NORTH-EAST INDIA TRAVEL MART 2017, CONSACRA LA NUOVA META DEL TURISMO INDIANO

Scritto da Redazione on . Postato in archivio1, Destinazioni, Turismo

Si tratta dell’India meno conosciuta, quella che non ci si aspetta. Un caleidoscopio di culture, che ha richiamato da tempo l’interesse degli antropologi perché ritenuta una delle zone al mondo con più le varie diversità culturali.

 

 

Guwahati, Assam, India Nordest.
E’ lo sviluppo del turismo nel Nord-est del Paese la grande sfida che ha lanciato il Ministero del Turismo Indiano in occasione dell’International Tourism Mart 2017 di Guwahati nell’Assam, con il claim Explore the Paradise unexplored
Si tratta dell’India meno conosciuta, quella che non ci si aspetta. Lontana dal boom economico, da Bollywood e dalle società informatiche, è un caleidoscopio di culture, che ha richiamato da tempo l’interesse degli antropologi perché ritenuta una delle zone al mondo con le più varie diversità culturali.

Una destinazione di grande potenzialità che al momento sta crescendo del 5,2%, ma che nei prossimi tre anni potrebbe raddoppiare, sfruttando anche le sinergie con i Paesi confinanti. Un territorio che è stato escluso dal rapido sviluppo economico dal resto del Paese, ma che oggi, grazie ai cambiamenti in atto nei paesi confinanti sembra finalmente avere una possibilità di sviluppo”. Lo ha sostenuto il rappresentante del Ministero del Turismo Indiano davanti a 66 delegati di 29 Paesi.
Per questo le iniziative del Governo Centrale di Dehli sono centrate sullo sviluppo delle infrastrutture (ricettività, collegamenti aerei e ferroviari), sulla promozione a livello internazionale e su azioni di marketing strategiche.

NORD-EST
I sette stati dell’Nord-Est coinvolti, conosciuti anche come Seven Sisters, Arunachal Pradesh, Assam, Manipur, Meghalaya, Mizoram, Nagaland, Tripura, oltre al Sikkim che è entrato a far parte dell’India solo nel 1975, hanno partecipato al Tourism Mart in Assam per lanciare congiuntamente questa destinazione emergente, che si differenzia dall’India classica. Non solo per l’aspetto umano, etnico e culturale dei sui abitanti, ma anche per il suo particolare ambiente naturale, con una biodiversità unica e una varietà paesaggistica che va dalla catena del Himalaya fino alle foreste tropicali, attraverso la fertile pianura del Brahmaputra, oltre a interessanti siti archeologici, templi induisti e monasteri buddisti, parchi nazionali e laghi. Per la promozione del turismo nel Nord-Est, il Ministero indiano ha coinvolto anche i Paesi del BIMSTEC (Bangladesh, Buthan, Myanmar, Nepal, Sri Lanka e Thailandia), oltre a quelli di ASEAN (Association of Southeast Asian Nations BruneiIndonesia, Malaysia, Filippine, Singapore, Thailand. Vietnam Laos e Cambogia).

Info
:
www.indiatourismmilan.com
https://incredibleindia.org/

Num.verde in India attivo 24h: tel. 1800 111 363
Email: info@indiatourismmilan.com

 

Luciano Riella