini rosa, rossi e bianchi del territorio (Valtènesi, Riviera del Garda Classico e San Martino della Battaglia) in abbinamento a preparazioni gastronomiche realizzate in collaborazione con gli chef di alcuni dei migliori ristoranti del territorio alle visite guidate in cantina, dalle passeggiate in vigneto a rappresentazioni sceniche sul mondo enoico, dai brunch alle suggestioni musicali passando per le verticali di riserve e tipologie speciali.

“Profumi di Mosto cambia per necessità ma al tempo stesso alza l’asticella qualitativa” afferma il presidente del Consorzio Valtènesi Alessandro Luzzago “Abbiamo cercato di vedere nell’attuale, difficile situazione l’opportunità di rilanciare questo nostro tradizionale appuntamento autunnale in chiave rinnovata, nella speranza che queste due giornate possano gettare un ponte tra la vendemmia ormai alle battute finali ed un futuro con meno incognite e maggiore serenità”.

Isabella Radaelli

Isabella Radaelli

Giornalista gourmet e viaggiatrice, ha trasformato le passioni per il cibo, il vino e i viaggi in un lavoro. Collabora per diverse riviste e giornali nel settore dell’enogastronomia, del turismo, del benessere e dell'hôtellerie. Quando è all’aeroporto si sente già in vacanza e quando intraprende un nuovo viaggio si entusiasma come fosse il primo. Il viaggio per lei è a 360° e attraversa non solo i Paesi, ma tocca la cucina, le persone, le albe e i tramonti. Adora uscire a cena e andare alla scoperta di nuovi locali. Quando si deve sedere in un ristorante o in qualunque altro luogo, non sceglierà mai un posto a caso, perché segue le regole del Feng Shui. Ha pubblicato due libri: “Emozioni” una raccolta di poesie e “Tutti i segreti del Tortello Cremasco – Non c’è la zucca!”.