IL 20 LUGLIO 1969, CON LA MISSIONE SPAZIALE APOLLO 11, GLI ASTRONAUTI NEIL ARMSTRONG E BUZZ ALDRIN FECERO I PRIMI PASSI SUL SUOLO LUNARE. IL MONDO CELEBRA IL 50° ANNIVERSARIO DELL’ALLUNAGGIO

LUNA TU…..

Scritto da Franca Dell’Arciprete Scotti on . Postato in Appuntamenti, Cultura

IL 20 LUGLIO 1969, CON LA MISSIONE SPAZIALE APOLLO 11, GLI ASTRONAUTI NEIL ARMSTRONG E BUZZ ALDRIN FECERO I PRIMI PASSI SUL SUOLO LUNARE.
IL MONDO CELEBRA IL 50° ANNIVERSARIO DELL’ALLUNAGGIO


Milano, Italia


IN VALLE D’AOSTA: DALLA TERRA ALLA LUNA

IL 20 LUGLIO 1969, CON LA MISSIONE SPAZIALE APOLLO 11, GLI ASTRONAUTI NEIL ARMSTRONG E BUZZ ALDRIN FECERO I PRIMI PASSI SUL SUOLO LUNARE.  IL MONDO CELEBRA IL 50° ANNIVERSARIO DELL’ALLUNAGGIO

La Regione Valle d’Aosta vuole ricordare la  storica impresa americana e allo stesso tempo celebrare il proprio patrimonio archeologico, organizzando una serie di eventi di divulgazione scientifica che si terranno per tutto il mese di luglio presso l’Area megalitica di Aosta.

 Infatti nello stesso anno dell’epocale viaggio sulla Luna, si verificò  un momento importante per l’archeologia italiana, con la scoperta, avvenuta il 10 giugno 1969, dell’Area megalitica di Aosta.

Poco più di un mese prima che l’astronauta statunitense Neil Armstrong con la missione Apollo 11 mettesse per la prima volta il piede sul suolo lunare, gli archeologi Franco Mezzena e Rosanna Mollo individuarono, per primi, un sito fondamentale per la conoscenza delle epoche pre e protostoriche in Valle d’Aosta, con ritrovamenti che hanno permesso di collocare la Regione all’interno di una rete culturale di respiro europeo.

Nel mese di luglio gli archeologi della Soprintendenza per i Beni e le Attività culturali, insieme ai ricercatori dell’Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta, accompagneranno il pubblico in un inedito viaggio di scoperta nello spazio e nel tempo attraverso percorsi di visita paralleli in cui la particolare atmosfera dell’Area megalitica si arricchisce delle suggestioni di un’esposizione aerospaziale appositamente allestita. Saranno infatti presenti il modello del colossale razzo Saturno V utilizzato per portare gli astronauti sulla Luna, riprodotto in scala 1:10 (lunghezza 11 m), e del modulo di comando Columbia che ospitò l’equipaggio dell’Apollo 11, riprodotto in scala 1:1.

 I visitatori avranno la possibilità di entrare nella capsula Columbia e di vedere da vicino un frammento di meteorite proveniente dalla Luna, provando l’emozione di sentirsi “astronauti per un giorno”. Questa sarà inoltre un’occasione imperdibile per visitare l’Area megalitica, apprezzandone la straordinaria ricchezza archeologica, compiendo un viaggio nel tempo di oltre 6.000 anni.

Lo speciale percorso “Dalla Luna alla terra” prevede una visita unica per lasciarsi affascinare dal racconto del sito e degli uomini della preistoria valdostana, in un ambiente ricco di tracce di rituali misteriosi e di antiche attività, che faranno rivivere ai visitatori la meraviglia della scoperta del sito avvenuta nel 1969. 
Info: www.lovevda.it


50 DI QUESTE LUNE IN VAL D’EGA SULLE DOLOMITI

IL 20 LUGLIO 1969, CON LA MISSIONE SPAZIALE APOLLO 11, GLI ASTRONAUTI NEIL ARMSTRONG E BUZZ ALDRIN FECERO I PRIMI PASSI SUL SUOLO LUNARE.  IL MONDO CELEBRA IL 50° ANNIVERSARIO DELL’ALLUNAGGIO

In occasione del 50esimo anniversario del piccolo grande passo di Neil Armstrong e dell’umanità intera, lo sbarco sulla Luna sbarca in Val D’Ega (BZ), con una serie di eventi che, dal 14 al 21 luglio 2019, regalerà agli appassionati di astronomia momenti indimenticabili sulle Dolomiti, tra appuntamenti serali, osservazioni ed escursioni notturne nel contesto del primo Astrovillaggio d’Europa. Organizzate dal comune di Cornedo all’Isarco in collaborazione con il Planetarium Alto Adige, con l’associazione astrofili “Max Valier” e l’Associazione Turistica di Collepietra, le celebrazioni dello storico allunaggio dell’Apollo 11 vogliono sottolineare l’importanza della navigazione spaziale e il contributo dato dalla ricerca alla costruzione del nostro futuro.

Si comincia domenica 14 luglio con un’escursione notturna in compagnia dell’astrofisico David Gruber al monumento a Christomannos, sul Catinaccio, dove una tempesta stellare di informazioni, curiosità e approfondimenti sull’universo travolgerà i partecipanti, prima del ritorno all’Astrovillaggio di Collepietra.

Venerdì 19 luglio  uno speciale evento serale in programma presso l’Osservatorio astronomico di San Valentino in Campo di Sopra. Dalle 22:30, sarà poi possibile contemplare la luna nell’osservatorio astronomico in compagnia degli esperti del club astrofili Max Valier.

Saranno infine la piazza di Valentino in Campo, il Planetario e l’Osservatorio di Valentino in Campo di Sopra a ospitare gli appuntamenti di sabato 20 e domenica 21 luglio, tra i quali le bellissime escursioni guidate con osservazioni solari, l’avvincente prima cinematografica del film “CAPCOM GO”, dedicato allo storico sbarco sulla Luna.
Info: www.valdega.com


IN IDAHO:  CRATERS OF THE MOON

IL 20 LUGLIO 1969, CON LA MISSIONE SPAZIALE APOLLO 11, GLI ASTRONAUTI NEIL ARMSTRONG E BUZZ ALDRIN FECERO I PRIMI PASSI SUL SUOLO LUNARE.  IL MONDO CELEBRA IL 50° ANNIVERSARIO DELL’ALLUNAGGIO

Craters of the Moon in Idaho è un Monumento Nazionale decisamente strano: appare all’orizzonte tra Idaho Falls e Sun Valley come una enorme massa nera.

Sono oltre 1.600 kmq per il più grande campo di lava di basalto degli Stati Uniti d’America. Estensioni di  rocce frastagliate, nere, luccicanti cordate di lava pahoehoe ed ampi blocchi di pahoehoe, così belli ed al contempo deprimenti. Coni di brace si ergono sopra il livello del mare con rocce nere con forme strane; tunnel di lava sotto la superficie offrono lo spettacolo di caverne labirintiche che s’intrecciano. Il maggiore patrimonio del parco – i campi di lava – si formò quando una serie di vulcani eruttarono tra 2000 e 15.000 anni fa.

Un paesaggio così poco terrestre  da essere stato chiamato col nome “Crateri della Luna”.

National Monument nel  1924, poi ingrandito dal Presidente Bill Clinton nel 2000, fu utilizzato nel 1969  come campo di esercitazione per gli astronauti per  studiare la geologia vulcanica, così da poter descrivere ciò che avrebbero visto a 385 mila km. da casa e raccogliere i campioni più significativi,  considerando che la superficie lunare è coperta di materiali vulcanici.

Nell’estate del 2019 Craters of the Moon celebrerà il 50° Anniversario della Missione Apollo 11 del 1969 con eventi speciali.

Non ci sono alloggi a Craters, ma il Monumento è aperto tutto l’anno con orari diversi a seconda della stagione. Il visitor center si trova sulla U.S. Highway 20/26/93 a metà strada tra Arco e Carey. Un  percorso ad anello per auto di circa 11 km. offre esaustive opportunità per esplorare Craters of the Moon, includendo accesso a sentieri che conducono a varie formazioni vulcaniche.
Info: www.greatamericanwest.it/idaho


LA  JFK PRESIDENTIAL LIBRARY PER IL 50° ANNIVERSARIO DELL’ALLUNAGGIO

IL 20 LUGLIO 1969, CON LA MISSIONE SPAZIALE APOLLO 11, GLI ASTRONAUTI NEIL ARMSTRONG E BUZZ ALDRIN FECERO I PRIMI PASSI SUL SUOLO LUNARE.  IL MONDO CELEBRA IL 50° ANNIVERSARIO DELL’ALLUNAGGIO

Fu il Presidente John F. Kennedy a definire il progetto di una conquista tecnologica fondamentale nella storia degli Stati Uniti.  La visione del Presidente Kennedy sfidò la nazione a mandare l’uomo sulla luna già prima della fine degli anni ’60. Da cui un’enorme mobilitazione di risorse e forza lavoro senza precedenti che portò all’impresa del 1969.

Per celebrare il 50° anniversario dell’allunaggio dell’ Apollo 11, la John F.Kennedy Library Foundation ha annunciato iniziative formative ed educative che potranno ispirare ancora  il mondo intero  ad intraprendere nuove sfide.

Tanti gli eventi nel programma  di John F. Kennedy Library Foundation e  John F. Kennedy Presidential Library and Museum: un anno intero di celebrazioni  per i traguardi raggiunti e per il duraturo impatto del programma spaziale dell’Apollo.

Tra gli altri: l’esperienza di realtà aumentata che consentirà al pubblico di immergersi in prima persona nella missione dell’ Apollo 11 da qualsiasi luogo nel mondo, lo Space Day, il 20 luglio, con attività commemorative, i Forum Series per  mettere in evidenza l’importanza dell’Apollo 11 e dell’impatto del Presidente Kennedy sulla missione e sulla NASA in generale.
Info: www.massvacation.it

Franca D. Scotti

Franca Dell’Arciprete Scotti

Franca Dell’Arciprete Scotti

Mille interessi potrebbero portare alla dispersione. Per fortuna non è così. Milanese di adozione, adora questa città che dà tutto, compresa la possibilità di sperimentare il giornalismo in vari settori, dalla moda, al beauty, al design. Ma la passione rimane quella dei viaggi a breve e lungo raggio, per cui scrive su varie testate, anche con proprie rubriche di benessere, gastronomia, cultura. La laurea in Lettere Classiche le ha regalato il piacere della precisione e del metodo, accompagnati dalla scoperta del bello e della leggerezza.