Ammirare le mostre in corso al Vitra Design Museum, una meta da non perdere per chi ha scelto l’europa, ma soprattutto per gli appassionati dell’arte e dell’architettura contemporanea. Una visita al Campus per ammirare i più grandi architetti di fama mondiale e le loro soluzioni pratiche.

Estate al Vitra Design Museum

Scritto da Redazione on . Postato in Appuntamenti, Coppia, Cultura, Single, Weekend

Ammirare le mostre in corso al Vitra Design Museum, una meta da non perdere per chi ha scelto l’europa, ma soprattutto per gli appassionati dell’arte e dell’architettura contemporanea. Una visita al Campus per ammirare i più grandi architetti di fama mondiale e le loro soluzioni pratiche.

Ammirare le mostre in corso al Vitra Design Museum, una meta da non perdere per chi ha scelto l’europa, ma soprattutto per gli appassionati dell’arte e dell’architettura contemporanea. Una visita al Campus per ammirare i più grandi architetti di fama mondiale e le loro soluzioni pratiche.

Weil am Rhein, Germania.
In vacanza o di passaggio a Basilea, non si può perdere il Campus Vitra di Weil am Rhein. Tra le mete più ambite di ogni appassionato di arredo e architettura, rappresenta l’innovativo design del XX secolo, dove competenze tecniche e concettuali si declinano con la creatività dei designer contemporanei, un villaggio culturale, che offre alcune delle mostre di design più interessanti in Europa. Si presenta come un complesso di architettura contemporanea unico: gli appassionati e gli esperti di design possono visitare il Campus alla scoperta degli edifici progettati da alcuni dei più grandi architetti di fama mondiale, ammirare le mostre in corso al Vitra Design Museum, visitare il Lounge Chair atelier, nonché trovare ispirazioni per la propria abitazione al VitraHaus, il flagship store di Vitra.

“BALKRISHNA DOSHI: ARCHITECTURE FOR THE PEOPLE”
Il Vitra Design Museum presenta “Balkrishna Doshi: Architecture for the People”, la prima retrospettiva fuori dall’Asia sull’opera dell’architetto B. Doshi, che unisce un’immaginazione sconfinata alla soluzione di problemi pratici, il primo architetto indiano ad aver ricevuto il Premio Pritzker nel 2018. Il suo linguaggio architettonico è stato fortemente influenzato dalla collaborazione con Le Corbusier a Parigi. I progetti, realizzati tra il 1958 e il 2014, sono analizzati in maniera esaustiva da molteplici punti di vista, con foto, disegni, modelli e video. La mostra comprende il complesso del lavoro dell’architetto: case private, inclusi gli interni, complessi residenziali, università e istituzioni culturali, edifici governativi e amministrativi, intere città, compreso il complesso di case per persone a basso reddito Aranya, che oggi ospita 80 mila persone.
La mostra è aperta fino all’8 settembre 2019.

Da non perdere fino al 20 ottobre 2019 al Vitra Schaudepot dove sono esposte le icone del design nelle ambientazioni di vari famosi fumetti: da Diabolik ai Peanuts, da Valentina alle Avventure di Tintin.

Mentre fino al 31 luglio, Abloh, il direttore creativo di Louis Vuitton uomo, con Twentytyrtyfive presenta nella Fire Station di Zaha Hadid un inedito allestimento degli interni nell’abitazione di un teenager di oggi e quelli immaginati per un teenager nel 2035.
Immagini Courtesy by Vitra Design Museum

Info:
Situato nel sud della Germania, al confine, svizzero, il Campus Vitra è raggiungibile in 20 minuti dalla stazione ferroviaria di Basilea. Con la Basel Card l’ingresso è scontato del 50%.

Luciano Riella