A Gennaio in libreria “La clavicola di San Francesco” di Daniele Nadir

In libreria “La clavicola di San Francesco”, di Daniele Nadir

Scritto da Carlo Ingegno on . Postato in Cultura

Il prossimo 14 gennaio uscirà in libreria La clavicola di San Francesco di Daniele Nadir, a quindici anni dal suo primo romanzo Lo stagno di Fuoco (Sperling & Kupfer).

Milano, Italia.

Relazione tra uomo e natura

Intrecciando avventura e ricerca storica, il romanzo La clavicola di San Francesco esalta l’importanza di un tema centrale nella nostra cultura e società contemporanee: la relazione tra uomo e natura, e in particolare la convivenza pacifica e non violenta tra il genere umano e il resto del regno animale. Sul finale, la storia assume toni da thriller apocalittico, senza mai perdere tuttavia la sua aderenza alla dimensione del reale.

Le sue tracce guideranno i due protagonisti…

Sebastiano, frate francescano, scompare nel terremoto di Assisi del 1997. Vent’anni dopo, le sue tracce guideranno i due protagonisti, Fabio e Giulia, a una reliquia segreta di San Francesco e alla scoperta di un Nuovo Paradiso sulla terra. Ma la sopravvivenza dell’uomo sarà garantita?

Una reinterpretazione in chiave moderna e attuale

In questo libro, antichi testi e tematiche religiose, come il Giardino dell’Eden e il Diluvio Universale, vengono reinterpretati e riconsiderati in chiave moderna e attuale; il Cantico delle Creature in particolare diventa così la chiave per esaltare la cooperazione tra uomo e natura e la cura dell’ambiente e dei diversi ecosistemi, non solo come atti di pietà umana e buon senso, bensì proprio come presupposti necessari alla sopravvivenza del genere umano.


Carlo Ingegno

Nato a Napoli, si trasferisce per amore a Buenos Aires dove ci rimane per ben dodici anni. Qui la prima esperienza lavorativa, nell'editoriale Rizzoli, che aveva acquistato nella città tanto amata da Jorge Luis Borges una nota casa editrice. Negli anni ‘80 torna in Italia, a Milano, questa volta per lavoro in Rcs, dove si occupa di immagine e grafica. Inoltre viaggia, fotografa e scrive storie dal mondo con approccio esplorativo sempre attento ai dettagli. Oggi dirige Agenda Viaggi con un gruppo di persone molto speciali. Vive a Monza ma spesso si sposta a Verzimo, un paesino del XI sec. in provincia di Vercelli, in una casa piccola, soleggiata, per metà ristrutturata, un giardino incolto e mobili tutti diversi per epoche e stili, come la vecchia tavola da surf testimone di lunghe cavalcate sulle onde in California o come l'eccentrico menù del caffè Granola a Copenaghen, la foto scattata alla cisterna di vetro colorata da Dumbo, Brooklyn, dell'artista Tom Fruin, e le belle stampe che immortalano la piacevole solitudine sulla spiaggia di Margate nella contea del Kent in Inghilterra.