Anime dannate si librano in scena al Teatro Menotti di Milano

Anime dannate si librano in scena al Teatro Menotti di Milano

Scritto da Elena Borravicchio on . Postato in cinema

Dopo due anni di pandemia la compagnia NoGravity torna in scena con uno spettacolo nuovo, ispirato all’inferno dantesco, che vede un forte sviluppo del metodo No gravity, di Emiliano Pellisari. Unico al mondo. Al Teatro Menotti dal 23 settembre al 3 ottobre. Imperdibile.

Milano. Italia.
Bellissimo, onirico, stupefacente. Inferno 2021 (Dante’s hell) della NoGravity Dance Company è un tripudio di illusioni ottiche e bellezza.

Nel 700esimo anniversario della morte del sommo poeta Emiliano Pellisari, ideatore e coreografo, e Mariana P, coreografa, music designer e principale interprete, portano in scena la loro personale visione del regno dei dannati dantesco. Il risultato è irresistibile.

Con l’aiuto di uno specchio, che riflette l’intero palcoscenico sul quale si muovono i danzatori, scorrono davanti al pubblico immagini, movimenti e suoni che sembrano provenire da un altro mondo, dall’oltremondo appunto. Fisici perfetti si muovono all’unisono oppure in successione oppure in contrasto, creando figure geometriche che paiono ricami o cerchi di fuoco, o struggenti danze come quella tra Paolo e Francesca, o ancora forti tensioni in continua ascesa e discesa su una fune. La gravità evapora, i danzatori volano. Talvolta sono foglie che rotolano al suolo, talvolta rane o serpenti, altre volte un unico essere poliformico. 

Incredibile la forza espressiva degli interpreti considerato che si muovono per lo più sdraiati sul pavimento.

La scena è completamente nuda: l’unica, direi perfetta, veste è quella data dal suono e dalla luce. La musica è elettronica con autori come Alva Noto, i Kraftwerk o i Prodigy; ma anche classica contemporanea con Giacinto Scelsi, Meredith Monk e altri; ci sono anche sonorità world ideate in studio da musicisti e ingegneri del suono che ricreano atmosfere ultraterrene.

Il caleidoscopico spettacolo rapisce lo spettatore conducendolo attraverso un viaggio sempre nuovo tra assoluta perfezione tecnica e sfrenata fantasia stilistica. Tanto stravagante da essere difficile da descrivere a parole.

L’opera internazionale è la nuova edizione dello spettacolo del 2015, creato, insieme ad altri ispirati a tutte e tre le cantiche della Divina Commedia, in occasione dei 750 anni dalla nascita di Dante Alighieri. La scelta registica di svelare lo stratagemma tecnico del metodo No gravity, unico al mondo, e spogliare i danzatori di orpelli e costumi di scena si è rivelata vincente: la danza, nella sua essenzialità fisica, colpisce gli spettatori con forza e li incanta fino all’ultima scena.

Grandissimo successo di pubblico.

INFO

TEATRO MENOTTI
Via Ciro Menotti 11, Milano – tel. 0282873611 – biglietteria@teatromenotti.org

Orari biglietteria
Dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Domenica ore 14.30 | 16.00 solo nei giorni di spettacolo
Acquisti online
Con carta di credito su www.teatromenotti.org

Orari spettacoli
Dal martedì al sabato ore 20
Domenica ore 16.30
Lunedì riposo

Foto courtesy by Teatro Menotti

Elena Borravicchio

Torinese di nascita e monzese di adozione, avendo vissuto, nel mezzo, un pezzo di vita a Milano e uno ad Abu Dhabi, prende la vita con filosofia, come la sua laurea. Appassionata di sociale, educazione, teatro, danza e viaggi, non esce mai di casa senza penna e taccuino e pensa di non aver vissuto fino in fondo un’emozione se prima non l’ha trasferita sulla carta. Circondata di amici monzesi, ma soprattutto stranieri, si dedica con gioia alla sua famiglia e al mestiere di freelance.