MM ROSSA: SESTO RONDÒ

Scritto da AGENDAVIAGGI on . Postato in MetropolitaneMilanesi

Sesto San Giovanni, Italia.
Siamo nel centro della città. Nel cuore di Sesto San Giovanni i binari ferroviari dividono in due la città. Il Rondò, cioè piazza IV Novembre è la city della città, essendo una piazza dove si aprono numerosi sportelli bancari, ma anche una galleria di negozi di vario genere.
Attraversate le rotaie con un sottopassaggio che divide storicamente Sesto vecchia dalle costruzioni del dopoguerra, si raggiunge costeggiando dei giardini lungo via Cesare da Sesto la piazza del Comune, edificio realizzato su disegno dell’architetto Piero Bottoni. Villa Zorn, villa Mylius e villa Visconti d’Aragona sono vecchie ville patrizie oggi sede rispettivamente di un ristorante, di un centro botanico e della biblioteca, le cui sale affrescate sono usate per matrimoni civili.

villa-mylius-cosa-vedere-a-ses-san-giovanni-daniele-prati-700

Da vedere
Il Comune di Sesto struttura doppia che comprende sia il palazzetto comunale che gli uffici amministrativi, entrambi costruzioni allegoriche disegnate da Piero Bottoni: il primo basso, coloratissimo evoca una fiamma; l’altro, slanciato grigio cemento grezzo
Il comune è contornato dalle ville storiche sestesi, tutte visitabili.
Alto 12 piani, riunisce al suo interno i servizi tecnico-amministrativi ed è in cemento armato a vista e pannellature in elementi di cotto prefabbricato. Il gioco della finestratura inventata da Bottoni, poi denominata bottoniana, consente la vista del cielo stando in casa o in un ambiente di lavoro.
A fianco alla torre sta il Palazzetto del Consiglio Comunale, basso, massiccio con una grande vetrata, coloratissimo, per il mosaico di piccole piastrelle di ceramica che vanno dal nero al rosso fiamma, al giallo, al bianco.

Shopping
Libreria Tarantola, tradizione dei maestri librai toscani. Il proprietario è un vero conoscitore di tutti i generi letterari, uno dei pochi librai degno del nome, in grado di consigliare il lettore grazie alla sua profonda conoscenza della materia.

Locali, bar, ristoranti
Caffè degli artisti: ristorante lounge bar pizzeria all’interno del giardino di Villa Zorn. Caratteristica post moderna nell’arredamento, tavoli coperti da tendoni all’esterno nel giardino, cucina gradevole, forse la migliore della città,nel rapporto qualità prezzo. Ottime le pizze. Buona soluzione sia per mezzogiorno che per la cena eccellente anche all’aperto in estate.

Proposte
Galleria d’arte Gelmi. Centro di raccolta d’arte locale e non, specializzato nel mantenere la memoria delle immagini di Sesto antica, è l’organizzatrice del premio annuale Faruffini. Gallerie stabili e temporanee interessanti.

Foto flickr ©Daniele Prati