Intervista a Veronica Revel Chion, top manager dell’Hotel Royal & Golf di Courmayeur.

AI PIEDI DEL MONTE BIANCO SI PREPARA LA VACANZA

Scritto da Margherita Manara on . Postato in Alberghi e Spa

Intervista a Veronica Revel Chion, top manager dell’Hotel Royal & Golf di Courmayeur.

Courmayeur (AO), Italia.
L’Hotel Royal e Golf è pronto ad accogliere gli ospiti. Alla vigilia della riapertura delle attività si pensa al prossimo futuro, fatto di bella stagione e possibilmente, vacanze. Vacanze “attente”, sempre in guardia e con le cautele che il momento impone. In attesa di chiare indicazioni di dettaglio circa le normative che regoleranno l’industria della ristorazione e dell’accoglienza, c’è chi già si porta avanti, con accortezza, in modo da essere pronti ad accogliere gli ospiti. A dirigere l’Hotel Royal e Golf c’è Veronica Revel Chion.

La mia mente non la ferma nessun lockdown. Le mie giornate si nutrono di azioni e riflessioni perchè è quanto mai importante in questo periodo essere “out of the box” e “open mind“. Afferma la Direttrice che spiega: “In attesa che un protocollo di misure di sicurezza lo prepari “un’industria alberghiera” se così la posso chiamare, ho abbozzato un piano operativo per ogni outlet e su ogni singolo step dell’accoglienza: uso di guanti e mascherina, sanificazione, rilevazione temperatura ospiti e team, tenuta di registri, capacità di gestione in caso di possibile contagio, modalità di accesso dei fornitori esterni, gestione spazi comuni, etc etc …”


Veronica fa parte della minoranza di top manager donna di strutture alberghiere di lusso, peraltro dotate del buon senso, creativo e lungimirante, insito nei cromosomi femminili. Non è rimasta inerte di fronte a questo periodo letargico per il turismo.

Mi sono guardata intorno, indietro e dentro e ho cercato con intelligenza emotiva e pensiero creativo, ma con altrettanta razionalità e una buona dose di ottimismo di capire come gestire il tempo e, con il valido” supporto del mio team ho riprogrammato una riapertura dell’Hotel per quando sarà possibile.

Ci domandiamo come si svolgerà la vita “passata la tempesta” ?

Sarà diversa da prima – risponde Veronica Revel Chion Saremo più attenti alle esigenze delle persone, più protesi verso la solidarietà, più pronti a sfruttare le grandi opportunità del digitale, più concentrati sulla sostenibilità ambientale e sociale, e sempre più proiettati verso il bisogno della bellezza intesa nel senso più ampio del termine. Un difficile momento questo che ci avrà insegnato ad essere più generosi, a dare prove di coraggio, a dare valore a quello che siamo e a quello che facciamo, ma ad essere anche più disciplinati. Io mi fido dei miei collaboratori e mi relaziono con loro per motivarli e stimolarmi, così da fertilizzarci reciprocamente. Il Royal è un’azienda che vuole vedere tutti sul palcoscenico”.

Sicuramente verranno studiate strategie operative, ma da chi ?

La risposta competente viene da chi ha fondato la propria carriera sul Turismo e parla per esperienza diretta “Manca un Ministero del turismo e dell’ospitalità che coordini l’attività delle Regioni, ma anche degli altri ministeri coinvolti, dai trasporti all’agricoltura e alle infrastrutture. – spiega la Direttrice del Royal & Golf – Manca a livello nazionale un piano strategico di comunicazione e marketing che permetta alla destinazione Italia di posizionarsi con gli altri mercati internazionali per far capire al mondo che esistiamo! Il settore ai tavoli di crisi è pressoché ignorato … viene data poca importanza ad un settore chiave del comparto produttivo che dà da vivere a milioni di italiani. E in Valle d’Aosta più che mai il turismo è la locomotiva dell’economia …”

Ogni esercizio pubblico avrà riflettuto sulle misure da adottare sia per la ripresa, sia per scongiurare il ripetersi di tanto dannosi fermi
Si tratta solo di usare buon senso e inventiva commerciale oppure sono già state stabilite nuove norme igieniche vincolanti ?

Buon senso e inventiva commerciale andranno sicuramente rafforzate. Lavoro per puntare ancora di più sulla qualità del servizio fatta sempre più su misura che generi un’emozione unica e sull’affidabilità dell’hotel in termini di sicurezza sanitaria, dimensione degli spazi e salubrità in un contesto già green. Far vivere in modo ancora più forte la natura e lo stile di vita italiano.

Le nostre stelle sono tante e dobbiamo fare in modo che ogni giorno brillino sempre di più ! Per avere certezza assoluta di quali saranno effettivamente gli obblighi e le misure da adottare, dovremo necessariamente aspettare uno specifico provvedimento nazionale. Le indicazioni contenute nelle linee guida del OMS al momento non hanno alcun valore vincolante o impositivo.
Mi auspico che vengano adottate delle procedure e regole di condotta tenendo conto della specificità di ogni singola realtà e della situazione territoriale. “

Le Associazioni di Categoria si sono espresse con prescrizioni e/o suggerimenti ?

Ho ricevuto il dépliant informativo realizzato da Federalberghi che illustra alcuni semplici gesti che possono limitare il rischio di esposizione al contagio, che adotterò per informare ospiti e team.*

Ci saranno misure a tutela dei lavoratori: temporanee o destinate a durare ?

Sul tema sicurezza nei luoghi di lavoro, è stato sottoscritto lo scorso 14 marzo dalle principali organizzazioni confederali di rappresentanza dei datori di lavoro e dei lavoratori su invito del Presidente del Consiglio dei ministri il “Protocollo di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”. Misure temporanee destinate a durare almeno fino a quando il Covid-19 non sarà definitivamente sconfitto.”

Le strutture di lusso possano avere l’occasione per sottolineare vantaggi competitivi “stellati” ?

“Confort, classe e sicurezza igienica degli ambienti e del servizio diventano un tutt’uno costituendo un “plus” spendibile nel marketing. In concreto le misure già predisposte nel Royal Hotel & Golf di Courmayeur: “ La pulizia è da tempo materia di valutazione sui portali e ora più che mai diventerà un plus spendibile in conversioni. Ai piani il nostro personale fedele da anni (per scelta non ci affidiamo a cooperative esterne) sanifica da sempre camere, corridoi, sanitari e dalla riapertura anche avvalendosi di macchinari ad Ozono. Le nostre cucine, di cui una anche a vista, sono in quanto a igiene e sanificazione come delle sale operatorie.
Abbiamo personale appositamente dedicato alla pulizia delle aree comuni interne ed esterne destinate alla ristorazione, al benessere e all’ intrattenimento che superano i 1600 mq totali. Basterà semplicemente certificare codesti processi e “venderli” bene. Noi vantiamo un elevato tasso di fidelizzazione: la cultura igienica sarà un motivo in più per tornare da noi.


Grand Hotel Royal e Golf, ai piedi della Vetta d’Italia, consente agli ospiti di vivere lusso, relax ed immersione nella natura, sensazioni uniche che solo una storica oasi di benessere al cospetto del Monte Bianco è in grado di regalare.     

“Vivere in montagna, significa imparare a guardare il cuore delle cose, vivere a contatto con una natura maestosa e prevaricatrice, che ci rammenta ogni giorno che non siamo altro che una piccola parte di essa” – Conclude Veronica.

Hotel Royal & Golfhttps://www.hotelroyalegolf.com/
Via Roma, 87, 11013 Courmayeur AO
Tel 0165- 831611



Margherita Manara

Margherita Manara

Giornalista per passione, curiosa per natura, free lance per vocazione, ha collaborato con le principali testate nazionali di quotidiani e riviste specializzate. I suoi interessi spaziano dal turismo all’economia, dalla moda al tempo libero. Non teme la noia, costantemente alla continua ricerca di nuovi stimoli e del bello, che si può nascondere ovunque. Ama il mare d’inverno e la montagna d’estate, scoprire località nascoste e angoli d’arte, conoscere persone. La cose più belle sono condividere la tavola ma anche gioia e avversità con gli amici e l’affetto con i propri famigliari.