Case vacanza, presentati i dati del primo barometro HomeAway/CISET

Scritto da Carlo Ingegno on . Postato in archivio1, Travel Operator, Turismo

Presentato a Milano da  CISETHomeAway il primo Barometro sull’affitto di casa vacanza in Italia, un’indagine per dare risposta a un fenomeno in grande crescita tra i più attivi in Europa.

 

 

Milano, Italia
Il mercato delle case vacanza nel nostro paese dimostra oramai da tempo di essere tra i più attivi in Europa. Un’esperienza sempre più consapevole dei nostri connazionali, rileva risultati sempre più in crescita.
Un’evoluzione che ipotizza una serie di quesiti; come ad esempio dare risposte ad un mercato che ci vede oramai leader in tutta Europa.
Il risultato di questa analisi ha messo in moto un’indagine inedita; un BAROMETRO sull’affitto di case per vacanze in Italia. Questa decisione è nata grazie alla nascita di una joint venture creata da due grandi protagonisti del mercato: HomeAway, il sito esperto globale delle case vacanza, e CISET,  il Centro Internazionale sull’Economia Turistica fondato da Università Ca’ Foscari di Venezia e Regione Veneto.

Intanto i giorni scorsi è stato presentato a Milano da Homeaway e Ciset in un’affollata conferenza stampa i dati del primo Barometro sull’affitto di casa vacanza in Italia.
Il risultato mette in evidenza il grande utilizzo degli appartamenti tra chi fa vacanze lunghe e chi fa invece tante vacanze brevi durante il corso dell’anno. Il risultato? Un utilizzo sempre maggiore che segnala una “competition” tra appartamenti e hotel, con: 3 vacanzieri su 4 che confrontano la sistemazione in appartamento con quella in hotel prima di decidere cosa prenotare. Una sistemazione scelta non solo da famiglie e da gruppi ragguardevoli ma soprattutto da coppie in cerca di situazioni concilianti con la propria privacy.

A seguire i dati salienti presentati alla conferenza stampa: Oltre 27 milioni di Italiani hanno fatto almeno 1 vacanza lunga affittando un alloggio per un impatto economico nazionale di 9,3 miliardi di Euro.
• Oltre 27 milioni di Italiani tra i 18 e i 65 anni (pari al 73% della popolazione totale 18-65) hanno fatto almeno 1 vacanza lunga (superiore a 4 giorni) tra aprile 2016 ed aprile 2018
• Le case per vacanza generano un “tesoretto” per l’economia nazionale: nel 2017 il fatturato generato in Italia dal turismo degli Italiani in case per vacanza si aggira complessivamente intorno ai 9,3 miliardi di Euro (fatturato diretto + indotto)
• Ottime previsioni per l’anno in corso: si stima che il 90% degli Italiani tra i 18 e i 65 anni farà almeno una vacanza o un breve soggiorno fuori casa tra maggio e dicembre
• L’affitto di una casa per vacanza ridefinisce le scelte degli Italiani ed è la soluzione preferita da coloro che fanno soggiorni di almeno 4 notti: il 53% l’ha scelta almeno una volta nell’ultimo biennio

Se l’affitto di un alloggio per soggiorni al mare o in montagna è una pratica diffusa già da tempo nel nostro Paese, è anche vero che la vacanza, al di là del puro relax, sta diventando sempre più esperienza dei luoghi” sottolinea Valeria Minghetti, Chief Senior Researcher di CISETVivere il territorio come un “residente temporaneo”, anche per un weekend, inizia spesso proprio dalla scelta dell’alloggio”.

Secondo Gualberto Scaletta, Country Manager Italia HomeAway, “lo studio dimostra che gli affitti delle case per vacanza sono in piena espansione in Italia e che sempre più connazionali si orientano su questa tipologia di alloggio per la loro qualità e perché va incontro alle loro esigenze, inoltre – aggiunge il manager – questa tipologia di alloggio è in tutta evidenza complementare all’offerta alberghiera, poiché la maggior parte degli italiani combinano entrambe le soluzioni per i viaggi di piacere, ed è importante che sia garantita un’offerta pronta a soddisfare anche questo tipo di domanda che genera un indotto così importante sull’economia nazionale“.

Ulteriori informazioni:
CISET
HomeAway

 


Carlo Ingegno

Carlo Ingegno

Carlo Ingegno

Nato a Napoli, trasferitosi per amore a Buenos Aires dove la bella Patricia gli regala ben 4 figli. Negli anni ‘80 torna in Italia, a Milano, questa volta per lavoro in Rcs dove si occupa di immagine e grafica. Inoltre viaggia, fotografa e scrive storie dal mondo con approccio esplorativo sempre attento ai dettagli. Oggi dirige Agenda Viaggi con un gruppo di persone molto speciali. Vive da qualche anno con sua moglie Raffaella e la gatta Misha a Verzimo, un paesino del XI sec. in provincia di Vercelli, in una casa piccola, soleggiata, per metà ristrutturata, un giardino incolto e mobili tutti diversi per epoche e stili, come la vecchia tavola da surf testimone di lunghe cavalcate sulle onde in California o come l’eccentrico menù del caffè Granola a Copenaghen, la foto scattata alla cisterna di vetro colorata a Dumbo, Brooklyn, dell’artista Tom Fruin, e le belle stampe che immortalano la piacevole solitudine sulla spiaggia di Margate nella contea del Kent in Inghilterra.