FINE ESTATE SULLA VETTA D’EUROPA

Scritto da AGENDAVIAGGI on . Postato in Destinazioni, Weekend

Courmayeur, Italia.
Ultimi giorni d’estate, clima ideale per un week end sulle montagne: poca gente, clima dolce. Il monte Bianco con il suo grandioso massiccio offre uno spettacolo della natura. Oggi è visitabile da cima a fondo.
Ricorre infatti quest’anno il 50 ° anniversario dell’apertura del Traforo che apre le porte sino a fine agosto alla “sala operativa” della struttura di percorrenza e alla strumentazione ausiliaria di pronto intervento. Una curiosità ingegneristica da soddisfare cogliendo questa occasione unica.
Ma dai sotterranei si passa alle vette con la nuova Sky Way Monte Bianco che parte da Courmayeur per un’esperienza aerea davvero particolare.

sky-way-monte-bianco-estate-courmayeur-700

La cabinovia, di moderna concezione consente di godere il panorama sottostante a tutto tondo, grazie alla rotazione di completa che la cabina compie mentre sale. La nuova funivia, inaugurata a fine 2014 e quindi alla sua prima stagione estiva, raggiunge punta Helbronner a 3466 metri di altitudine.
Il Dente del Gigante sembra a portata di mano e lo scenario in quota tra il candore dei ghiacciai e il blu del cielo è splendido visto dalla terrazza panoramica della struttura d’arrivo. L’avventura continua per chi osa sfidare le vertigini a bordo degli ovetti che portano ai tratti successivi della Aiguille du Midi e a Plan de l’Aiguille per poi raggiungere Chamonix sul versante francese. Ma anche rimanendo all’ultima sosta italiana si può avventurarsi a piedi tra i sentieri innevati respirando l’aria fresca e sottile.
Alla base di Courmayeur, in attesa di salire in quota o al ritorno, si può sostare all’interno della stazione di partenza per visitare la struttura di accoglienza, dotata di ristorante, bar, museo alpino, esposizione di cristalli rari e preziosi, e acquistare souvenir alla shopping area, tra cui i vini della Valle. Da tener presente anche la sala conferenze con 150 posti.
Nel 50° anniversario dell’inaugurazione del Traforo Monte Bianco, il Presidente della Regione Valle d’Aosta Augusto Rollandin ha evidenziato come le Alpi possano rivelarsi occasioni di confronto e di sviluppo delle relazioni che passano attraverso i colli e sopra le cime, come nel ventre della roccia.

courmayeur-estate-700

“L’inaugurazione del traforo sotto il Monte Bianco, il 16 luglio 1965, che segue di un anno quella del tunnel internazionale del Gran San Bernardo, ricostituisce idealmente la regione transfrontaliera delle Alpi nord occidentali, segnata nei secoli da una storia comune. Proprio la nuova galleria è il “simbolo” di un’unità culturale storica ritrovata al di là dei limiti territoriali degli Stati, è messaggio di pace e di amicizia, è soprattutto un nodo vitale e centrale per i collegamenti tra il nord e il sud della Comunità Economica Europea”4.

Margherita Manara
margherita@agendaviaggi.com