Accordo per un Turismo sano e sostenibile

Accordo per un Turismo sano e sostenibile

Scritto da Redazione on . Postato in Turismo

Turismo sostenibile, accordo Ministero del Turismo-Gruppo FS-Enel. Il protocollo d’intesa è stato siglato da Luigi Corradi, Ad di Trenitalia.

Roma, Italia.

Un accordo per favorire iniziative e progetti

Mobilità elettrica, comunità energetiche, intermodalità dei trasporti. Un turismo sano e sostenibile è possibile ed è per questo che è stato firmato un accordo tra Trenitalia (Gruppo FS), il Ministero del Turismo ed Enel con l’obiettivo di favorire iniziative e progetti per promuovere un turismo rispettoso dell’ambiente e dei territori.

A siglare l’intesa per Trenitalia è stato l’Amministratore Delegato Luigi Corradi, assieme al Ministro del Turismo Massimo Garavaglia e al Direttore Enel Italia Nicola Lanzetta. L’intesa punta sulla promozione di soluzioni innovative finalizzate ad accrescere l’attrattività di particolari siti strategici ad alto flusso turistico, il tutto con un’attenziona particolare alla sostenibilità ambientale ma anche sociale.

Raggiungere località dal forte valore paesaggistico e culturale

Trenitalia, capofila del Polo Passeggeri del Gruppo FS Italiane, lavorerà per potenziare lo sviluppo di collegamenti ferroviari connessi anche con altre modalità di trasporto sostenibili verso le principali direttrici del paese. E per farlo saranno sviluppate particolari iniziative di promozione territoriale e accessibilità sostenibile a località ad alto interesse culturale in tutto il Paese, anche con itinerari su treni storici. In questo impegno rientrano anche i Travel Book, semplici guide che indicano le località ad alto valore paesaggistico e culturale raggiungibili con i treni regionali di Trenitalia. Inoltre, sempre in tema di turismo dolce e sostenibile, sono in vendita nelle librerie e online, le guide di Trenitalia (Gruppo FS Italiane) e Giunti Editore “I Regionali da vivere”. La collana racconta le bellezze culturali e paesaggistiche italiane raggiungibili comodamente con i treni regionali. Gli ultimi volumi pubblicati riguardano le regioni Calabria e Sardegna, che si sono aggiunti a quelli sulla Toscana, Liguria, Marche, Sicilia, Trentino-Alto Adige, Lazio, Valle d’Aosta, Puglia, Abruzzo, Umbria già in vendita.

Per un ottimale coordinamento delle iniziative, inoltre, le Parti convolte nell’accordo costituiranno una Cabina di Regia che avrà il compito di favorire la condivisione di informazioni e lo svolgimento periodico di attività coordinate di monitoraggio sull’attuazione del Protocollo.

Luigi Corradi: Ancora più attenzione agli spostamenti leisure sui treni regionali

E’ un accordo importantissimo che ci permette di diventare ancora più attenti alla sostenibilità del turismo, che a margine della presentazione del Protocollo ha poi annunciato su spinta del ministero, la nascita a settembre di una new company del Polo Passeggeri dedicata al turismo, con cui daremo ancora più attenzione agli spostamenti leisure sui treni regionali, dove in treno si possono aggiungere dei borghi particolari o sviluppare il cicloturismo, cioè prendere il treno per fare un viaggio e visitare una cittadina e tornare a casa con la bicicletta”.Ha sottolineato l’amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, Luigi Corradi.

Inaugurazioni e piani operativi

L’intesa congiunta si inserisce, dunque, un più vasto programma promosso dal Gruppo FS a partire dal suo Piano Industriale decennale e che vede nella sostenibilità uno delle sue direttrici di sviluppo principali. Va in questo senso, per esempio, l’accordo siglato il 9 maggio scorso tra Metropark (Gruppo FS), TheF Charging e Gruppo Stellantis per installare 600 colonnine di ricarica elettrica di auto e moto in 50 parcheggi delle stazioni del Gruppo FS. Sono già operative presso il Parkin’ Station di Milano 9 postazioni di ricarica per 18 auto elettriche, mentre nelle scorse settimane è stato inaugurato anche il Parkin’ Station di Napoli, un’area di 9.500 metri quadri presso lo scalo partenopeo con la disponibilità, sin da subito, di 12 postazioni di ricarica per auto elettriche, destinate a crescere nel tempo.

Azioni concrete, dunque, in linea anche con la ricezione nel nuovo Statuto del Gruppo FS della sostenibilità come “corporate purpose”, indirizzo programmatico che orienta l’attività delle imprese del Gruppo. 

Photo courtesy by F. S. Italiane