ENOPARCO VALLESE & C

ENOPARCO VALLESE & C

Scritto da Margherita Manara on . Postato in Coppia, Destinazioni, Food&Drink, Single

Ai piedi delle montagne tra vigne, frutta e profumi di bosco.

Canton Vallese, Svizzera.
Il Vallese è una regione incastonata tra le Alpi, al confine con la Francia

Circondato dalle vette più alte d’Europa, la regione vanta anche pianure e colline dove vengono coltivati prelibati frutti della terra. Tra questi frutta e vigne. Parliamo di 5000 ettari di vigne e oltre 60 vitigni  diversi. 

Come ha imposto la natura di questa regione, i vigneti hanno rubato terra alle alture, con ampi terrazzamenti che godono di sole e aria frescsi

Il vanto dei produttori è diventato un’importante attrazione per turismo.

Il tema della vendemmia e della degustazione tematica attrae sempre più turisti. Si tratta di una produzione di nicchia, in quanto l’esportazione dei vini vellesani è piuttosto limitata. Il consumo di vino è essenzialmente  nazionale, dunque degustarlo implica nella maggior parte dei casi, immergersi nei luoghi di produzione. La ben nota efficienza Svizzera ha organizzato delle apposite esperienze enogastronomiche e attrattive per gli intenditori

Uno di questi è l’Enoparco Les Celliers de Sion, il primo Enoparco nel cuore del Vallese..

Inaugurato nel 2017 ha dato il “la” all’enoturismo in Svizzera. L’Enoparco dispone di sei spazi attivi tutti i giorni della settimana dalle 10 del mattino alla sera alle 20. L’Enoparco è figlio di un matrimonio tra due nobili cantine locali. Si tratta della cantina la  Charles Bonvin 1858, la più antica della regione e dell’azienda vinicola Philippe Varone Vins. Fondata nel 1900, focalizzata su innovazione, modernità e piacere dei sensi.

Le cantine sono state assegnatarie di numerosi premi quale riconoscimento della qualità dei vini e della capacità di produrre attorno a se sistema turistico.

Accompagnare il buon vino con prodotti tipici in posti atipici

A completamento di un itinerario per intenditori c’è la gastronomia. I gusti robusti e calorici del cibo tradizionale ben si affiancano ai vini locali. Gastronomia vallesana si può gustare  in uno scenario insolito, in locali fuori dal normale. In cabinovia, in un igloo, o in un tepee oppure, in  cucina, ma una de quelle dei maggiori chef specializzati.

La Raclette du Valais è un piatto tipico svizzero, ben distinto dalla “cugina” delle alpi francesi.

Viene infatti preparata con formaggio crudo, cioè non pastorizzato. “L’assaggio fa comprendere i profumi di ciò che le mucche hanno mangiato” spiegano gli intenditori

Come  piatto AOP , anche la raclette che si sostanzia essenzialmente in formaggio fuso accompagnato da patate ha il suo cerimoniale tipico e aggregante attorno al fornello che fa sciogliere il prodotto caseario. Tra le attrattive pensate per iniziare a questa tradizione piacevole e simpatica, vengono proposti ovunque nella regione degustazioni, laboratori di produzione del formaggio, stage per imparare l’arte di «racler»

Il Vallese dista circa 2 ore di macchina da Milano. Può essere raggiunto anche con collegamenti ferroviari o con l’aereo. 

INFO


https://www.valais.ch/it/attivita/gastronomia-vino/degustazione-di-vini/les-celliers-de-sion
https://www.valais.ch/it/home

Foto courtesy by Valais Tourism

Tags: , ,

Margherita Manara

Giornalista per passione, curiosa per natura, free lance per vocazione, ha collaborato con le principali testate nazionali di quotidiani e riviste specializzate. I suoi interessi spaziano dal turismo all’economia, dalla moda al tempo libero. Non teme la noia, costantemente alla continua ricerca di nuovi stimoli e del bello, che si può nascondere ovunque. Ama il mare d’inverno e la montagna d’estate, scoprire località nascoste e angoli d’arte, conoscere persone. La cose più belle sono condividere la tavola ma anche gioia e avversità con gli amici e l’affetto con i propri famigliari.