Fare ristorazione a Milano senza aprire un ristorante. Un Hub collettore di risorse ed imprenditorialità innovativa aperta al sociale

FOOD GARAGE

Scritto da Margherita Manara on . Postato in Food&Drink

Fare ristorazione a Milano senza aprire un ristorante. Un Hub collettore di risorse ed imprenditorialità innovativa aperta al sociale.   

Milano, Italia.
Food Garage, alias FD66 è una fucina di  idee per la ristorazione. Queste idee  nascono in un hub, cioè uno spazio di cucina affittabile in base al bisogno.  Già l’idea della locazione della struttura è originale, ma il servizio è più completo.

Più in dettaglio FD66 si propone come collettore di risorse complementari, tangibili e virtuali ben collegate tra loro. Food Garage offre un sistema informatico per controllare i processi produttivi oltre servizi di promozione e ottimizzazione.

Mezzi e risorse investiti sono ridottissimi per chi vuole intraprendere la ristorazione innovativa, anche perché FD66 organizza il delivery con rider, personale e camerieri selezionati.

Dunque agilità, garanzie, nessun investimento imprenditoriale importante, possibilità di variare modalità e strategie, possibilità di supporto, trasversalità e sostenibilità.

Il  “Progetto aperto a partnership in realtà di eccellenza enogastronomica e attrezzature food-tech. Hub da valore oggi ai partecipanti diversi che creano sinergie per realizzare nuovi progetti condividendo economiche. – spiega Marco Biscotti  l’ideatore dell’iniziativa. Questa start-up innovativa collega attori diversi in cucina soprattutto per realizzare food box. Importante è anche il collegamento con il realtà  rivolte al sociale. Si pensa infatti a collaborazioni con associazioni no profit  contro lo spreco alimentare”.

Insomma Milano merita idee nuove adeguate ai tempi idee portanti che uniscano imprenditorialità e utilità sociale, coinvolgimento di attori economici che operano in settori vicini e complementari.

La ristorazione sta vivendo un momento difficile. Occorre un nuovo modo di pensare il servizio che segua mode, offra garanzie agli utenti, non costituisca un rischio imprenditoriale irreversibile per mezzi e risorse investiti. Dunque Innovazione e Ristorazione, diventano oggi un binomio imprescindibile per salvare il mondo del food in questo particolare periodo difficile.

L’innovazione risponde al problema reale, che vede contrapposti necessità e disponibilità, convivialità e restrizioni, igiene particolare e libertà personale. Un’azienda moderna deve rispondere a queste istanze più che mai attuali e urgenti. Così si sviluppa la digital Horeca. Nuove realtà offrono soluzioni al mondo della preparazione e distribuzione del cibo.     

Info: www.foodgarage66.it – shared kitchen

Margherita Manara

Giornalista per passione, curiosa per natura, free lance per vocazione, ha collaborato con le principali testate nazionali di quotidiani e riviste specializzate. I suoi interessi spaziano dal turismo all’economia, dalla moda al tempo libero. Non teme la noia, costantemente alla continua ricerca di nuovi stimoli e del bello, che si può nascondere ovunque. Ama il mare d’inverno e la montagna d’estate, scoprire località nascoste e angoli d’arte, conoscere persone. La cose più belle sono condividere la tavola ma anche gioia e avversità con gli amici e l’affetto con i propri famigliari.