Roma, Palazzo della Cancelleria: i Virtual Tour della Mostra di Leonardo da Vinci

Roma, Palazzo della Cancelleria: i Virtual Tour della Mostra di Leonardo da Vinci

Scritto da Giovanni Scotti on . Postato in Appuntamenti, Cultura

L’arte e la cultura non si fermano, hanno deciso di aprirsi al pubblico in modo virtuale. A Roma in scena la mostra permanente di Leonardo da Vinci all’interno del Palazzo della Cancelleria, per vivere le invenzioni del Grande Genio.

Roma, Italia.

Lo spirito universalista del grande genio

La Mostra permanente di Leonardo da Vinci, che non è visitabile in presenza, a seguito della chiusura forzata dei musei motivata dell’emergenza sanitaria imposta dalla pandemia da Covid 19, ha lanciato tour virtuali, in diretta streaming, che permettono di immergersi nel fantastico mondo delle macchine e delle invenzioni del Grande Genio.

Leonardo da Vinci, talento universale del Rinascimento italiano, incarnò in pieno lo spirito universalista della sua epoca, portandolo alle maggiori forme di espressione nei più disparati campi dell’arte e della conoscenza: fu pittore, scultore, architetto, ingegnere, matematico, anatomista, musicista e inventore. Per questo, per la sua vivace curiosità e per la sua mente speculativa, Leonardo, da sempre, è definito “Il Genio Universale”: ha, infatti, spaziato in ogni campo del sapere umano del suo tempo.

Ricordiamo che la Mostra permanente di Leonardo da Vinci, inaugurata nel 2009 e diretta da Augusto Biagi, è allestita all’interno del Palazzo della Cancelleria di Roma ed ha il patrocinio sia del Comune di Roma sia della Regione Lazio per la sua valenza didattica.

Nella Mostra permanente di Leonardo da Vinci (800 mq di superficie) i visitatori possono vivere un’esperienza unica: possono, infatti, esplorare le riproduzioni del disegno originale di 51 macchine di grandi dimensioni inventate da Leonardo, tratte dai codici vinciani, vale a dire dagli scritti e dai disegni, in forma di appunti, che Leonardo ha redatto lungo tutto l’arco della sua vita. I modelli, che sono costruiti artigianalmente, come indicato da Leonardo nei Codici, con legno, corde, funi e colla, sono raggruppati in 4 sezioni: Aria, Acqua, Terra, Fuoco ed accompagnati da pannelli descrittivi, tradotti in 5 lingue, con la riproduzione del disegno originale di Leonardo.

Si possono ammirare: il paracadute, grazie al quale l’uomo “potrà gettarsi d’ogni grande altezza senza danno di sé”; i galleggianti, fatti di otri di pelle gonfi d’aria, definiti da Leonardo come il nuovo “modo di camminare sopra l’acqua”; la vite di Archimede, manufatto, pensate, ancora oggi utilizzato in agricoltura per il sollevamento dell’acqua e utile sia per l’approvvigionamento idrico e il prosciugamento delle paludi, che per l’impiego in fontane e giochi d’acqua; il rivoluzionario carro armato, una macchina bellica da toccare e da scoprire; la camera degli specchi, la stanza, molto probabilmente mai realizzata, esempio delle molteplici ricerche dell’artista nel campo dell’ottica e della riflessione multipla; la città ideale, il progetto di Leonardo di una città comoda e spaziosa, caratterizzata da architetture razionali e funzionali, strade ordinate, “alte e forti mura”, con lo spazio cittadino articolato su diversi livelli.

Nel museo è possibile partecipare anche a laboratori ed eventi al passo con i tempi

Il Museo permanente Leonardo da Vinci, dunque, è un vero e proprio punto di riferimento, uno strumento cognitivo completo per approfondire la conoscenza di Leonardo da Vinci: è stato eseguito, con minuzia di particolari, un imponente e singolare lavoro che ha permesso di realizzare vere e proprie macchine, tutte funzionanti, di grandi dimensioni, costruite con procedimenti speciali: Le macchine, che non possono essere definite solamente “modelli”, sono realizzate interamente in legno.

La mostra, che a suo tempo abbiamo trovato ben studiata e curata nei minimi particolari, è caratterizzata, inoltre, dalla interattività d elle macchine, che gioca un ruolo fondamentale. Mentre di norma nei musei le opere esposte non possono essere toccate, qui, nella Mostra permanente di Leonardo da Vinci viene offerta a ciascun visitatore la percezione sensoriale e la conoscenza di “Leonardo” in modo che lo stesso abbia la sensazione di immergersi in un passato di straordinaria attualità.

Grazie alla realtà virtuale, ad esempio, alcune delle più belle riproduzioni delle invenzioni di Leonardo si animano e prendono vita grazie ai 9 ologrammi visibili nel nuovo settore “DA VINCI, A NEW DIMENSION”, inaugurato a novembre 2016: un sistema di proiezioni tridimensionali virtuali presenta la proiezione, fluttuante nel vuoto, realistica e nitida, che permette di vedere la macchina di Leonardo come un oggetto fisicamente presente, in 3D. La particolare cura per i dettagli e l’altissima risoluzione delle immagini permettono non solo di scorgere alcuni dei più interessanti dettagli, che vengono anche illustrati, di volta in volta, da uno storico dell’arte, ma anche comprenderne meglio il funzionamento.

L’innovativa applicazione Cisco Webex Meetings

Pur essendo chiusi i musei a causa dell’emergenza sanitaria conseguente alla pandemia da Covid 19 in corso, la Mostra permanente di Leonardo da Vinci, utilizzando l’innovativa applicazione Cisco Webex Meetings, può essere visitata tramite dei virtual tour: i visitatori possono accedervi facilmente utilizzando solamente un link, che viene fornito dalla stessa mostra all’atto della prenotazione. Alla fine del virtual tour, i partecipanti possono anche partecipare ad un quiz: colui che risponderà correttamente alle domande riceverà in regalo il catalogo in pdf della Mostra.

Partiti i Virtual Tour anche per le scuole

Inoltre, poiché la Mostra permanente di Leonardo da Vinci ha, da sempre, un’attenzione particolare alle generazioni più giovani, è stato creato, anche, un programma apposito per le scuole di primo e secondo grado ed anche per le scuole superiori: sono stati, cioè, studiati dei virtual tour appositi per i più piccoli e i più giovani, affinché possano conoscere Leonardo, che lo ripetiamo con orgoglio, è stato uno dei più grandi artisti e scienziati della nostra storia, senza rinunciare al divertimento.

Ogni visita virtuale, inoltre, è corredata di schede, materiali audio-visivi e didattici forniti via link e, naturalmente, sarà sempre possibile intervenire in diretta.

L’istituto che, nel corso dell’anno scolastico, raggiungerà il numero di 600 visitatori virtuali, alla fine, sarà omaggiato dalla mostra con un computer per i suoi studenti.

INFO:

Questo il link del trailer: https://youtu.be/qGslMqWbbNE

Info: Mostra “Leonardo da Vinci. Il Genio e le Invenzioni – Le Grandi Macchine interattive” – Palazzo della Cancelleria, Piazza della Cancelleria 1, Roma – info@mostradileonardo.comdesk@mostradileonardo.comwww.mostradileonardo.com.

Giovanni Scotti

Come giornalista sono nato nel settore giuridico, che era il mio settore professionale. Poi ho ampliato i miei interessi alle novità tecnologiche, alla salute ed al turismo. Ora, sempre alla scoperta di novità in un mondo in evoluzione, dopo aver lavorato per diversi anni per riviste del settore cartaceo, continuo a collaborare come giornalista freelance con varie testate on line, in alcune delle quali sono anche responsabile di rubriche. Dirigo il periodico on line www.focus-online.it