I SOLITI IGNOTI, DALLA PELLICOLA AL PALCO

I SOLITI IGNOTI, DALLA PELLICOLA AL PALCO

Scritto da Margherita Manara on . Postato in Appuntamenti, cinema

Al teatro Manzoni di Milano in scena dall’8 al 20 febbraio.

Milano, Italia.
I Soliti Ignoti calcano le scene del Teatro Manzoni di Milano dall’8 al 20 febbraio prossimo. Il film di Monicelli, culto del panorama cinematografico italiano viene tradotto in commedia. Nulla di più adatto: i personaggi fortemente caratterizzati, sono macchiette comiche dal retroscena tragico.

Sono gli interpreti gli anni ruggenti del Paese che alza la testa per dimenticare il conflitto mondiale. Una nazione in forte evoluzione che presenta però due aspetti diversi.  Da una parte una società interprete del boom economico, dall’altra i “borgatari”, più sgangerati che mai, senza né arte né parte che compongono il sottobosco urbano.

La banda dei Soliti Ignoti si affanna maldestramente, dà sfogo all’inventiva e gioca di furbizia; ma la mala sorte li fa ripiombare nella polvere di sempre.

Sul palco si ritrovano personaggi da commedia dell’arte versione anni Sessanta, dal destino segnato nonostante l’ingegno, dal cuore romantico a dispetto della vita, che si accontenta di poco malgrado i sogni di grandezza. Il saggio, il furbo, il veterano, il rubacuori, il semplice e altre immagini di umanità sono riprese in teatro come nel fortunato film di Cinecittà di Mario Monicelli.

Si disegna sulla scena la reinterpretazione di valori e disvalori di una società ormai lontana negli anni ma pur sempre indice di un’italianità mai veramente perduta, malgrado tutto. Il finale, secondo la migliore tradizione italiana è all’insegna dei piaceri del palato. Tuttavia, il riscatto della banda viene negato anche nella gloria e dalla notorietà. I Soliti Ignoti racconta le imprese di chi è e rimane nell’ anonimato  più incompreso.
Sono gli invisibili di sempre.
Photo Lanzetta Capasso

INFO

Teatro Manzoni Milano

I SOLITI IGNOTI
Giuseppe Zeno Fabio Troiano
dall’8 al 20 febbraio 2022

Interpreti: Vinicio Marchioni (regista e attore), Giuseppe Greco, Paolo Giovannucci, Salvatore Caruso, Vito Facciola, Ivano Schiavi, Marilena Anniballi

Margherita Manara

Giornalista per passione, curiosa per natura, free lance per vocazione, ha collaborato con le principali testate nazionali di quotidiani e riviste specializzate. I suoi interessi spaziano dal turismo all’economia, dalla moda al tempo libero. Non teme la noia, costantemente alla continua ricerca di nuovi stimoli e del bello, che si può nascondere ovunque. Ama il mare d’inverno e la montagna d’estate, scoprire località nascoste e angoli d’arte, conoscere persone. La cose più belle sono condividere la tavola ma anche gioia e avversità con gli amici e l’affetto con i propri famigliari.