Palladio, un viaggio sensoriale che ci accompagna, con delicatezza e suggestione di immagini e suoni, alla conoscenza del grande architetto.

Un viaggio alla scoperta del grande Andrea Palladio

Scritto da Redazione on . Postato in Appuntamenti, Cultura, Spazi & Natura

Palladio, un viaggio sensoriale che ci accompagna, con delicatezza e suggestione di immagini e suoni, alla conoscenza del grande architetto.

Con la regia di Giacomo Gatti, in scena l’affascinante documentario di Andrea Palladio. Il docu-film (nelle sale cinematografiche il 20-21-22 Maggio), è un viaggio tra New York, la Virginia, Washington D.C., il Veneto delle grandi ville e la Roma dei templi classici. L’architetto padovano consacrato a prima archistar della storia per come ha influenzato il pensiero e lo stile progettuale di chi poi ne ha seguito il cammino.

Palladio, un viaggio sensoriale che ci accompagna, con delicatezza e suggestione di immagini e suoni, alla conoscenza del grande architetto.

Milano, Italia.
Palladio, un viaggio sensoriale che ci accompagna, con delicatezza e suggestione di immagini e suoni, alla conoscenza del grande architetto. Nato a Padova nel 1508 è diventato l’architetto più amato e richiesto dell’aristocrazia veneta e nei secoli a seguire modello a cui riferirsi.
Palladio è un film d’arte che il regista ha saputo sapientemente costruire attraverso le riprese delle sue opere a tuttotondo e in armonia con l’ambiente naturale circostante e i racconti di studiosi italiani e americani che ci restituiscono il suo genio, lascito preziosissimo per il mondo contemporaneo e per le generazioni future.

Palladio, un viaggio sensoriale che ci accompagna, con delicatezza e suggestione di immagini e suoni, alla conoscenza del grande architetto.

Il docu-film (nelle sale cinematografiche il 20-21-22 Maggio), è un’affascinante viaggio tra New York, la Virginia, Washington D.C., il Veneto delle grandi ville e la Roma dei templi classici. Una scelta di immagini soprattutto evocative portano in scena gli straordinari edifici iconici come Villa La Rotonda, Villa Foscari La Malcontenta, le chiese del Redentore e di San Giorgio Maggiore a Venezia, la Casa Bianca, il Campidoglio, il Pantheon e i fori romani.
I protagonisti del viaggio alla scoperta di Palladio, soso stati rappresentati dai maggiori architetti e studiosi, come: Peter Eisenman, Antonio Foscari, Kenneth Frampton, Lionello Puppi, George Saumarez Smith, Alexandra di Valmarana.

Di grande impatto e fondamentale importanza è la scena alla tavola di Villa Saraceno. Un incontro moderno tra “palladiani contemporanei”, proprietari, abitanti delle ville, esperti, studiosi, restauratori che intorno ad un tavolo sapientemente allestito a festa, dialogano raccontandoci il valore dell ‘universo antico e allo stesso tempo attualissimo di Palladio.

Una dedica speciale del film in memoria di Lionello Puppi, spentosi a Treviso lo scorso settembre. Il professor Puppi, una vita dedicata agli studi palladiani è riuscito nonostante la grave malattia ha partecipare alle riprese con estrema passione, dedicando la sua ultima testimonianza.

La realizzazione di Palladio è stata supportata da Regione Veneto – Veneto Film Commission, in collaborazione con Film Commission di Vicenza – Consorzio Turistico Vicenza è, Lombardia Film Commission, Regione Lazio – Lazio Cinema International e The Landmark Trust.

Raffaella Miceli